”Comi? Ormai è pronto”

”Comi? Ormai è pronto”

di Ivana Crocifisso


Dopo tante parole spese su Gianmario Comi e sul suo probabile utilizzo sabato all’Olimpico, non potevamo non chiedere un parere a quello che ormai da anni è il suo allenatore nel Settore giovanile, Antonino Asta.

Comi potrebbe avere la possibilità di giocare la gara col Modena. Cosa ne pensi?
Credo che sia ormai pronto….

di Redazione Toro News

di Ivana Crocifisso


Dopo tante parole spese su Gianmario Comi e sul suo probabile utilizzo sabato all’Olimpico, non potevamo non chiedere un parere a quello che ormai da anni è il suo allenatore nel Settore giovanile, Antonino Asta.

Comi potrebbe avere la possibilità di giocare la gara col Modena. Cosa ne pensi?
Credo che sia ormai pronto. Comi è sempre stato un ragazzo precoce: quando allenavo gli Allievi ’91 spesso era aggregato a noi, e ha fatto anche presenze con la Primavera. Qualche anno fa ha bruciato le tappe, anche in modo repentino, adesso ha molta più esperienza.

Come sta vivendo Comi questo momento?
Gianmario è ovviamente contentissimo di questa possibilità. Dal punto di vista caratteriale è uno molto sfrontato, e non in senso negativo. Vive le cose con emozione, come tutti, ma è capace di calarsi immediatamente nella parte, che sia serie B, Primavera o altro. Non è un qualità da poco per un ragazzo così giovane.

Proprio della giovane età si è tanto parlato, ma 18 anni non sono poi così pochi, no?
No, infatti. Tanti grandi hanno esordito giovanissimi, ma senza tornare indietro nel tempo o fare nomi altisonanti, mi viene in mente un ’92, El Shaarawy del Padova. La stessa età di Comi e diverse presenze in B. Spesso si rimprovera ai più giovani di non avere esperienza. Ma bisogna avere la possibilità di farla, questa esperienza, di certo non ci nasci.

Per chi ancora non lo conoscesse, quali sono le qualità di Gianmario Comi?
È una prima punta, è molto bravo di testa, ma ha soprattutto una caratteristica, fondamentale: vede la porta. Per un attaccante è findamentale. Ha sempre segnato molto, ma non soltanto con i pari età, anche quando giocava con i più grandi. La Primavera è stato un banco di prova, è un campionato equilibrato e lui ha fatto sei gol in meno di sette partite giocate. E poi gioca per la maglia, vive per il Toro, ed è una cosa che conta, e tanto. 

Sabato Comi non potrà prendere parte al derby Primavera.
Sì, credo che o giocherà con la Prima squadra o andrà in panchina, la vedo così. Noi del Settore giovanile siamo orgogliosi di dare ragazzi alla Prima squadra, lavoriamo per quello. Il derby è importante, ci mancherebbe, per una volta loro ci temono un po’, non succedeva da anni. Ma, ripeto, siamo felici per Comi.

Ieri hai compiuto 40 anni. Innanzitutto auguri, possiamo immaginare il regalo che vorresti sabato.
Grazie. Il regalo? Lo sanno bene anche i ragazzi…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy