I volti nuovi del Torino Primavera: Kevin Buonavoglia, il granata una scelta precisa

I volti nuovi del Torino Primavera: Kevin Buonavoglia, il granata una scelta precisa

Giovanili / Trequartista, esterno o anche seconda punta: in attacco può ricoprire quasi tutte le posizioni

di Marco De Rito, @marcoderito

Kevin Buonavoglia è arrivato dall’Ascoli in prestito biennale con diritto di riscatto. E’ tra i volti nuovi della Primavera di Federico Coppitelli, uno dei giocatori più interessanti e da valutare con attenzione. Quando si parla di vivaio, è sempre preferibile puntare su giocatori cresciuti in casa. Se proprio serve prendere giocatori da fuori, che facciano veramente la differenza. Buonavoglia sembra uno di questi. Massimo Bava avrà sicuramente valutato la giovane età in rapporto alle ottime cose che ha fatto vedere tra le fila dell’Ascoli e si è optato per l’acquisto, su di lui erano già piombate altre squadre di Serie A (tra cui Sassuolo e Genoa) e il Toro ha voluto chiudere l’affare.

LEGGI: I volti nuovi del Torino Primavera, Mihael Onisa
LEGGI: I volti nuovi del Torino, Primavera, Emir Murati 

LA CARRIERA – Nell’Ascoli ha giocato sin dalla tenera età di quattro anni, ha iniziato  con i Giovanissimi Nazionali (Under 16) e successivamente è passato agli Allievi (Under 17) con i quali si è messo in mostra, facendosi notare. Dopodiché è passato in Primavera B con due anni d’anticipo.  Il giocatore può vantare anche un’esperienza in Nazionale Under 17 di Serie B. Nel settore giovanile dei marchigiani in  43 presenze ha collezionato 20 gol nella Nazionale Under 17, mentre nella Primavera ha raggiunto 14 presenze, riuscendo a siglare 2 reti.

Primavera Buonavoglia

CARATTERISTICHE – Il classe 2001 è un giovane davvero interessante, un giocatore che ha dimostrato di avere talento anche negli ultimi test della Primavera granata contro Parma e Pro Dronero. Il suo piede preferito è il sinistro. Un mancino che gioca a destra, che può andare sul fondo per il cross oppure convergere per tirare in porta. E’ un giocatore eclettico, può giocare come trequartista, esterno o anche seconda punta. Il tecnico, infatti, lo ha già utilizzato dietro alle punte in occasione dell’amichevole contro il Parma, e nel duo d’attacco contro la Pro Dronero in sostituzione a Millico e Rauti impegnati con la Nazionale. In attacco può ricoprire quasi tutte le posizione – eccetto quella di centravanti – caratteristica davvero interessante e che può essere utile a Coppitelli nel corso del campionato

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy