Toro, occhio a Musa Barrow: vuole tornare a colpire dopo i gol segnati al Fila

Toro, occhio a Musa Barrow: vuole tornare a colpire dopo i gol segnati al Fila

Focus On / L’attaccante gambiano è in leggero vantaggio su Petagna e potrebbe giocare di nuovo contro i granata

di Marco Notaro, @MarcoNotaro17

Domani è il giorno di Atalanta-Torino. Uno scontro diretto decisivo per i granata che arrivano ad una partita-chiave per il prosieguo di questa stagione con tante assenze. I bergamaschi invece arrivano da un momento abbastanza positivo e hanno scoperto di recente un nuovo talento: Musa Barrow difatti è probabilmente il nuovo crack del vivaio nerazzurro. Andiamo a scoprire meglio chi è questo ragazzo.

MINACCIA – Il 19enne gambiano sta vivendo un momento magico ed ha segnato il suo primo gol in Serie A contro il Benevento, nel turno infrasettimanale di mercoledì scorso. 7 presenze per lui in questo campionato, una sola gara da titolare contro l’Inter e poi sempre subentrato a partita in corso per un minutaggio totale di 155′. Il giocatore è classe 1998, giovanissimo ed è una delle più grandi promesse del vivaio bergamasco. Una vera e propria mina vagante che potrebbe essere pericolosissimo per i granata e forse già tanti tifosi si ricorderanno di lui, perché ha segnato già due gol al Torino nella prima partita ufficiale dell’anno al Filadelfia. Musa Barrow è il capocannoniere del campionato Primavera con 23 reti, il cui bottino si è fermato solo per la chiamata di Gasperini in prima squadra. Ha esordito contro la Juventus nelle due semifinali di Coppa Italia, giocando due spezzoni di gara e ora sogna di vivere la prossima stagione da protagonista anche in Europa. L’allenatore dei bergamaschi ne esalta le sue qualità sotto porta, afferma che sta imparando in fretta e se lo fa anche lui che ha lanciato tantissimi talenti nel nostro campionato qualcosa vorrà pur dire. L’attaccante viene da Kanifing, distretto della capitale del Gambia Banjul. Si è unito all’Atalanta nel gennaio del 2016, dove i talent scout nerazzurri. Cresciuto con la passione del calcio e giocando per strada, consapevole di quanta lui ne abbia già fatta per arrivare in due anni ad esordire e segnare in Serie A. Tredici gol segnati al primo anno di Primavera tra campionato e Viareggio Cup, bottino raddoppiato quest’anno, 7 assist e 8 doppiette, numeri da capogiro per un giocatore che aveva cominciato la propria carriera da trequartista e che all’evenienza può giocare da esterno. Velocissimo, ennesima scommessa vinta dal vivaio atalantino, aiutato dalle partenze di gennaio di VidoOrsolini che hanno creato i presupposti di una sua convocazione in prima squadra.

BALLOTTAGGIO – Musa Barrow dovrebbe essere in leggero vantaggio su Petagna e dovrebbe quindi partire da titolare contro il Torino. Ha già scavalcato Cornelius nelle gerarchie di questo fine stagione ed è stato lanciato anche grazie all’infortunio che ha fermato un Ilicic, che mai come questa stagione si è dimostrato decisivo. La fortuna aiuta gli audaci del resto e questo ragazzo sembra proprio esserlo, per questo Burdisso e compagni dovranno stare molto attenti a lui.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy