Primavera, le pagelle di Torino-Chievo 2-3: Butic torna al gol ma il calo è generale

Primavera, le pagelle di Torino-Chievo 2-3: Butic torna al gol ma il calo è generale

I voti di TN / Non basta un ottimo Rauti: tanti giocatori di Coppitelli accusano un momento non felice

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Termina Torino-Chievo, ed è come di consueto il momento delle pagelle. Terza sconfitta consecutiva per i granata di Coppitelli, che subiscono un k.o. pesante in chiave corsa ai play-off.

LEGGI. Torino-Chievo 2-3, il commento

COPPOLA 6: fulminato da Isufaj prima e dal gran gol di Juwara poi, senza colpe, sugli unici due tiri in porta dei clivensi nel primo tempo. Lo buca anche Vignato: destro preciso nell’angolino. Clivensi cecchini con precisione del 100% tra tiri in porta e gol.

GILLI 6: prestazione ordinata e diligente, dalla sua parte tiene sotto controllo senza grossi patemi gli attacchi del Chievo. E’ tra coloro che sbagliano di meno. (86′ CAPONE ng)

FERIGRA 5.5: ingenuo sul primo gol del Chievo, qualche colpa anche sul terzo. In vantaggio su un pallone vagante, se lo fa scippare da Vignato, che poi segna sullo sviluppo dell’azione. In calo.

LEGGI: La classifica del campionato Primavera

BUONGIORNO 6: come Butic, è subito titolare nonostante essere tornato in nottata dalla trasferta di Roma con la Prima Squadra; dalla sua parte c’è l’assist vincente per l’1-1 di Butic, un’ottima sponda che mette il bomber croato davanti alla porta. Sul primo gol dei clivensi, però, come Ferigra si blocca anzitempo aspettando una chiamata dell’arbitro che non arriva. Alla fine si sposta centravanti, come spesso è successo ultimamente, ma stavolta senza successo.

FIORDALISO 5.5: fatto secco da Juwara in occasione del gol del 2-2, cerca di riscattarsi accompagnando l’azione offensiva del Toro. Ma non propone grandi iniziative.

OUKHADDA 5.5: il momento è complicato da qualche problema fisico e in campo lo fa notare, facendo vedere solo a tratti la dinamicità e la vitalità che sono le sue armi migliori. Prova a proporsi, ma spesso sbaglia la giocata. (78′ F. BIANCHI ng: entra a poco più di dieci minuti dal termine, non riesce a dare peso agli attacchi granata).

P1400941

D’ALENA 5.5: fulcro del gioco granata, commette qualche imprecisione di troppo, e per il resto risulta troppo scolastico. A corto di idee.

PANAIOLI 6: il centrocampista proveniente dal Perugia cerca di mettersi in mostra, consapevole di giocarsi una chance importante. Mette in mostra buona visione di gioco ma a tratti tende a estraniarsi dal gioco. Va vicinissimo al gol di testa, ma Pavoni gli dice di no con un grande intervento. (67′ BORELLO 5.5: a Roma aveva fatto vedere buone cose, oggi non entra bene in partita, sbagliando qualcosa di troppo nei momenti topici).

KONE 5.5: trequartista puro, si piazza alle spalle di Butic e Buongiorno e cerca di servirli con costanza ma senza troppa precisione. Si fa notare poco.

RAUTI 6.5: è il motorino del Toro, uno dei giocatori più giovani ma il primo a trascinare la squadra nei momenti di difficoltà. Allargandosi a sinistra mette in difficoltà la difesa clivense e crea spazi per i compagni, ma è anche preciso nella rifinitura e sottoporta (suo il gol del 2-2). Nella ripresa non trova il bis ma è l’ultimo a mollare: al novantesimo sgomma e mette

BUTIC 6: torna al gol in campionato per la prima volta dal 16 dicembre: quasi tre mesi di digiuno spezzati con un’incornata a porta vuota che vale l’1-1. Conferma però i recenti problemi di mira, quando per tre volte nel primo tempo non inquadra la porta mancando buone occasioni. Anche nel finale ci prova ma Pavoni gli dice di no.

P1400913

All. COPPITELLI 5.5: i granata mettono in campo una prestazione volenterosa ma con errori evidenti che ne compromettono l’esito. Sconfitta sicuramente beffarda ma che mette in evidenza un momento non felice della squadra, che non arriva alla Viareggio Cup nel migliore dei modi.

CHIEVO: Pavoni, Tanasijevic, Cruz, Rabbas, Kaleba, Bran, Bertagnoli, Danieli, Isufaj, Vignato, Juwara. A disp. Caprile, Barellini, Haukioja, Pavlel, Michelotti, Gianola, Omayer, Zuelli, Rovaglia, Pedroni. All. D’Anna

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. robertozanabon_821 - 5 mesi fa

    la migliore primavera dopo gli ultimi 40 inverni!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy