Torino-Sassuolo: Valdifiori elemento chiave per i compagni, e sulle fasce…

Torino-Sassuolo: Valdifiori elemento chiave per i compagni, e sulle fasce…

La lavagna tattica / Il regista può dare a Baselli la possibilità di svariare ed inserirsi, la differenza la faranno comunque le motivazioni

Commenta per primo!

Questa sera si chiude il campionato del Torino, nella gara interna contro il Sassuolo: una squadra che senza dubbio vorrà fare una bella prestazione anche e soprattutto per Di Francesco, perchè il tecnico dovrebbe andare via a fine stagione e quindi i suoi ragazzi vogliono lasciare un bel ricordo al mister che in terra emiliana tanto ha fatto di bene nelle ultime stagioni. Mihajlovic ieri ha rivelato l’intera formazione in conferenza stampa e con essa il ritorno al 4-3-3 per via della squalifica di Ljajic: al di là del discorso tecnico tattico, non cambia niente nell’atteggiamento ed è evidente che sarà determinante la voglia di fare bene. Le motivazioni dunque, ed il Torino ne dovrebbe avere di più: dopo i sette gol presi ed uno segnato in due partite, sarebbe ora di dare qualche pallone importante per Belotti per riscattarsi, e poi è evidente che ci sarà la voglia di salutare il pubblico granata in maniera positiva; ci vorrebbe insomma una vittoria importante.

Come detto oggi si vedranno due 4-3-3 praticamente a specchio, moduli molto simili perchè entrambe le formazioni giocano molto sulle fasce e per l’uno contro uno sugli esterni: bisogna fare attenzione proprio agli esterni Berardi e Politano, perchè sono due giocatori che sono molto in forma, poi dipende chi giocherà come punta ma probabilmente Di Francesco confermerà Iemmello che ultimamente sta trovando la via del gol con costanza. Dall’altra parte, il tridente Iago-Belotti-Boyè: il valore di questi sei giocatori sarà determinante, chi prevarrà sulle fasce esterne con ogni probabilitàvincerà la partita.

Un altro elemento al quale bisognerà fare parecchia attenzione saranno le palle inattive, poichè il Sassuolo gioca molto su queste soluzioni, basti vedere l’ultimo gol messo a segno la settimana scorsa da Magnanelli che è arrivato con tiro da fuori in seguito ad uno schema ben preciso su calcio d’angolo. I neroverdi sfruttano tantissimo i calci da fermo, ed i granata li patiscono particolarmente. Un’importante chiave tattica della partita potrà poi essere rappresentata da Valdifiori, che torna titolare dopo tantissimo tempo ed è tuttavia un giocatore che può risultare fondamentale sia nel dare ordine a centrocampo sia soprattutto perchè permette a Baselli di fare qualche movimento in più in attacco.

FC Torino v Udinese Calcio - Serie A

La grande qualità di Baselli si può vedere anche in situazioni come il passaggio finale e soprattutto gli inserimenti, che con il 4-2-3-1 può fare di meno perchè è maggiormente bloccato a metà campo mentre invece il 4-3-3 gli dà più libertà d’azione. Allora ecco che Valdifiori può essere importante, se non determinante, anche per Baselli, perchè permette i suoi sganciamenti. Per quanto riguarda la difesa quella odierna è compatta, con la conferma di De Silvestri e con Barreca che finalmente torna titolare: questa retroguardia ha  un mix di elementi importanti, come esperienza e qualità. A questo punto mancano soltanto come detto le motivazioni, ed i giocatori del Torino dopo le due ultime figuracce ne dovrebbero avere di più.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy