Primavera, le pagelle di Torino-Atalanta 1-0: Zaccagno Superman

Primavera, le pagelle di Torino-Atalanta 1-0: Zaccagno Superman

I voti di TN / Dalle parti di Mantovani non si passa; Candellone, che fucilata! Traoré la sorpresa, Carissoni una certezza.

8 commenti

Diamo i voti ai giovani della Primavera del Torino, protagonisti di questa importantissima vittoria di misura sull’Atalanta, nella gara valida per i Quarti di finale Scudetto, che consente ai ragazzi di Moreno Longo di volare in semifinale contro la Juventus.

ZACCAGNO 8: La solita certezza tra i pali: con due parate perfette blinda la porta granata nel finale, prima con un prodigioso intervento di piede su Giussani, poi sul gigantesco Kresic da calcio d’angolo. A lui, il Toro deve tantissimo… Mihajlovic si segni il suo nome per un futuro – si spera – neanche troppo lontano.

CARISSONI 7: Spinta e numeri di grande scuola: il ragazzo sa quel che c’è da fare su quella fascia. Può continuare a stupire.

MANTOVANI 7,5: Dalle parti del Capitano non passa nessuno, neppure i “piccoletti terribili” atalantini, Tulissi in primis, né tantomeno il colosso Kresic.

FRIEDENLIEB 6,5: Qualche piccola imprecisione ma anche la consueta sostanza.

PROCOPIO 6,5: Non ha grandi spazi, ma cresce alla distanza. Nel finale, è uno di quelli che ha più gamba, come spesso è successo in questa stagione. Fisicità davvero importante, peccato per una grande occasione sciupata per chiudere la partita.

ZENUNI 6,5: Tanto sudore e lavoro sporco: non illumina, ma esce stremato. Giocatore utilissimo (dal st 26′ SEGRE 6,5: Dà freschezza al centrocampo e impedisce all’Atalanta di costruire).

OSEI 6,5: Cerca spesso la giocata e non sempre ci riesce, ma gestisce il pallone con sicurezza e dà fosforo alla mediana.

PICCOLI 6,5: I suoi centimetri si fanno sentire là in mezzo: ottima intuizione, quella di Moreno Longo, che lo sceglie titolare.

TRAORE 7: E’ una delle belle sorprese di questo finale di stagione: veloce, determinato, non molla su nessun pallone… Con un po’ di precisione in più, avrebbe meritato anche la rete.

TOBALDO 6,5: Fa a sportellate e prende “botte”, retrocedendo spessissimo a centrocampo: la sua duttilità vale oro per questa squadra, anche se non riesce a incidere stavolta in zona goal (dal st 32′ DEBELJUH 7: Sette “honoris causa”, come i mesi in cui è rimasto fuori dal campo, dopo la rottura del crociato in finale di Supercoppa contro la Lazio… Bentornato, bomber!).

CANDELLONE 7,5: Una conclusione, quella che ha deciso la gara, da vedere e rivedere nelle scuole calcio: tecnica, potenza, fiuto del goal. Serviva la giocata per vincere: è arrivata sui piedi del numero 11, uno dei migliori per costanza di rendimento in questa ennesima grande stagione granata (dal st 41′ NOVELLO sv).

8 commenti

8 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Achille - 2 anni fa

    Secondo me Mihajlovic ci sta pensando, Zaccagno è come Donnarumma

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. toyota - 2 anni fa

    Non credo assolutamente sia il caso di rovinare Zaccagno , lasciamolo tranquillo e magari a fare esperienza come Gomis in serie B , certamente gli sarà utile cosi come lo è stato per Gomis che si è rivelata una bella sorpresa , casi come quelli di Donnarumma sono isolati e rari , vedete un po cosa è successo al portiere dell’Udinese dell’anno scorso praticamente sparito dal giro , bisogna aiutarli a maturare e solo giocando lo possono fare , nel Toro in serie A avrebbe ben poche possibilità quindi ritengo piu giusto per lui andare in prestito in una società di serie b dove potrà dimostrare la sua forza e maturare .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Achille - 2 anni fa

      Hai ragione, ma Scuffet secondo me è stato mal gestito

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Ospunda - 2 anni fa

      Concordo, deve fare esperienza. Teniamoci Gomis, intanto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. ddavide69 - 2 anni fa

      Sì , purchè non ci muoiano in serie b ….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. rossogranata - 2 anni fa

    ZACCAGNO DA METTERE IN PRIMA SQUADRA!!!! Prima di Gomis!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. angelo - 2 anni fa

    concordo con Daniele etc, ma abbiamo giocato con il cuore. Da adesso bisogna recuperare anche la qualità. Contento per tutti, ma soprattutto per Debeljuh: ottimo impatto sulla partita dopo una lunga assenza per un grave infortunio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 anni fa

    Ho visto la partita. Abbiamo rischiato molto nel finale ma il nostro portierino oltre che bravo è anche un autentico cuore granata. Sinisa lo osservi bene perché questo ragazzo l’anno prossimo potrebbe esserci utile anche in prima squadra.
    E ora sotto a battere la juve!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy