Play-off Primavera: il pubblico del Torino può fare la differenza

Play-off Primavera: il pubblico del Torino può fare la differenza

Verso Torino-Cagliari / Il legame coi tifosi è fondamentale: lo sottolinea anche il tecnico Longo: sia in conferenza stampa che su Twitter

Sabato prenderanno il via i turni di qualificazione di accesso alle Final Eight Primavera, anche detti play-off. Per il Torino di Longo, che ha mancato per un punto il secondo posto che avrebbe garantito la qualificazione diretta, c’è il Cagliari di mister Max Canzi, arrivato quinto nel Girone B; la formula prevede una gara secca in cui in 90 minuti ci si gioca tutto, con in palio l’accesso al secondo e decisivo turno contro la vincente di Fiorentina-Chievo. E da sottolineare c’è che il Torino ha la possibilità di giocare entrambi i turni in casa, tra le mura amiche del “Don Mosso” di Venaria.

Tifoseria, Auriletto, Torino, Primavera

Il pubblico del Torino potrebbe infatti rivelarsi l’arma in più a favore dei granata di Longo. Da sempre, tra il tifo granata e le proprie squadre giovanili c’è un legame particolare, risalente ai tempi del Filadelfia; un legame che è tornato a rinsaldarsi negli ultimi tempi, con la gens granata che – proprio in questa stagione – si è riversata in massa a seguire i giovani allo Stadio Olimpico, nelle partite di Youth League contro Middlesbrough e Senica (quest’ultima da record di presenze per una gara di Settore Giovanile: 15.000 tifosi esplosero al gol decisivo di Simone Edera nel recupero), nella Supercoppa contro la Lazio. E ultimamente anche sul campo di periferia del “Don Mosso” di Venaria, nelle decisive gare contro Virtus Entella e Sassuolo, i granata sono tornati a giocare davanti a una rappresentanza significativa di tifosi.

Questo legame tra tifosi e la Primavera del Torino dovrà essere rinnovato ancora una volta. Moreno Longo lo ha fatto capire chiaramente, sia in conferenza stampa che sul suo account Twitter: contro il Cagliari il pubblico può dare una bella mano. E non si tratta assolutamente di mera retorica. Sia chiaro, questa squadra – come dimostrano i 33 punti su 39 raccolti nel girone di ritorno del campionato – ha da sola tutte le carte in regola per accedere alle Final Eight; ma il supporto dei tifosi, contro ragazzi come quelli del Cagliari certamente abituati a giocare davanti a una manciata di persone, potrebbe davvero pesare molto. Per sabato 14 maggio l’appuntamento è alle 15, al “Don Mosso” di Venaria. La Primavera del Torino si gioca tutto: o si va avanti o si va a casa. E il pubblico potrebbe fare la sua parte.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy