Torino, i volti nuovi della Primavera: Lorenzo Carissoni

Torino, i volti nuovi della Primavera: Lorenzo Carissoni

Torino Primavera / Il terzino destro ha già un anno da protagonista in Serie D sulle spalle: disciplina e tanta corsa sulla fascia destra

Chiunque giocherà nel Torino Primavera come terzino destro in questa stagione, avrà un ruolo non facile: quello di non fare rimpiangere Michele Troiani, il talento classe 1996 della Nazionale Under 20 che è ritornato al ChievoVerona ed è al momento parte della squadra di Rolando Maran.

GRAN CAMPIONATO IN SERIE D – Tra coloro i quali saranno chiamati a giocare in quel ruolo c’è Lorenzo Carissoni: interessante colpo di mercato messo a segno da Massimo Bava, che ha superato la concorrenza del Milan. Classe 1997, Carissoni arriva a titolo definitivo dal Pontisola, squadra di Serie D del bergamasco in cui ha fatto molto bene nella passata stagione, conquistando il posto da titolare fisso a dispetto della giovane età e facendosi spazio anche nella Nazionale Under 18 di Serie D. 

DISCIPLINA E CORSA – Carissoni porta sicuramente la maturità e la mentalità di chi ha già assaporato il calcio “dei grandi”, sebbene a livello non pienamente professionistico. Testato da Longo da ultimo nell’amichevole di tre giorni fa a Cantalupa, il giovane Lorenzo ha dimostrato di possedere disciplina tattica, buona lettura delle situazioni di gioco e una bella facilità di corsa, che gli ha permesso di far vedere ottimi spunti giocando in sintonia con l’esterno destro Simone Edera. 

Carissoni, che tra l’altro può essere impiegato anche a sinistra, dovrà giocarsi il posto probabilmente con Edoardo Stanghellini, un’ altra faccia nuova della Primavera granata. Ad ogni modo, la stagione è lunga: avrà certamente modo di confermare le ottime prime impressioni che sta destando in questi suoi primi giorni in granata.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy