Argentina-Croazia: per l’albiceleste è già tempo di spareggi, ma Ansaldi parte dalla panchina

Argentina-Croazia: per l’albiceleste è già tempo di spareggi, ma Ansaldi parte dalla panchina

Mondiali / Dopo il pareggio con l’Islanda, la squadra di Leo Messi è costretta a vincere con i balcanici per non complicare il passaggio del girone in una partita da dentro o fuori

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

A Nizhny Novgorod è già tempo di spareggi: questa sera alle 20.00 in riva al Volga andrà in scena un match che sarebbe potuto essere tranquillamente un quarto di finale. Forse la partita più bella finora, ai livelli di Portogallo-Spagna. Tutti gli appassionati sperano di vedere gli stessi fuochi d’artificio del derby iberico ma probabilmente la tensione sarà una discriminante fondamentale. Dopo il pareggio contro l’Islanda, l’Argentina non potrà fallire: dovesse perdere contro la Croazia, la qualificazione diventerebbe una mission impossible. E allora, per uscire dall’impasse Sampaoli proverà a cambiare sistema ed alcuni uomini, ma nonostante il 3-4-3 sia un modulo favorevole a Cristian Ansaldi e nonostante i problemi mostrati sulle fasce contro l’Islanda, il giocatore del Toro dovrebbe partire ancora dalla panchina.

Calciomercato Torino, c’è l’accordo con l’entourage, manca il sì di Peres. E la Roma gli mette fretta

SCOSSA – L’ex allenatore del Siviglia e il capitano Leo Messi sono già sotto alla lente d’ingrandimento e non passare il girone li farebbe sicuramente finire nell’occhio del ciclone. Il tecnico corre quindi ai ripari e pensa al 3-4-3 con Mercado in prima linea, Biglia out per il centrocampista del PSG Lo Celso, Acuna sulla corsia e Pavon nel tridente. Insomma a meno di sorprese Cristian Ansaldi dovrebbe rimanere in panchina pronto ad entrare e a rendersi utile per la propria nazionale. Nel frattempo in conferenza stampa ha commentato il momento e ha fornito la soluzione per questo momento: “Stiamo assistendo ad un mondiale molto equilibrato in cui tutte le grandi fanno fatica a vincere. Questo è il nostro obiettivo, giocare sempre a calcio e vincere perché da questi momenti si esce così.”

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Michele Nicastri - 6 mesi fa

    Prima escono dal mondiale prima i giocatori arrivano in ritiro…
    L’unico che deve andare avanti è Niang per venderlo meglio possibile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy