Primavera, Torino-Atalanta 0-2: al Filadelfia festa rovinata

Primavera, Torino-Atalanta 0-2: al Filadelfia festa rovinata

Finale al Fila / Davanti a 2000 tifosi, la doppietta di Barrow castiga i ragazzi di Coppitelli

Non può festeggiare appieno il ritorno al Filadelfia la Primavera del Torino, sconfitta a domicilio dall’Atalanta per 2-0, grazie ad una doppietta di Barrow. Granata compassati nella prima frazione, ma che non riescono a trovare il gol che avrebbe riaperto la partita nella ripresa.

Coppitelli conferma il 4-3-1-2 su cui ha costruito la squadra in estate. Fuori Rivoira e Flavio Bianchi, dentro a centrocampo i due volti nuovi Ruggiero e Celeghin, con Gonella a ispirare Rauti e Butic. L’Atalanta dell’ex Toro Brambilla sdogana i pezzi pregiati Mallamo e Barrow e si permette di tenere in panchina Nivokazi, centravanti della Nazionale Under 19.

La partita è in salita per il Toro, che soffre sia sulle fasce – come prevedibile quando lo schieramento è il 4-3-1-2 – ma anche per vie centrali. Ruggiero e Celeghin latitano sia in qualità che in quantità e D’Alena schierato da mezzala è fuori dal gioco. Dal punto di vista mentale, i granata patiscono troppo il palcoscenico e sentono la pressione. Là dietro, la coppia Buongiorno-Fiordaliso scricchiola un po’ e il gioco è fatto: nonostante un discreto avvio granata, alla mezzora Barrow porta in vantaggio l’Atalanta, sfruttando un filtrante di Mallamo e infilandosi alle spalle dei due centrali granata per bucare Coppola. Il gambiano classe 1998 fa la differenza e al 36′ sigla il raddoppio: si invola a campo aperto, fa secco Fiordaliso sull’uno contro uno e fulmina la porta sul primo palo.

Nell’intervallo Coppitelli si gioca due cambi, rivoluzionando la mediana e la difesa. Rivoira prende il posto di Celeghin e si piazza in mezzo alla difesa, con Fiordaliso spostato a destra e D’Alena riportato regista; Leveque prende il posto di Ruggiero, piazzandosi come trequartista, con Gonella pronto a indietraggiare nel ruolo di mezzala. La grande dose di qualità aggiunta da Coppitelli porta qualche frutto in termini di baricentro: come prevedibile ora è il Toro a fare la partita, ma Butic spreca da ottima posizione e resta quella l’unica vera chance. Il Toro ci prova, costringe l’Atalanta nei suoi venti metri ma gli orobici, tra le squadre più importanti del campionato, fanno muro, con Alari e Salvi impeccabili. Finisce così 0-2, dopo cinque minuti di recupero: non inizia nel migliore dei modi il campionato della Primavera del Torino, che ora avrà quattro partite nei prossimi dieci giorni: le occasioni del riscatto arriveranno e la stagione è ancora lunga, ma occorre crescere dal punto di vista collettivo e individuale.

IL TABELLINO DI ATALANTA-TORINO PRIMAVERA

Marcatori: 30′ e 36′ Barrow

Torino (4-3-1-2): Coppola; Oukhadda, Samakè, Fiordaliso, Celeghin (dal 1′ st Leveque); Buongiorno, D’Alena, Ruggiero (dal 1′ st Rivoira); Gonella (dal 35′ st Ramos); Butic, Rauti A disp. Zanellati, Ferigra, Bedino, Capone, Filinsky, Kone Ben, Bianchi, Iacuaniello, Coppola All. Coppitelli

Atalanta: Carnesecchi; Del Prato, Migliorelli, Bolis, Alari, Salvi, Elia, Colpani (dal 42′ st Zanoni), Barrow (dal 22′ st Nivokazi), Mallamo, Kulusevski (dal 29′ st Chiossi) A disp. Vidovsek, Zortea, Heidenreich, Carminati, Pagliari, Rinaldi, Peli, RizzoAll. Brambilla

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy