Baselli, Boye e Valdifiori: la speranza di Miha è il recupero per Benevento

Baselli, Boye e Valdifiori: la speranza di Miha è il recupero per Benevento

Il punto / I tre infortunati sono pedine importanti per questo Torino, ed il tecnico puntava sulla sosta per ritrovarli: attese novità in questi giorni

2 commenti

Non è ancora terminata la pausa Nazionali, ma il Torino ormai da giorni è focalizzato sul prossimo obiettivo ovvero il match che andrà in scena domenica pomeriggio – 10 settembre – sul campo del Benevento: terza giornata di campionato. La speranza di Mihajlovic è quella di poter contare, per la trasferta in Campania, sulla rosa al completo di modo da poter finalmente sfruttare all’occorrenza tutte le possibilità che l’organico offre in termini di cambiamenti tattici e di moduli, ma anche solamente dal punto di vista dei ricambi da poter utilizzare a partita in corso. L’attenzione si focalizza dunque in questa settimana – gli allenamenti in vista della sfida riprenderanno questo pomeriggio – su tre giocatori in particolare. Daniele Baselli, Lucas Boye, Mirko Valdifiori: sono loro gli osservati speciali.

I due centrocampisti e l’esterno non hanno infatti ancora assaggiato il campo in impegni ufficiali in questo inizio di stagione, fermati da infortuni di differente tipologia ed entità ma che in definitiva portano ad un comune traguardo: il recupero per la terza giornata di campionato. Lo stesso Mihajlovic, nella conferenza stampa di presentazione della sfida a Bologna valida per il primo turno della competizione, aveva chiarito le speranze che riponeva in queste due settimane di ‘riposo’: “Dovremo cercare di vincere questa partita e col Sassuolo, poi c’è la sosta, per recuperare gli infortunati e sistemarci” Le tre pedine negli ultimi allenamenti hanno ancora lavorato a parte, ma è chiaro come nei prossimi giorni saranno attese novità dall’infermeria.

Valdifiori

In particolare, le attenzioni saranno inevitabilmente focalizzate su Baselli: elemento fondamentale per questo Torino, che in un undici ideale non potrebbe non indossare una casacca da titolare. Il centrocampista aveva accusato una sofferenza al compartimento laterale del ginocchio destro nella rifinitura pre Torino-Trapani che l’aveva costretto a saltare il match di Coppa Italia, per poi dedicarsi a terapie conservative e lavoro personalizzato, ma il ginocchio ha continuato a fare male ed anche le prime due giornate di campionato l’hanno visto a riposo. Uno stop più lungo del previsto che però ormai dovrebbe essere in via di smaltimento.

Per quanto riguarda Boye, era invece stato colpito da un trauma distorsivo al ginocchio destro sul finale del ritiro in Austria: previsti inizialmente 30 giorni di stop esattamente un mese fa ad oggi, dunque dovrebbe essere sulla via del pieno recupero ma non è ovviamente possibile sbilanciarsi senza i succitati bollettini medici. Capitolo Valdifiori: trauma contusivo al polpaccio destro addirittura a Bormio, ma fin dalle prime analisi era chiaro che sarebbe stato un recupero non immediato e che il regista avrebbe saltato Trapani e Bologna. Dopo il prolungato stop, anche contro il Sassuolo, la via della completa guarigione dovrebbe essere ormai stata intrapresa. Il Torino prepara la trasferta a Benevento: occhi puntati sugli infortunati, per i quali la settimana appena cominciata dovrebbe riservare novità importanti.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. FVCG'59 - 2 settimane fa

    Non forziamo recuperi che, al momento, non sono necessari: si corre il rischio di perderli per tempi ben più lunghi.
    Le ginocchia sono sempre molto delicate ma fondamentali per un calciatore: che vengano recuperati nel miglior modo possibile, perché sono 3 pedine fondamentali nello scacchiere del Toro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. skrunk - 2 settimane fa

      FVCG’59, hai perfettamente ragione, non è proprio il caso, per una partita (come quella di Benevento poi…) di rischiare di peggiorare la situazione e perdere delle pedine fondamentali per lungo tempo, una settimana in più di cure va benissimo, oltretutto chi li ha sostituiti ha fatto bene…
      E’ inevitabile che si avverta la mancanza di Baselli, speriamo che si riprenda bene, perchè se in condizione è giocatore da Nazionale, può coprire più ruoli, ha classe… materia che scarseggia ultimamente sui campi di calcio… Boye quest’anno dovrebbe confermare quello che ha fatto vedere a sprazzi la scorsa stagione, ha davanti un po’ di gente… Valdifiori non credo possa giocare se non cambiamo modulo,io l’ho visto giocare bene solo nell’Empoli, nel Napoli non ha quasi mai giocato, da noi non si è visto più di tanto (anche quando era in campo), peccato…

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy