Buongiorno, l’esordio e l’infortunio: Bianchi pronto a sostituirlo nella finale

Buongiorno, l’esordio e l’infortunio: Bianchi pronto a sostituirlo nella finale

Giovanili / La sublussazione al gomito dopo 7′ in Torino-Crotone complica i piani di Coppitelli per la finale contro il Milan, con una squadra già martoriata dagli stop

di Nikhil Jha, @nikhiljha13

Dal sogno all’infortunio che arriva nel momento più sbagliato, la parabola di Alessandro Buongiorno è stata rapida ma sciagurata: all’80’ l’esordio in Serie A sognato da anni, in Torino-Crotone, sul risultato di 4-0 per i granata, all’87’ il contrasto aereo che lo porta a rimediare una sublussazione del gomito mancino. Un infortunio che non solo l’ha portato ad abbandonare anzitempo il campo tra gli applausi dei tifosi, ma che lo mette anche fuori uso per l’andata (e probabilmente anche per il ritorno) della finale di Coppa Italia Primavera contro il Milan, in scena nel suo primo atto al Filadelfia venerdì alle 20.30.

SPINA DORSALE – Buongiorno, infatti, è una delle colonne della  formazione di Federico Coppitelli, formando con il compagno Erick Ferigra una delle coppie di centrali più affidabili dell’intera categoria. Ora, da orgoglio del vivaio, l’esordio sfortunato del difensore diventa l’ennesima tegola su una squadra davvero sfortunata dal punto di vista degli infortuni. De Angelis (mezzala), Gonella (trequartista) e Millico (attaccante) sono i tre lungodegenti della stagione granata: con l’infortunio di Buongiorno, una vera e proprio colonna vertebrale di cui la Primavera dovrà fare a meno in quella che è a tutti gli effetti la coppia di partite più importante della stagione.

Edoardo Bianchi (a sinistra) e Alessandro Buongiorno (a destra)
Edoardo Bianchi (a sinistra) e Alessandro Buongiorno (a destra)

IL SOSTITUTO – Adesso, Coppitelli dovrà correre ai ripari. Al posto di Buongiorno dovrebbe scendere in campo Edoardo Bianchi, acquisto invernale del Torino, arrivato dalla sempre florida scuola dell’Empoli e che con Buongiorno ha condiviso molte esperienze nelle nazionali giovanili. Un elemento di valore: la qualità della squadra che potrebbe scendere in campo contro il Milan resta alta, ma certo qualche titolare in più avrebbe fatto comodo ai granata per provare a riconquistare quel trofeo che manca ormai dal 1999 nella prestigiosa bacheca giovanile del club di via dell’Arcivescovado.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. CUORE GRANATA 44 - 2 settimane fa

    Di certo al di là del cambio forzato che dovrà apportare Coppitelli(Bianchi è comunque affidabile) il rammarico maggiore è per il ragazzo che sicuramente pensava di giocare le 2 partite di finale. Avrà ovviamente altre opportunità(penso anche in prima squadra) ma immagino che in questo momento abbia il morale sotto i tacchi. Forza Mantovani ti vogliamo presto in campo! A quell’età si gioca ancora con entusiasmo genuino ed attaccamento alla maglia e non con la corazza da mercenari.Quanto a Bonifazi penso che sia ormai “fuori quota” ma non conosco tutti i cavilli di regolamento. Sempre e comunque FVCG!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. janlucas197_866 - 2 settimane fa

    bella domanda effettivamente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Granata1950 - 2 settimane fa

    domanda chi mi può rispondere. Ma far giocare Bonifazzi non e’ possibile?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy