Berretti, Torino-Monza 3-0: insidia evitata e il primato è in cassaforte

Berretti, Torino-Monza 3-0: insidia evitata e il primato è in cassaforte

Giovanili / Prestazione perfetta dei ragazzi di Fogli, che guardano ancora tutti dall’alto in basso: segnali dai tanti ragazzi nel giro della Primavera

di Nikhil Jha, @nikhiljha13

Ha evitato ogni possibile calo di tensione la Berretti: il Monza è sconfitto 3-0, il primo posto in classifica è mantenuto. Missione compiuta, insomma, ma non per questo si deve pensare che per i granata fosse facile, contro una formazione organizzata. È merito dei granata l’essere riusciti a mettere la partita sui giusti binari, con una prestazione aggressiva e di qualità che ha portato alle reti di Peyronel, Ollio e Favre.

Fogli schiera una squadra rinforzata anche da alcuni elementi scesi dalla Primavera: a servizio della squadra, infatti, ci sono Ruggiero – centrocampista che sinora ha trovato pochissimo spazio nella categoria superiore – e Samaké, terzino ieri non impiegato contro il Milan, autore di una prestazione a tutta gamba.

La partita inizia a ritmi altissimi, con il Monza che dimostra di meritare ampiamente la quarta piazza in campionato che occupa. Dopo i primi minuti di sofferenza, i granata prendono in mano la partita, difendendo in maniera aggressiva e cercando sempre la profondità. Il Toro ci mette poco a sfondare: sul lancio dalle retrovie il controllo di Ollio è perfetto, così come l’assist per Peyronel che deve solo spingere il pallone in porta. È il vantaggio della Berretti, con lo stesso Peyronel che prova pochi secondi dopo a restituire il favore al compagno: Ollio segna, ma in fuorigioco. Le due punte granata fanno il bello e cattivo tempo lì davanti, andando più volte vicini al raddoppio, mancando però o l’ultimo passaggio o la conclusione vincente. In particolare è il pressing sulla destra portato da Favre e Munari – che la settimana scorsa ha esordito in Primavera, oggi autore di un match di grande dinamismo – a generare la maggiore fonte di gioco del Toro, che spesso dà la sensazione di mancare del giusto cinismo. Dopo qualche minuto di buon Monza, però, il raddoppio arriva: ancora un’ottima pressione alta permette a Ollio di presentarsi davanti a Zambataro e di trafiggerlo, questa volta in posizione regolare.

Nella ripresa il Monza parte forte, ma al primo affondo il Toro colpisce ancora: Favre in proiezione offensiva dialoga con Peyronel e si incunea in area, incrociando il mancino vincente che chiude l’incontro. Le velleità lombarde di rimonta sono sopite, e i granata possono così amministrare. Zambataro chiude due volte su Citterio, e il match si chiude così, dopo un triplo salvataggio di Bechis su una dormita collettiva della difesa a ridosso del 90′. La Berretti non si distrae e porta a casa 3 punti, in una versione laboratorio della Primavera: il lavoro è quello giusto.

TORINO-MONZA 3-0

Marcatori: 11′ Peyronel, 38′ Ollio, 11′ st Favre

Torino (5-3-2): Bechis; Favre, Serbouti, Potop, Ambrogio, Samaké; Munari (dall’11’ st De Pierro), Matera (dal 30′ st Battistelli), Ruggiero (dal 19′ st Coppola); Peyronel (dal 19′ st Virardi), Ollio (dall11′ st Citterio). A disposizione: Circio, Cornaggia, Dal Prà, Mecja, Sargiotto Menga, Menon, Rovelli. Allenatore: Fogli.

Monza (4-4-2): Zambataro; Marchio, Borsetti, Andreoli, Carzaniga (dal 19′ st Famiglietti); Desogus (dal 13′ st Villani), Di Munno, Berti, Poggi (dal 13′ st Brignoli); Perruna (dal 26′ st Sperti), Fumagalli (dal 19′ st Zennaro). A disposizione: Boccignone, Ampollini, Rolandi, Di Gioia. Allenatore: Zenoni.

Arbitro: Curreli (Ivrea). Assistenti: Di Stefano (Torino) e Cucchi (Pinerolo).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy