Primavera, le pagelle di Torino-Fiorentina: Zaccagno-Tobaldo gioielli assoluti

Primavera, le pagelle di Torino-Fiorentina: Zaccagno-Tobaldo gioielli assoluti

I voti di TN / Mantovani cuore T’oro; Traoré spacca in due la partita; Procopio e Zenuni danno tutto.

1 Commento

Diamo i voti ai giovani della Primavera del Torino, protagonisti di una vittoria sudata ma fondamentale contro la Fiorentina, che vale – dopo la lotteria dei rigori – l’accesso alla Final Eight 2016, la quarta consecutiva per i ragazzi di Moreno Longo.

ZACCAGNO 8: Una gara da leader e due rigori parati: ci ripetiamo dicendo che dai guantoni di questo ragazzone di 19 anni passano tante delle fortune di questa squadra.

CARISSONI 6,5: Qualche imprecisione, ma anche una gara di grandissima fisicità.

MANTOVANI 7,5: E’ il cuore di questa squadra, non arretra mai di un centimetro. Dal dischetto è letale, ci mette freddezza e passione.

FRIEDENLIEB 6,5: Non la sua migliore partite, patisce un po’ la velocità degli attaccanti viola ma riesce (quasi) sempre a recuperare. Non impeccabile sul vantaggio viola di Perez.

PROCOPIO 7: Al 95′ ha quasi le stesse forze del primo minuto: non si esibisce in grandi giocate ma dà tutto. Sulla fascia serve come il pane.

ZENUNI 7: Non ha spazio per creare, ma è in tutte le zone del campo. Maturità ed esperienza da vendere, oltre alla rete importantissima nella roulette dei rigori.

OSEI 6,5: Contro il Cagliari gli erano riusciti numeri “da circo”, oggi ha creato poco ma dato sostanza.

SEGRE 6,5: Stavolta non trova il goal ma cerca sempre le incursioni, talvolta ignorato dai compagni. Esce stremato tra gli applausi al 90′ (dal 45’st PICCOLI 7: Irrobustisce il centrocampo granata nei supplementari e segna con freddezza dal dischetto: apporto fondamentale).

2016_05_21_PRIMAVERA_TORO_FIORENTINA-31
Piccoli calcia il rigore che si rivelerà decisivo

EDERA 5,5: Primo tempo deludente, non è il “vero” Edera: Longo lo sostituisce nell’intervallo (dal st1′ TRAORE’ 7,5: Spacca in due la partita, mossa eccezionale di Longo. Il portiere viola Cerofolini gli nega la gioia di un gran goal con una bella botta dalla distanza).

TOBALDO 8: E’ un motorino inesauribile e un fastidio continuo per i difensori. Il suo goal pesa come un macigno: un cuore immenso che il migliaio abbondante di tifosi ha riconosciuto, dedicandogli applausi scroscianti all’uscita stremato dal campo (dal sts 6′ GJUCI 6: nel secondo tempo supplementare è utile a tenere palla, peccato per l’errore dal dischetto).

Matteo Tobaldo esulta per il gol dell'1-1
Matteo Tobaldo esulta per il gol dell’1-1

CANDELLONE 6,5: Gara di sacrificio, anche se non riesce ad imporre la sua qualità e le sue doti fisiche. Se si dovesse dare un voto alla stagione, meriterebbe almeno un punto in più, ma non è stata la “sua” partita, nonostante un contributo utile.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. aterreno - 8 mesi fa

    Il vero toro sono questi ragazzi, FORZA TORO!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy