Inter-Torino 2-0: il primo tempo dei granata è da dimenticare

Inter-Torino 2-0: il primo tempo dei granata è da dimenticare

Al 45esimo / Toro troppo timido, Icardi e compagni fanno quel che vogliono

di Marco Parella

Prima trasferta stagionale per Belotti e compagni che arrivano in un San Siro malmostoso per la sconfitta all’esordio degli uomini di Spalletti.
Si rinnova la sfida tra bomber di razza tra Icardi e Belotti, con Mazzarri che recupera in extremis Izzo e Ansaldi, dà ancora fiducia a Meite e fa esordire Soriano dal primo minuto, complici le assenze nel centrocampo granata. Inter con la difesa a tre e la coppia Perisic-Politano ai lati di Icardi.

Inizio prudente del Toro che controlla i movimenti dell’undici nerazzurro, ma non riesce a portare avanti la palla oltre la trequarti. L’equilibrio si spezza però molto presto: al sesto minuto Icardi mette in mezzo dalla destra un pallone che pare inoffensivo, invece diventa un assist al bacio per Perisic che, sfruttando l’indecisione di Izzo e De Silvestri, scaraventa in rete a due passi dall’area piccola.
Al 12esimo una bella iniziativa personale di Iago Falque sfuma sul tocco di Meite che prova a servire in profondità Ansaldi, che si era fermato.

Al quarto d’ora di gioco ancora un’occasione per l’Inter che va vicina al raddoppio con un colpo di testa di Politano, dopo sponda aerea di Perisic. Para sicuro Sirigu. I padroni di casa affondano con continuità sulla fascia destra, Ansaldi e Moretti in difficoltà. L’argentino si infortuna in un contrasto con Vrsaljko, Mazzarri manda in campo Aina. Alla mezz’ora Politano entra in area, tacco per Vrsaljko che la metta in mezzo, Izzo in angolo di testa. Sul corner l’Inter prova lo schema mandando al tiro Perisic dal limite, palla ribattuta. Dopo nemmeno due giri di lancette, ecco il 2-0: Politano batte una punizione dalla destra, palle nel mucchio dove svetta De Vrij.

Al 35esimo ci prova anche Vecino che, dopo aver recuperato palla a centrocampo, prova a liberare il destro, conclusione deviata sul fondo. Un minuto dopo giallo a Moretti per fallo su Politano, con il numero 24 che si ferma poi a dirne quattro all’ex Sassuolo. Ne nasce un piccolo capannello tra giocatori, subito calmati dall’arbitro. Il primo tiro in porta del Toro arriva al 39esimo, grazie a un colpo di testa di De Silvestri su imbeccata di Moretti. Palla debole e centrale, nessuno problema per Handanovic.

A 120 secondi dal termine del primo tempo, Belotti in progressione viene atterrato al limite dell’area avversaria. Mazzoleni fischia la punizione, con Iago che si presenta sul punto di battuta. Il suo sinistro sibila di un nulla alla destra dell’incrocio.
Dopo due minuti di recupero terminano i primi 45′. Tutto troppo facile per l’Inter.

14 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. toromancino - 7 mesi fa

    E alura?!?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13967438 - 7 mesi fa

    Da dimenticare?
    Da dimenticare un corno.
    Questo primo tempo è da incidere a fuoco nella carne dei giocatori per come non si affronta una partita.
    Non è un delitto perdere o essere più scarsi: lo è mettersi nella condizione di essere in balia dell’avversario a ogni passaggio, come i nostri han fatto oggi.
    Dubito di veder giocare a calcio da parte del Toro durante il secondo tempo: stasera non è cosa, per un motivo o l’altro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Toro71 - 7 mesi fa

    Abbiamo incontrato finora la Roma è l’Inter. Ma cosa pretendavamo che facessero 6 punti. Ma finiamola. Un inizio campionato a dir poco proibitivo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. silviot64 - 7 mesi fa

      Sei no, ma magari uno … le squadre più forti e un vantaggio incontrarle a inizio preparazione. Ma di che stai parlando ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. lello - 7 mesi fa

    Sempre e solo forza toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. torracofabi_209 - 7 mesi fa

    Certo che con l’esubero di punte che abbiamo, non si è superato il centrocampo, vedere la qualità e la grinta seduti in panchina a me fa girare le scatole…. Fossi in Cairo in questo momento avrei un diavolo per capello. Con la gente buona in campo ci sta a perdere ma perlomeno si gioca. Mazzarri pensa solo a difendere anche sul 2 0. Mha!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. sylber68 - 7 mesi fa

    Antonio Conte, subito

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. morassut.maur_726 - 7 mesi fa

    Non c’è partita, cerchiamo almeno di non prendere una imbarcata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sylber68 - 7 mesi fa

      Non c’è partita perché abbiamo un allenatore incompetente

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. prawn - 7 mesi fa

    se timido e’ un sinonimo di scarso, sterile, inutile, penoso allora si

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. sylber68 - 7 mesi fa

    Antonio Conte subito, verrebbe di corsa, lo so….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. mabol - 7 mesi fa

    imbarazzanti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Granatissimo - 7 mesi fa

    Speriamo in una reazione dei ragazzi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. robertozanabon_821 - 7 mesi fa

    L’ anno prossimo Cairo prende Gasperini. Si è rotto i coglioni anche lui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy