Gattuso pre Milan-Torino: “Un pensiero a Radice, abbiamo perso un grande uomo”

Gattuso pre Milan-Torino: “Un pensiero a Radice, abbiamo perso un grande uomo”

Conferenza / Le parole del tecnico rossonero alla vigilia del match contro il Torino

di Redazione Toro News

Il Torino è alle porte e il Milan è pronto ad ospitare a San Siro la squadra di Walter Mazzarri. A poco più di un giorno dal match di domenica sera, a parlare è Gennaro Gattuso; allenatore del Milan. Un anno di panchina per il tecnico rossonero, che stila un primo bilancio: “Se siamo migliorati non è un caso, bisogna continuare così con grande voglia di stare qua, senso di appartenenza e volersi migliorare. In questo senso ho visto questo da molti giocatori e voglio continuare a vederlo perché questa è la cosa più importante in tutto questo“.

Poi ancora sulle scelte di formazioni di domani: “Higuain e Cutrone possono giocare insieme. E’ vero che non segna da un mese, ma in realtà sono due partite perché è stato squalificato, c’è stata la sosta. E’ un grande giocatore e non sarà mai un problema finché ci sarò io“. Il match contro il Torino è alle porte, Gattuso mantiene alta la guardia: “Domani abbiamo una partita difficile, dobbiamo fare molta attenzione. A livello di mentalità siamo sulla strada giusta, per avvicinarci alle altre squadre dobbiamo ancora crescere tanto. La società vuole fare cose importanti e se camminiamo tutti verso la stessa direzione possiamo dare un valore aggiunto“.

Un pensiero anche a Gigi Radice, deceduto ieri all’età di 83 anni: “Il mio pensiero va a Luigi Radice: una grande persona, un grande sportivo, le mie sincere condoglianze a tutta la sua famiglia, abbiamo perso un grande uomo“. Poi ancora, una riflessione tra il Torino e il prossimo turno di Europa League: “Prima viene il Torino, all’Europa League ci penseremo più avanti“. Sarà Iago Falque il giocatore più temibile del Torino: “Assomiglia a Suso, sembrano fatti con lo stampino. E’ un giocatore con caratteristiche da tutti gli altri, a livello tecnico è completo: sa fare gol, assist, giocare in velocità. Sa farti male da solo ma può anche creare per mandare in gol i suoi compagni di squadra“. Poi ancora una nota tattica sul match di domani: “Ho tante idee in testa, vorrei giocare a tre, forse giocheremo a tre. Ho anche pensato di far giocare Suso mezz’ala però è difficile, dobbiamo valorizzare i giocatori che abbiamo nel loro ruolo migliore. Decideremo durante la rifinitura“.

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. BIRILLO - 5 giorni fa

    Alla fine degli anni 70 hanno preso un telaio Lancia, un motore Ferrari, quello della Dino è hanno messo nei rally la Stratos.
    Se Iago deve fare il trequartista, si dica che Mazzarri non ha fegato per il 3 4 3 o il 4 3 3. Iago è un’ala destra e rende molto di più li. Inoltre Baselli può sopperire in regia avanzata ma non a livello, e Soriano, per ora non ha dato frutti. Critico Mazzarri ? Da tifoso e me ne dispiace, umanamente ma non per quelli che sono i palesi errori. Domani ci sorprende e mi eclisso. Spero alla grande.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BIRILLO - 5 giorni fa

      e…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. BIRILLO - 5 giorni fa

    Grazie Ringhio per il pensiero. In bocca al lupo ma attenti alle nostre cornate.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. SiculoGranataSempre - 5 giorni fa

    Suso e Falque fotocopia, ma lui non lo fa giocare trequartista, lui…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 5 giorni fa

      Falque è complessivamente meglio di Suso e non lo dico perché è del Toro. Lo confermano i numeri. Proprio perché Iago è meglio, può fare il trequartista, alla bisogna.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy