Berretti, Finale Scudetto: Inter-Torino 2-1, niente “undecima” per i granata

Berretti, Finale Scudetto: Inter-Torino 2-1, niente “undecima” per i granata

Post-partita / I ragazzi di Fogli perdono la finale contro l’Inter, nonostante un’inizio di gara vivace e gli attacchi del finale

Il match della finale tra Inter e Torino della categoria Berretti è cominciato sotto un caldo molto pesante sul terreno di gioco, ma che non ha frenato i giocatori: infatti le due squadre sono subito partite con il coltello tra i denti, il Toro in particolare. Dopo solo tre minuti i granata si sono infatti portati in vantaggio grazie ad un gol di Tuttisanti con un sinistro molto preciso, che non ha lasciato scampo al portiere nerazzurro. Dopo il vantaggio granata l’Inter ha cercato di scuotersi, provando a sbilanciarsi in attacco e rendendosi pericolosa al minuto numero 15, con Kerin che ha colpito di testa da pochi passi ma ha messo fuori il pallone. I granata non si sono chiusi, e hanno comunque dato continuità agli attacchi rischiando più volte di trovare il raddoppio: Dieye ha fallito due occasioni tra il ventiduesimo e il venticinquesimo minuto.

Ma a cinque minuti dalla fine del primo tempo la partita ha preso una piega diversa: l’Inter è riuscita a trovare il gol del pareggio, grazie ad un sinistro molto preciso di Russo, che non ha dato scampo a Zanellati. Dopo la rete, Russo ha continuato a provarci, galvanizzato dalla prodezza che aveva riportato la situazione in parità, ma sono state neutralizzate tutte, tanto che l’arbitro ha mandato tutti negli spogliatoi sul punteggio di 1-1.

Ad inizio secondo tempo, dopo un’occasione per parte, i nerazzurri hanno operato il sorpasso definitivo sul Toro: grazie ancora ad un Russo molto ispirato, l’Inter ha ottenuto un calcio di rigore, per un intervento di Zanellati sull’attaccante, che è stato penalizzato con il calcio di rigore dall’arbitro Zingarelli. Dal dischetto Brignoli arriva con molta freddezza, calciando in modo preciso: il tiro ha spiazzato Zanellati. Gli uomini di Fogli, però, non si sono dati per vinti, cercando di trovare il pareggio, ma senza inquadrare la porta: l’Inter ha cominciato a gestire il risultato, e gli attacchi del Toro venivano contenuti dai difensori nerazzurri. Verso il termine del secondo tempo il Toro ha cominciato ad intensificare le azioni d’attacco, diventando quasi il padrone del campo: nei minuti di recupero il Torino è andato anche vicino al pareggio con Barbon, che ha concluso con un tiro che ha fatto la barba al palo.

Ma nonostante gli attacchi ripetuti e il coraggio dimostrato dai granata, lo Scudetto va all’Inter, che ha battuto i granata 2-1. E’ il sesto titolo italiano nella categoria Berretti per i nerazzurri, che bissano quello ottenuto l’anno scorso proprio ai danni del Torino in finale. Resta stregata, per i granata, la finale contro l’Inter: nel 2016 mister Migliaccio e nel 2017 mister Fogli si sono dovuti arrendere per un’incollatura. E’ così rimandato, per il Torino, l’appuntamento con l’undicesimo Scudetto Berretti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy