Asics resta sponsor tecnico del Torino

Asics resta sponsor tecnico del Torino

L’azienda piemontese di materiale sportivo Asics, presieduta da Franco Arese, resta lo sponsor tecnico del Torino anche per la prossima stagione. Fugate così le voci che davano possibile la scelta dell’Adidas. Arese, tifoso granata, Franco è stato un grande campione del mezzofondo italiano degli anni Settanta ed è oggi amministratore delegato di Asics Italia.

La scelta di continuare il sodalizio tra Asics e Torino Fc…

di Redazione Toro News

L’azienda piemontese di materiale sportivo Asics, presieduta da Franco Arese, resta lo sponsor tecnico del Torino anche per la prossima stagione. Fugate così le voci che davano possibile la scelta dell’Adidas. Arese, tifoso granata, Franco è stato un grande campione del mezzofondo italiano degli anni Settanta ed è oggi amministratore delegato di Asics Italia.

La scelta di continuare il sodalizio tra Asics e Torino Fc è stata confermato dal presidente granata Urbano Cairo: "Abbiamo sottoscritto un accordo triennale. Arese è un grande personaggio, non solo a livello imprenditoriale ma anche come dirigente sportivo ed ex atleta di massimo livello. In lui ho trovato molta disponibilità e l’entusiasmo che certo gli proviene soprattutto dall’essere tifoso". La società resta dunque legata ai suoi due maggiori sponsor, che l’hanno accompagnata nel cammino verso la serie A, ovvero Reale Mutua (che sborserà per la prossima stagione 2 milioni 350 mila euro, più un premio in caso di Uefa) e appunto la "creatura" di Franco Arese, già legato alla precedente gestione cimminelliana. Per quanto riguarda la distribuzione del materiale Cairo ha spiegato che "è stretta competenza dell’Asics, con tutto il supporto possibile del Torino ovviamente", perchè è interesse comune che dalle maglie ai gadget sia tutto disponibile e facilmente acquistabile dai tifosi: "Nella stagione appena conclusa ci sono stati un po’ di problemi nella gestione del territorio, dettati dalle condizioni logistiche in cui ci si è trovati ad operare, ma credo che verranno superati alla grande quest’anno con una penetrazione capillare da parte dell’Asics".

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy