Belotti e l’amore per Giorgia: “Mi seguirà ovunque, se quest’estate dovesse succedere..”

Belotti e l’amore per Giorgia: “Mi seguirà ovunque, se quest’estate dovesse succedere..”

Il Gallo dedica un messaggio d’amore alla sua Giorgia

21 commenti

Nel numero di domani nel settimanale “Chi” sono state svelate in esclusiva le foto del matrimonio di Andrea Belotti e Giorgia Duro, svoltosi il 15 giugno a Palermo. Nell’occasione, Belotti ha voluto dedicare alla moglie un messaggio d’amore: “«Cara Giorgia, amore mio, sono qui con il cuore in mano. Tremo, abbiamo coronato un sogno. Lo abbiamo voluto fortemente e insieme ci crediamo. Vederti con quel vestito bianco, con la tua sensualità e il tuo fascino che ti contraddistinguono. Ti amo. Dormirei tutta la vita al tuo fianco. Per sempre. Il “sì” davanti a Dio è la promessa che vale più di ogni gol. E ora ti chiedo, ti scrivo, mentre tu non sei a conoscenza di queste parole: facciamo una famiglia!». Oltre a queste parole, inoltre, il Gallo ha anche aggiunto qualche commento al fatto che un loro futuro figlio potrebbe nascere lontano da Torino, viste le tante voci di mercato, e che quindi la sua Giorgia dovrebbe seguirlo: «Lo ha già fatto in passato quando dalla sera alla mattina ci siamo addormentati a Palermo e svegliati a Torino. E se quest’estate dovesse succedere ancora, lo farà di nuovo».

21 commenti

21 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. VG - 4 mesi fa

    Tutto si può dire sul mio conto tranne che sia un estimatore di braccino, ma ogni volta che vedo questi bambinelli milionari, non solo del Toro, pronti ad altre avventure ricchissime, mi chiedo che cazzo tifo ancora a fare. E’ ovvio che a certe cifre braccino non può essere fucilato quando i giocatori vanno via, sicuramente avrà la colpa di non avere un minimo di programmazione, che pensa alla plusvalenze e investe poco con i soldi presi dagli affari che, bisogna riconoscerlo, sa fare. Caro Belotti, ci spezzerai il cuore come molti altri e mi piace essere retorico dicendo che alla fine tutti passano ma il Toro rimane e ricorda che in altri lidi non è detto che tu possa trovare gloria e fortuna. Buona sfortuna.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. FVCG-70 - 4 mesi fa

    Temo che il Gallo inizi a indorarci la pillola…
    Che tristezza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. FVCG-70 - 4 mesi fa

    Temo che il Gallo inizi ad indorarci la pillola….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. prawn - 4 mesi fa

    tutti in fila a comprare chi allora domani mattina dal giornalaio

    mah, questi messaggi personali li terrei personali e se vuoi andar via fallo in fretta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. torinodasognare - 4 mesi fa

    Frasi condivisibili oltreché molto intime. Io avrei aggiunto: la tua bellezza trascende ogni singola zolla di terra, il tuo profumo inebria la mia cresta neurale, e il bisolfito non potrà più farci male!
    Tanto, per l’uso che si fa delle parole…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Daniele abbiamo perso l'anima - 4 mesi fa

    Non so… Un po’ lo invidio (avessi avuto io a 23 anni i problemi di Belotti !).
    Un po’ mi fa tenerezza (è innamorato come un ragazzino e si vede ).
    Un po’ lo biasimo, perché sti bravi ragazzi alla fine mi sembrano tutte parole e facce da angelo ma poco cuore, soprattutto molta superficialità.
    Non gli importa del Toro, al di là delle belle parole che dirà. E se a lui non importa di noi a me non importa di lui, nè di sua moglie, nè del suo cane, dei suoi soldi e delle sue foto in esclusiva su Chi.
    Rimpiango i brutti e cattivi come Bruno, Agroppi, Nicola, Ferri, Annoni e compagnia,
    , che forse così carrivi non lo erano, e nemmeno tanto più brutti..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Athletic - 4 mesi fa

      Condivido tutto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. abatta68 - 4 mesi fa

      eh… come non darti ragione… il problema è che oggi non è più come una volta, i giocatori sono liberi professionisti che firmano contratti solo perchè cosi la società può almeno far valere in soldi la sua cessione, ma il contratto per il calciatore e il suo procuratore di fatto non determina più nessun vincolo, perciò sei comunque libero di fare come ti pare e di valutare le proposte che ti arrivano… quella più conveniente vince! prima era tutto diverso… era la società che possedeva il tuo cartellino e curava i tuoi interessi attraverso il contratto che firmavi. Capisci che era ben diverso per il calciatore, che si accasava e si sentiva tutelato dalla società stessa… il Presidente era un pò il papà… oggi giocatore e Presidente manco si conoscono a momenti! se c’è qualcosa di cui parlare è il procuratore che interagisce con la società e che comunica con il suo assistito. In tutto questo sistema possiamo farne una colpa diretta al calciatore? o al Presidente che fissa una clausola rescissoria sparando una cifra da capogiro?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Athletic - 4 mesi fa

        Mah … secondo me i calciatori, non tutti ovviamente, un bel po’ di “colpa” ce l’hanno. Mentre leggevo queste tue parole, pensavo a quando ho sentito oggi alla radio, ovvero il fatto che Conti, giocatore dell’Atalanta, dopo una sola stagione giocata ad alto livello, minaccia addirittura di non andare in ritiro, perchè pare sia intenzionato ad andare al Milan. E considera che una minaccia simile la fa con un contratto in vigore della durata di 4 anni, quindi ben lontano dalla scadenza. Come si fa a gestire una società di calcio, quando i contratti ormai non hanno più nessun valore. La società deve affidarsi al “buon cuore” del giocatore, e noi in questo senso siamo stati fortunati, perchè i vari Darmian e Glik, si sono fermati da noi senza puntare i piedi e poi hanno consentito alla società di guadagnare almeno il giusto sulla loro cessione. Che è bene ricordarlo, cessione che volevano loro per primi, non è la società cattiva che li ha voluti mandar via

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. abatta68 - 4 mesi fa

          Appunto… Capisci allora perchè una volta era possibile vedere il Verona o la Samp vincere uno scudetto e oggi no?
          Quando parliamo del Toro di Cairo…
          Delle manie di grandezza dei tifosi che rievocano il passato…
          Dell’attaccamento alla maglia…
          del rispetto verso i tifosi…
          Della retorica sul “cuoreToro”…
          MA DI CHE STIAMO PARLANDO!!!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Daniele abbiamo perso l'anima - 4 mesi fa

            Stiamo parlando di un calcio che una volta somigliava a uno sport mentre ora è un grande business con cifre senza senso.
            Sembra tutto molto retorico e lo è…ma mi manca tanto quel calcio, e mi rendo conto che ormai tifo per il ricordo di una squadra e non per ciò che rappresenta oggi.,
            Solo la Juve la odio come vent’anni fa! Certe tradizioni non muoiono mai …

            Mi piace Non mi piace
          2. ddavide69 - 4 mesi fa

            caro Abatta , sono andato a vedere quanto è la capitalizzazione in borsa di RCS+CairoCommunication : 1,25 Mld di euro .

            Di norma sul mercato non c’è mai il 100% del valore delle società , normalmente non si eccede il 50-60%.

            Quindi cairo presiede un gruppo del valore di oltre 2 mld di euro.

            Con questo non voglio dire che cairo disponga della totalità di queste cifre o che non abbia debiti o problemi .

            Dico solo che non è un poveraccio con il tarlo del calcio che ci stà facendo un favore!

            Anzi : il Toro gli è servito per arrivare prima a fare quello che ha fatto

            Il resto è voler continuare a credere alle panzane.

            Mi piace Non mi piace
    3. ddavide69 - 4 mesi fa

      Detto tutto questo, allora cosa tifiamo a fare? Tanto è già tutto scritto, i giocatori hanno già le valigie pronte per i grandi club, continuiamo a seguire un basso profilo e diamo altri alibi alla dirigenza alla quale saremo grati in eterno per non averci fatto sparire, agli americani per averci liberati dal giogo nazista, e così liberi di esistere nell oblio… Mah

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. abatta68 - 4 mesi fa

        …tifiamo perchè crediamo nella retorica e manteniamo vivo un simbolo… questo è ciò che fà il tifoso nei confronti della sua squadra di calcio e a maggior ragione il tifoso del Toro. Non a caso si usa il termine “fede”, perchè credi in qualcosa di intangibile e, probabilmente, anche di irraggiungibile. Tutto questo viene tenuto in vita dalla narrazione del passato, che diventa Storia e anche Leggenda (perlomeno nel nostro caso). Non esiste tifoso del Toro che non sia affascinato dalla sua Storia… al contrario, esistono tantissimi tifosi del Toro che del calcio gliene importa relativamente poco, figurati di chi compra o vende Cairo! la condizione del presente è solo il pretesto per uscire di casa e andare a vedere una partita. Ma se quello fosse l’aspetto più importante, pensi che il Toro ad oggi avrebbe un milione di sostenitori?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Daniele abbiamo perso l'anima - 4 mesi fa

          Un milioni di fedeli volevi dire ? :)
          Abbiamo anche la nostra Mecca..si chiama Superga, e ogni granata ci è salito almeno una volta nella vita..
          Ma gli altri tifosi che ne sanno di questo? Che ne sanno? È una dannazione e un privilegio che agli altri non sarà mai concesso.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. ddavide69 - 4 mesi fa

          Mah certo l’aspetto piu’ importante lo è la storia , ma quanto credi resisterà ancora la storia se non alimentata e condita da qualche vittoria o almeno da qualche partecipazione a competizioni internazionali e qualche eclatante performace contro grandi squadre?

          Ma pensi veramente che fra un paio di generazioni ci sarà ancora gente che vivrà con il mito del TORO se la/e proprietà non faranno nulla per rinnovarne le gesta ?

          Certo , regge lo zoccolo duro ma le persone invecchiano e già oggi alle trasmissioni e manifestazioni ci sono piu’ quarantenni e sessantenni che giovani e giovanissimi.

          Quanto andavo al fila perchè avevo tempo nei pomeriggi degli allenamenti dai 15 ai 19 anni ce n’erano molti come me .

          Ora ?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. sylber68 - 4 mesi fa

    Ad oggi,sinceramente e senza partito preso,ditemi voi perche’il Gallo debba restare. Siamo al 20 Giugno,la squadra si ritrova al 10 luglio,e questi neanche il portiere sanno chi prendere. Ma anche i giocatori che beati loro fanno questo lavoro,( chiamiamolo cosi’)hanno voglia di vincere qualcosa. Ma i nomi che son circolati in questo periodo,sono giocatori che ti farebbero fare sto benedetto salto di qualita’? Non credo proprio,vero Cairo? Vero Petrachi? Ma….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Santin - 4 mesi fa

    Un Cuore Toro non puo’ immaginare piacevolmente di andarsene. A ogni modo che Ti siano utili le esperienze di Cerci (che Tua moglie non assomigli alla sua, attento!) e Immobile. Ascolta Ventura, che e’ l’unico a capire qualcosa di calcio. Mogli e procuratori capiscono soldi subito , non investimenti. Il prossimo anno ci saranno i Mondiali: fallì!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. abatta68 - 4 mesi fa

    E’ un ragazzo molto giovane, ha talento, ha tutta la vita davanti e grandi opportunità… tutto quello che ognuno di noi, alla sua età, avrebbe potuto solo sognare… beato lui che può scegliere liberamente. Neanche il matrimonio è per la vita, figuriamoci giocare a pallone!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 4 mesi fa

      Ma è possibile fare un articolo per OGNI SINGOLA SILLABA dichiarata dal Gallo?????
      Mah…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. ddavide69 - 4 mesi fa

    alè’ … ci stà addomesticando …è andato

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy