Aronica su Mazzarri: “Sarà incavolato con i giocatori, lui le partite le prepara bene”

Aronica su Mazzarri: “Sarà incavolato con i giocatori, lui le partite le prepara bene”

Esclusiva / Il difensore dell’allora Napoli del tecnico toscano difende il mister: “Non so se è contento dei giocatori che gli hanno comprato. Mi chiese consigli su tre obiettivi di mercato”

di Marco Parella

Per Salvatore Aronica Walter Mazzarri vuol dire tanto, se non tutto. Un anno alla Reggina e quattro stagioni insieme nel Napoli che stupì l’Italia e tornò prepotentemente in Europa con i gol di Cavani. All’ex difensore abbiamo chiesto di spiegarci le prossime mosse del suo ex allenatore.

Buongiorno Salvatore. Cosa pensi della sconfitta di domenica del Torino?
Il Toro era messo bene in campo, ha tenuto, ma sono venuti fuori i valori da categoria superiore di alcuni dei campioni del Napoli, Insigne su tutti.

Più della manovra degli undici di Ancelotti, i granata hanno forse patito le ripartenze in gran velocità propiziate da alcuni palloni persi a centrocampo. Concordi?
Il Napoli ha giocatori molto rapidi quindi si trova bene a fare questo gioco. Conoscendo Mazzarri, sicuramente aveva preparato la partita in un certo modo, ma poi dipende se i giocatori in campo fanno quello che chiede l’allenatore o no. Da lì nasce la sofferenza del Torino.

mazzarri conferenza

Le parole di Mazzarri nel post-gara sono state molto pesanti. Forse troppo per essere a inizio stagione?
Contro l’Udinese il Torino ha giocato bene, dominando in lungo e in largo. So che il mister ci teneva a far bene contro il Napoli e il fatto di aver subito un passivo così netto sicuramente lo ha fatto incavolare molto, oltretutto in casa davanti ai suoi tifosi.

Credi che gli abbia dato più fastidio il non vedere applicate le sue istruzioni tattiche o lo spirito remissivo di molti dei suoi giocatori in campo?
Mazzarri prepara la partita in maniera minuziosa, spiega i pregi e i difetti della squadra avversaria, ti dice veramente tutto quello che c’è da fare in campo. Per cui sono sicuro che gli avrà dato molto fastidio che i giocatori non abbiano rispettato le sue consegne e non siano stati attenti. Il Napoli ha sfruttato i regali del Toro, questo l’avrà indispettito notevolmente…

Com’è Mazzarri quando si “indispettisce notevolmente”?
(Ride, ndr) Diciamo che viene fuori tutta la sua toscanità, quindi alla ripresa in spogliatoio si sarà fatto sentire. È uno che sa tenere ben salde le redini della squadra.

NAPLES, ITALY - FEBRUARY 21: Didier Drogba of Chelsea is challenged by Salvatore Aronica of Napoli during the UEFA Champions League round of 16 first leg match between SSC Napoli and Chelsea FC at Stadio San Paolo on February 21, 2012 in Naples, Italy. (Photo by Mike Hewitt/Getty Images)
NAPLES, ITALY – FEBRUARY 21: Didier Drogba of Chelsea is challenged by Salvatore Aronica of Napoli during the UEFA Champions League round of 16 first leg match between SSC Napoli and Chelsea FC at Stadio San Paolo on February 21, 2012 in Naples, Italy. (Photo by Mike Hewitt/Getty Images)

Il “vostro” Napoli ha disputato delle grandi stagioni, ma nei momenti difficili, come ragiona Mazzarri? Come sprona lo spogliatoio?
L’era Mazzarri a Napoli è stata quella della rinascita, abbiamo vinto la Coppa Italia contro la Juventus, un trofeo che mancava da tantissimi anni; abbiamo superato il girone della Champions e giocato gli ottavi con il Chelsea e per due anni siamo arrivati secondi in campionato con budget molto inferiori a quelli recenti. I periodi di magra sono stati veramente pochi, che io ricordi, ma appena c’era una battuta d’arresto poi si ripartiva con tre o quattro risultati positivi. Il mister fa un’analisi accurata della gara passata, poi si proietta subito sulla successiva. In questi casi ha subito voglia di tornare in campo per rifarsi, per cui ben venga il turno infrasettimanale.

Che impressione ti ha fatto il Toro di questo inizio di stagione?
È una squadra che rispetto all’anno scorso ha più qualità, con Zaza e Belotti che sono giocatori che gravitano nell’orbita della Nazionale. Penso sia allestita per stare nel lato sinistro della classifica, a patto che i giocatori seguano quello che dice l’allenatore.

Quindi tu la mano sul fuoco per Mazzarri la metteresti?
Ne metto due, per Mazzarri garantisco. Ma la sua carriera parla per lui.

Torino FC v SPAL - Serie A

Allora cosa non sta funzionando ora?
Bisogna capire se lui è contento della squadra che gli hanno costruito, se è contento dei giocatori nei ruoli cardine, che per lui sono gli esterni e in mezzo al campo. Ci sono due o tre punti fermi nella sua idea di gioco che non possono venire meno. Ma credo che presto o tardi i risultati arriveranno.

Dopo aver smesso con il calcio giocato, tu ora su cosa ti stai concentrando?
Da un mesetto alleno la Berretti del Trapani. Mi hanno offerto questa opportunità di iniziare con i giovani e sono contento. Proprio poco prima di iniziare mi sono sentito con Mazzarri e lui mi ha chiesto informazioni su alcuni giocatori che hanno giocato con me negli anni scorsi.

Ci dai qualche indizio in più?
No, no, i nomi non posso dirveli, altrimenti il mister si incavola con me. Erano giocatori che voleva portare a Torino. Vi posso dire che uno di questi è poi arrivato, altri due no.

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. prawda - 2 mesi fa

    Prendere Zaza per 14M, quasi 2M all’anno di ingaggio netto, per fargli fare la riserva di Belotti mi pare davvero una scelta folle considerato tutte le carenze che continua ad avere questa rosa. Allora era meglio prendere un esterno in grado di fare il gioco di Mazzarri invece di utilizzare Berenguer fuori ruolo e oltre tutto senza che abbia il fisico e la capacita’ per ricoprire quel ruolo, oppure un centrocampista in grado di garantire quella qualita’ che Rincon e Baselli non possono minimamente fare. Se davvero fosse cosi’ e’ meglio smettere di scrivere che questa e’ la rosa che voleva Mazzarri, molto piu’ corretto dire che queste sono state le scelte di Petrachi e della societa’ a cui Mazzarri incassando 2M all’anno si e’ adattato molto volentieri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. m.gandin_920 - 2 mesi fa

    bravissimo TOROHM!!
    condivido in pieno!
    è poi per me è pure scarso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. m.gandin_920 - 2 mesi fa

    per conto mio l’arrivo di Zaza ha scombussolato i piani.
    Il Toro ben aveva figurato nelle prime uscite,anche a Liverpool nonostante la sconfitta e nella gara di coppa Italia.
    Falque e Belotti si trovavano a meraviglia.
    L’arrivo di questo qua,che,(nessuno lo dice,ma si é già mangiato due gol clamorosi contro SPAL e NAPOLI…)ha rovinato i piani a Mazzari e gli equilibri che si erano raggiunti.
    Il suo arrivo a fatto rumore,i tifosi credono che questo qui debba giocare,spingono per questo,ma questo giocatore non si sposa bene nel disegno tattico in origine.
    Il doppio centravanti non ci serve.
    Serve Falque che giochi alla Insigne di domenica,girando intorno al Gallo,e Soriano ( o Baselli…se si sveglia…)come trequartista.
    Secondo me Mazzari sta maledicendo l’arrivo di Zaza,oltretutto arrivato a fine mercato ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TOROHM - 2 mesi fa

      Zaza fa la riserva di Belotti ,punto.Iago e Belotti davanti e i centrocampisti che si inseriscono a turno.Chiaro e semplice.Zaza solo in caso si debba rimontare altrimenti riserva.Deve capire di farsi trovare pronto quando è chiamato in causa.Se in Spagna lo hanno ceduto un motivo ci sarà.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Conta7 - 2 mesi fa

    Al di là di tutto, nel calcio come nella vita, per giudicare le persone contano certamente di più le opinioni di chi conosce il modus operandi dei professionisti che non i luoghi comuni infondati e degenerativi.
    Le parole di Aronica credo possano essere quelle di qualsiasi altro giocatore che è stato allenato da Mazzarri e che conosce il modo di lavorare del Mister.
    Poi noi siamo abituati a mettere subito in discussione tutto perchè nel calcio non c’è memoria e riconoscenza…
    Per come vedo io il calcio Mazzarri è l’ultima persona che può farci “preoccupare”… Anzi, Anzi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Héctor Belascoarán - 2 mesi fa

      Io invece sono tanto preoccupato… ma proprio tanto, tanto, tanto!
      Spero che Mazzarri non sia tutto ciò che abbiamo visto fino adesso…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ALESSANDRO 69 - 2 mesi fa

        Tutto ciò che abbiamo visto finora sono i giocatori che nel bene o nel male sono i veri arbitri del destino di un allenatore….Mi dispiace ma io mi dissocio da questa stroncatura nei confronti di Mazzarri,per il quale sia chiaro non stravedo ma che ha una carriera di tutto rispetto…

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy