Benevento-Torino, De Silvestri contro l’insidia D’Alessandro: ex riserve in ascesa

Benevento-Torino, De Silvestri contro l’insidia D’Alessandro: ex riserve in ascesa

Il duello / Sulla fascia destra dei granata uno scontro che potrà dire molto dell’equilibrio del match

1 Commento

Al Vigorito, contro il Benevento, è indubbio che il Torino dovrà fare una partita d’attacco. Mihajlovic ha insistito a lungo sulla necessità di affrontare gli incontri in casa e quelli in trasferta con lo stesso spirito, senza farsi intimorire dal fattore campo avverso, ma anzi facendo valere le proprie qualità su – quasi – ogni avversario. Ciononostante, buona parte del successo che i granata ricercheranno passerà anche dalla difesa, che dovrà dimostrare che la rete inviolata contro il Sassuolo (la prima dopo 22 partite ufficiali, 20 di campionato) non è stato frutto del caso.

Uno dei pericoli maggiori è quello di Marco D’Alessandro, esterno d’attacco cresciuto tra Lazio e Roma ma poi esploso nell’Atalanta, che l’ha girato in prestito al Benevento in questa sessione di mercato. Un’importante scelta responsabilizzante per il giocatore, che l’anno scorso ha sì contribuito all’incredibile scalata della Dea, ma l’ha fatto per 20 volte su 24 partendo dalla panchina. Ad affrontarlo, ci sarà dall’altra parte Lorenzo De Silvestri, già autore di un’ottima prestazione contro il Sassuolo e pronto a ripetersi. Attendendo che il nuovo entrato Ansaldi si integri al meglio nella sua nuova squadra e dopo l’addio di Zappacosta, sarà lui il protagonista della fascia destra granata.

Scatto di Chiara Brunero
Scatto di Chiara Brunero

Per Lollo, come viene amichevolmente chiamato in gruppo, l’avversario sarà ostico. D’Alessandro è un’ala veloce e scattante di 173 cm e il terzino granata dovrà fare del suo meglio per non lasciarsi sorprendere dall’avversario. Se la forma è quella messa in mostra due settimane fa, allora il Torino ha buone chance di poter controllare la fascia, altrimenti l’architettura difensiva potrebbe risentirne. Dalla parte di De Silvestri ci sarà sicuramente tanta esperienza, un’altra delle armi a disposizione dei ragazzi di Mihajlovic per strappare dal Vigorito tre punti preziosi.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. BACIGALUPO1967 - 2 settimane fa

    Faccio una semplice considerazione.
    In base alle notizie pubblicate provo a scrivere la formazione di riserva del Toro
    M. SAVIC
    Ansaldi Lyanco Bonifazi Barreca
    Aquah Baselli
    Edera Berenguer Boye
    Sadiq
    Secondo il mio modesto parere potremmo pure salvarci… non in scioltezza…ma 3 dietro le teniamo.
    La crescita è sotto gli occhi di tutti!!!!!
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy