Torino, Belotti: “Ora sto bene”. Poi l’appello: “Stadio granata per Udinese e Juve”

Torino, Belotti: “Ora sto bene”. Poi l’appello: “Stadio granata per Udinese e Juve”

Le voci / Le parole del Gallo a Torino Channel: “Sono contento di essere rientrato in gruppo”

di Redazione Toro News

Andrea Belotti ha parlato ai microfoni di Torino Channel, commentando così il momento dei granata e parlando della prossima sfida contro l’Udinese: “Mi sento bene, sono contento di essere rientrato in gruppo dopo i due infortuni al ginocchio. Ho ripreso ad allenarmi con continuità e fisicamente mi sento bene”. Ancora Belotti: “Sappiamo tutti quanto sono importanti i nostri tifosi per noi. Sono il nostro dodicesimo uomo in campo, il  loro calore è uno stimolo in più per fare bene e toglierci insieme tante soddisfazioni. Adesso abbiamo due partite molto importanti contro Udinese e Juve entrambe in casa, e speriamo che lo stadio sia tutto granata”.

Ancora Belotti sul lavoro di Mazzarri: “Il mister sta lavorando tanto sull’autostima e su altri input, dalla partita in sé al fattore mentale. Su qualsiasi componente. E’ un mister che non lascia nulla al caso, qualsiasi cosa la vuole elaborare per farci rendere al meglio e cercare di ottenere i risultati. Sicuramente la partita contro la Samp ci dà tanta fiducia, sappiamo di aver fatto una grande prestazione. Siamo andati vicini ai tre punti, non ci siamo riusciti ma abbiamo avuto note positive. Non è stato facile imporre il nostro gioco a Marassi, dobbiamo continuare così e lavorare per toglierci grandi soddisfazioni”.

Tornando indietro, Belotti fu protagonista con un gol bellissimo contro l’Udinese due stagioni fa – allo Stadio Friuli: “Meglio quel coast-to-coast o la rovesciata contro il Sassuolo? Sono stati due gol bellissimi, ma ognuno è importante, soprattutto quelli che portano a casa punti. Cercherò di farne ancora il più possibile. Adesso ci aspetta un Udinese difficile da affrontare, con Oddo è più consapevole e ben messa in campo, ha giocatori fisici che giocano a tutto campo. Partita molto difficile, dovremo essere compatti e cercare di imporre subito il nostro gioco”.

Sui bambini, di cui è un vero beniamino: “Essere idolo dei bambini è una cosa che mi riempie il cuore, mi ricorda un po’ quando ero bambino e vedevo alcuni calciatori e cercavo di imitarli, e vedere ora loro che fanno la stessa cosa per me è una cosa che mi riempie di orgoglio”. E sugli obiettivi: “Penso che il nostro obiettivo sia ancora alla portata, dobbiamo pensare partita per partita. Dobbiamo alvorare al meglio per portare a casa i tre punti, dobbiamo pensare all’Udinese e poi penseremo alle prossime”

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Como Granata - 3 mesi fa

    Forza “GALLO”!
    NOI CI SAREMO!
    Anche la mia “piccola” Aurora…aspetterà a fine partita sulla balaustra per applaudirvi in caso dii Vittoria!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy