Casciani, la tragedia ed ora il sostegno del Torino: sarà il vice di Menghini

Casciani, la tragedia ed ora il sostegno del Torino: sarà il vice di Menghini

La decisione del club nei confronti del figlio del Filadeflia, storico volto del settore giovanile granata: tornerà come tecnico in seconda dell’Under 15

di Redazione Toro News

Prima da giocatore, poi da allenatore: il destino di Antonio Casciani si è già intrecciato con quello del Torino e proprio questa esperienza ha portato adesso ad una svolta, per un nuovo capitolo di questo legame. Il club granata ha infatti preso una – bella e lodevole – decisione in merito a quello che è un figlio del Filadelfia, attualmente in difficoltà: tornerà ad avere un ruolo in società. Ma andiamo con ordine. Originario di Pitigliano insegue il sogno di divenire un calciatore, ed è solamente il fato ad impedirglielo: arrivato al Torino a sedici anni nel 1972 vince subito uno scudetto Allievi, per poi fare tutta la trafila fino alla Primavera e sfiorare soltanto la prima squadra a causa di un infortunio che gli impedisce di provare la gioia dell’esordio.

A più di dieci anni di distanza appende le scarpe al chiodo e ricomincia proprio dal Torino, che gli è rimasto dentro: tra anni ’80 e ’90 Casciani trascorre all’incirca altre dieci primavere ricoprendo un ruolo nel settore giovanile granata, che abbandona solamente nel 1994 con l’approdo di Calleri alla guida del club, a causa della decisione di dimezzare il budget messo a disposizione per le giovanili. Da quel momento, dopo un periodo di pausa, torna a rivestire i panni di tecnico o responsabile del Settore Giovanile a livello dilettantistico sul territorio piemontese: Rivoli, Collegno e Lucento, tra le altre. Per quale motivo adesso il figlio del Filadelfia farà nuovamente ritorno al Torino, dopo anni? La risposta risiede sempre nello stesso artefice: quel fato che può regalare felicità ma anche una sofferenza indescrivibile.

Il 27 ottobre 2017, infatti, ha luogo la tragedia che cambia inesorabilmente la vita di Casciani, per sempre: la figlia Gioia Virginia (9 anni) e la nipote Ginevra Barra Baietto (17 anni) sono due promesse del pattinaggio artistico, ed in quella data viaggiano con la moglie e la sorella del tecnico  di ritorno Merano, sull’autostrada del Brennero, dove avevano disputato una gara. È lì che ha luogo l’incidente, improvviso: l’auto va a sbattere contro un tir e le due ragazzine muoiono sul colpo. In seguito al terribile evento, è arrivata negli scorsi giorni la decisione del Torino, un bel gesto che merita di essere raccontato: Antonio Casciani torna come detto ad avere un ruolo in società, e rivestirà i panni del vice-allenatore di Andrea Menghini, sulla panchina dell’Under 15. Un membro della famiglia che torna a casa, in un momento estremamente delicato: un gesto di supporto economico ma soprattutto morale da parte del club granata verso uno dei figli del Filadelfia, nel momento del bisogno.

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. rogerfederer - 7 mesi fa

    Forza e Coraggio Antonio un grande abbraccio e complimenti alla società FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. pinomu_368 - 7 mesi fa

    Bentornato Antonio e bellissimo gesto della società

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. pinomu_368 - 7 mesi fa

    bentornato Antonio e grande gesto della società

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Daniele abbiamo perso l'anima - 7 mesi fa

    Bella scelta della società.
    Complimenti e in bocca al lupo con tutto il cuore!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. janlucas197_866 - 7 mesi fa

    destino infame… povere bimbe.
    bentornato a casa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. ribaldo - 7 mesi fa

    Ci siamo conosciuti superficialmente una ventina di anni fa. Bentornato!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy