Berretti: bel tris in amichevole all’Inter

Berretti: bel tris in amichevole all’Inter

Vittoria di prestigio per i ragazzi di Capriolo contro i nerazzurri: a segno Bongiovanni, Tassone e Sandri, sugli scudi Spaneshi

di Diego Fornero, @diegofornero

Inizia con una bella vittoria nell’amichevole di prestigio contro l’Inter il settembre della Berretti del Torino, guidata da mister Max Capriolo, che supera 3-1 ad Alpignano i nerazzuri di mister Corti, all’esito di una gara condotta quasi sempre all’attacco.

L’AVVIO: KONE CI PROVA

Primo tempo senza goal, ma con maggiori occasioni di marca granata. Il più vivace, su sponda Toro, è senza dubbio Kone, che impegna per la prima volta l’estremo difensore nerazzurro Pozzer dopo otto minuti, raccogliendo con un tap-in rasoterra un pallone servito caparbiamente da Spaneshi dopo una serie di rimpalli. Al 17’ è ancora l’ivoriano a concludere con un bel rasoterra, deviato in corner, mentre al 29’ l’ex Bassano serve Spaneshi di tacco in area ma il laterale granata viene anticipato dall’estremo difensore in uscita.

Dopo una fase di gioco prolungato a centrocampo, bisogna attendere il finale della prima frazione per vedere altre occasione: al 43’ Cuoco raccoglie un bel pallone in verticale e si invola verso la porta nerazzurra, peccando un po’ di generosità per servire il solito Kone, che non trova il tempo della conclusione e perde palla. Risponde l’Inter con un lancio dal limite di Vezzani, mentre nei secondi finali Mancuso riesce ad anticipare ancora una volta Kone, lanciato verso la porta addirittura da un lancio lungo del portiere granata Trombini.

SUCCEDE TUTTO NEL SECONDO TEMPO

Nella ripresa, i ritmi non si impennano: la prima occasione è, al terzo minuto, per l’Inter, con capitan Burgio che prova a sfondare e trova il palo, dopo una serie di batti e ribatti tra le fila granata. Per vedere un po’ di movimento bisognerà attendere il 18’, quando Montenegro pennella un bel cross per Bongiovanni e quest’ultimo, in spaccata, insacca il goal del provvisorio 1-0. Alla mezzora, i granata hanno poi l’occasione per raddoppiare, con un tocco al volo di Savino che percorre l’area e termina non di molto a lato del secondo palo.

Il pari nerazzurro arriva al 35’: gran parte del merito va a Burgio, che prende palla ed avanza verso l’area resistendo agli attacchi granata, smistando sulla sinistra per Ballabio che lascia partire un potente mancino angolato che si insacca all’angolino. L’1-1, però, dura pochissimo: un minuto dopo il Toro trova di nuovo il vantaggio con un bel tap-in di Tassone, in campo da pochi secondi, su assist di Autieri dalla destra, per il provvisorio 2-1. Un minuto dopo, poi, è ancora Toro, con un’elegante conclusione di Sandri sotto la traversa, che vale il terzo gol granata e il definitivo doppio vantaggio.

In attesa del campionato, un test convincente per i ragazzi di Capriolo, che si presentano ai nastri di partenza con una rosa convincente, ben attrezzata per fare bene, nonché per costituire un ottimo serbatoio per la Primavera di Coppitelli, grazie ad alcune individualità dall’ottimo tasso tecnico. Su tutti, oggi, menzione speciale per Spaneshi, terzino instancabile che ha macinato chilometri sulla fascia destra, proponendosi come uno dei talenti su cui tenere puntati gli occhi per la stagione che verrà.

TORINO – INTER 3-1

MARCATORI: st 18’ Bongiovanni (T), st 36’ Ballabio (I), st 37’ Tassone (T), st 38’ Tassone (T)

TORINO (4-3-3): Trombini (st 20’ Fontana); Spaneshi, Leggero (st 26’ Diakhoumpa Papa), Cuoco (st 1’ Siniega) Laurenzi (st 20’ Buffo); Rotella (st 10’ Sandri), Cuoco (st 10’ Autieri), Garetto; D’Ambrosio (st 1’ Montenegro), Ibrahimi (st 10’ Savino, st 35’ Tassone), Kone (st 10’ Bongiovanni)

All. Capriolo

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. al_aksa_831 - 3 mesi fa

    Diego, già che c’eri non potevi mettere anche la formazione dell’Inter?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy