Mihajlovic: “Toro più forte di quando c’ero io, se domani vedrò Cairo gli parlerò”

Mihajlovic: “Toro più forte di quando c’ero io, se domani vedrò Cairo gli parlerò”

Verso il match / L’allenatore del Bologna ha presentato così il match di domani sera

di Redazione Toro News

È appena terminata la conferenza stampa pre-partita di Sinisa Mihajlovic. L’ex allenatore del Torino ha presentato la partita di domani sera (ore 20.30, diretta DAZN): in palio tre punti molto importanti sia per i granata (in chiave Europa) che per i felsinei (in chiave salvezza). Ecco le sue dichiarazioni:

“Hanno giocatori di qualità che possono segnare in qualsiasi momento, sono una squadra più forte di quella che allenavo io. È stato bravo Mazzarri, che ha dei giocatori che si adattano bene al suo stile di gioco.

Quando viene toccato il tasto dell’esonero: “Non dico mai attraverso i giornali quello che devo dire ai miei ex presidenti o ex giocatori. Preferisco un faccia a faccia e se domani vedrò Cairo ci parlerò”.

Poi su Andrea Belotti: “Gli voglio molto bene, è un ragazzo onesto, positivo. Quando fa gol sono felice per lui, quando non ci riesce so quanto soffre. È molto generoso in campo, aiuta molto la squadra e spesso dà la scossa ai compagni con il suo pressing. Per un certo periodo si è trovato in difficoltà dal punto di vista mentale per la pressione del calciomercato nei suoi confronti. Dovremo stare attenti a non farlo girare e calciare in porta, è molto pericoloso”.

Edera? Non si è allenato per una settimana per superare un dolore alla spalla, ora sta migliorando. Potrebbe entrare a gara in corso. Spero di avere tutti a disposizione dopo la sosta”.

20 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. vieste_granata - 1 settimana fa

    Sei e rimarrai un allenatore mediocre. Sopravvalutato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. patricio.hernandez - 1 settimana fa

    a dire il vero mi ricordo di carlao/castan/rossettini il mitico joe harth(groviera..)1oo kg maxi, martinez che manco con le mani o iturbe che di turbo aveva poco..mi ricordo parecchie belle partite con gli attaccanti belotti/liajc/ poi iago che rendevano alla grande..mi ricordo di aver visto in campo i canterani barreca ed edera mi ricordo i tifosi a bordo campo ad orbassano e i cancelli della nostra casa sempre aperti mi ricordo lo spirito combattivo soprattutto con i gobbi…e mi ricordo anche le batoste ogni volta che giocavamo con il napoli la cessione di benassi e l’acquisto di niang …la storia dice che mazzarri ha una carriera alle spalle rispetto a miha di altro spessore anche se a me mazzarri che chiude il fila mi fa ultraincazzare,il suo modo di essere piangino non mi piace come non mi fa’ impazzire il suo gioco anche se per ora pare essere redditizio..non capisco e condivido questo atteggiamento ultraostile di alcuni verso miha ‘uomo-toro’ fermo restando le lacune tecniche.. fvcg

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. bergen - 1 settimana fa

    Il più grande ed inaccettabile difetto che imputo a Mihajlovic é quello di aver parlato male pubblicamente dei suoi giocatori.
    E’ un comportamento che divide, crea malumori e danneggia la squadra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. patricio.hernandez - 1 settimana fa

      be’ maxi lopez prendeva fior di milioni e pesava come un lottatore di wrestling baselli quando gioca sembra una signorina…..non mi pare visto le laute buste paga ed una piazza come il toro che sbagliasse anzi!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Filadelfia - 1 settimana fa

    E te pareva se non accampava scuse per i disastri del periodo in cui allenava il TORO. Ma se era stato proprio lui ad elogiare pubblicamente Cairo per la rosa che gli aveva dato, tanto da definirlo meglio di Ferrero. Vediamo di battere il Bologna che è la cosa più importante. FVCG.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. PrivilegioGranata - 1 settimana fa

    A me sembra che gran parte dei giocatori attuali li abbia allenati anche Mihajlovic al Toro.
    Adesso in più ci sono Izzo, Meité, Djidji, Zaza, Ola Aina.
    In meno Obi, Acquah, Benassi, Ljajic, Valdifiori, Niang.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PrivilegioGranata - 1 settimana fa

      In teoria un commento come il mio, qui sopra, che elenca semplicemente chi c’era allora e chi c’è adesso non dovrebbe essere soggetto a mi piace – non mi piace.
      Sono semplici dati di fatto, inoppugnabili nella loro oggettività.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granat....iere di Sardegna - 1 settimana fa

        Può darsi che sia perché hai dimenticato che non ci sono più sadiq, molinaro…poi magari a ritroso possiamo anche citare rossettini e carlao…la squadra allenata da Mazzarri è certamente più forte di quella di miha, anche perché si è speso molto di più per farla…tuttavia l’allenatore bravo sa fare bene anche con una squadra sulla carta più debole…sinisa non può recriminare su nulla perché gli è stata data la squadra che voleva, per sua stessa ammissione, più che altro sarà incazzato perché l’esonero glielo ha comunicato petrachi. Mazzarri invece deve dimostrare sul campo di avere una squadra più forte e portarci in europa. Investimenti della società e ingaggio percepito lo richiedono. Se ciò avverrà saremo tutti più contenti e mazzarri potrà restare al Toro perché avrà raggiunto gli obiettivi prefissati.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. ellelibo_669 - 1 settimana fa

    miha e’ stato l’ennesima cortesia del ns presidente alla precedente dirigenza del milan.. a noi e’ costato due anni sportivamente persi.. ma ormai e’ passato..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Tifoso da Malta - 1 settimana fa

    Oggi e un nostro ex mister. Io lo stimo perche anche lui a pilotato l progetto Toro. Tanti Auguri (ma non per domani!!)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Akatoro - 1 settimana fa

      Bel commento. Anche io non riesco a portar rancore a chi è stato parte dell’universo granata ( eccezion fatta per la gente come maksimovic e similari). Da Mihajlovic inizialmente mi aspettavo qualcosa in più, lui però credo ci abbia messo il cuore e l’impegno e a me basta per aver sempre stima e simpatia per l’allenatore o giocatore di turno ( se hanno limiti qualitativi non gliene si può fare una colpa, la colpa semmai e di chi li ha scelti) altra cosa invece quando manca la voglia e l’impegno o il rispetto per la maglia ( vedi Niang, Soriano maksimovic Cerci ecc

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. anpav - 1 settimana fa

    Se vale il discorso “Mazzarri ha uomini migliori” ora, valgono anche:

    – L’anno scorso a parità di rosa, un girone a testa, risultati ben migliori per Mazzarri come punti, gol fatti e gol subiti. tutto insomma.

    – Sirigu, Nkoulou, Moretti, Rincon, Baselli, De Silvestri, Ansaldi per citare quelli che giocano dietro e spesso, c’erano già. Eppure di gol ne subivamo a grappoli!

    – Ventura aveva una rosa ancora più scarsa; eppure come risultati alla fine è stato superiore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granat....iere di Sardegna - 1 settimana fa

      Dato per scontato che tu abbia ragione, rimane sempre il problema a monte. Mihaijlovic non ce l’ha portato babbo natale ma è stato ingaggiato dallo stesso presidente che c’è ora. Questo continuo cercare di provare che Mazzarri è migliore di Sinisa (ci mancherebbe, prende anche più soldi…) è semplicemente inutile. Se Sinisa era così scarso bastava non ingaggiarlo. In ogni caso sarebbe opportuno smetterla anche per motivi scaramantici, non sia mai che proprio questo continuo martellare sullo stesso tasto non ci porti sfiga proprio domani che ce l’abbiamo come avversario….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. anpav - 1 settimana fa

        Buongiorno.
        Il mio era un commento sul tema proposto dal giornalista. E sulla frase scaricabarile detta da Miha”sono una squadra più forte di quella che allenavo io.”

        E’ chiaro anche a me di chi sia la colpa dell’arrivo del tecnico serbo.
        Anche io, comunque, sono scaramantico. pertanto accolgo il Tuo invito e smetto di parlarne. Almeno fino a sabato sera tarda.
        Buona giornata

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. alexku65 - 1 settimana fa

        Grande Granatiere…difficile non sposare le tue opinioni stt perché non cerchi il consenso come invece spesso fanno i Mazzarri boys…poi sai bene che molti i loro dividono il mondo semplicemente in buoni e cattivi…e per i bimbi educati a pane e Mazzarri Sinisa si sa che è cattivissimo…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. anpav - 1 settimana fa

          alex, lungi da me andare in polemica, che invece tendo a evitare sempre.
          Solo per la precisazione, a mio parere, tra i due, chi ha avuto i risultati migliori, sia al Toro che altrove, è evidente.
          Ma non mi considero un Mazzarri Boy in quanto non è il mio allenatore preferito. Non è lo stile di calcio che prediligo e che vorrei per la mia squadra.
          I risultati però per ora sono dalla sua. penso possa essere definito un dato oggettivo. Finchè va così, lasciala andare. In caso contrario se ne riparlerà. Gli allenatori passano, solo il Toro resta. Buona serata

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Granat....iere di Sardegna - 1 settimana fa

          Ma no alex, con anpav poi ci vogliamo bene, so che sotto sotto mi vuole bene….

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        3. unasolafede - 1 settimana fa

          Alexku65. Senza offesa il tuo è il commento del bue che da del cornuto all’asino. Gli altri dividono il mondo in buoni e cattivi ma fra tutti i commenti sei l’unico che etichetta qualcuno. Dell’arrivo di Sinisa al Toro io ero contento salvo poi trovarlo un disastro come allenatore. Spero che domani venga salutato con un applauso perché è una persona schietta e genuina ma in panchina mi tengo Mazzarri tutta la vita anche se mi è meno simpatico. Significa essere Mazzarri boys? Se a te piaceva di più Mihajlovic bene, è una tua rispettabile opinione. Ha ragione Granatiere: ora sono disquisizioni che non servono a nulla. Ciao, alla prossima.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Marchese del Grillo - 1 settimana fa

    Io ho profondamente amato quest’uomo, ma anche detestato fino ad odiarlo. Contraddizioni fortissime! Non posso dimenticare, in ogni caso, che mi ha dato delle emozioni enormi e ridonato la passione che si stava affievolendo. Grazie Mister!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. alexku65 - 1 settimana fa

      Bravo Marchese

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy