Cagliari-Torino 0-0: i granata non propongono nulla

Cagliari-Torino 0-0: i granata non propongono nulla

Al break / Primo tempo pessimo della squadra di Mazzarri: tanti errori e poche (e banali) idee

di Lorenzo Bonansea, @BonanseaLorenzo

E’ un Toro pasticcione, senza idee e senza cuore quello che chiude 0-0 il primo tempo a Cagliari: un’occasione (clamorosa) buttata al vento dopo 5′ e poi solo tanta confusione, con errori banali e nessuno spunto offensivo degno di noto. I rossoblù, invece, hanno sfiorato il gol in due chances – e pur non creando tantissimo, si stanno dimostrando sicuramente più lucidi nelle giocate rispetto ai granata. Un Toro deprimente va al riposo senza essere praticamente sceso in campo.

Per la prima volta dal suo arrivo al Toro, Mazzarri cambia modulo dall’inizio: spazio al 3-5-2, con Burdisso e Baselli che tornano titolari, mentre viene confermato Acquah a centrocampo (Obi in panchina). Duo d’attacco composto da Iago Falque e Belotti.

Moduli speculari e anche atteggiamenti pressoché identitici in avvio, col Torino che prova a manovrare dalla difesa – affidandosi però soprattutto ai lanci lunghi di Moretti. Il primo squillo è granata, e l’occasione è clamorosa: Rincon sfonda bene sulla destra, palla a rimorchio per Baselli che di prima non inquadra lo specchio da centro area. Non sarà l’ultimo errore del centrocampista. Belotti poi rimette in mezzo per Iago che insacca, ma è fuorigioco del Gallo. Il Cagliari risponde subito, è la chance sarda è altrettanto ghiotta: palla dentro per Deiola che da due passi calcia clamorosamente alto davanti a Sirigu.

Dopo queste due grandi occasioni la partita si assesta e diventa più di “distruzione” che di “costruzione”, con le due squadre più impegnate a schermarsi che ad offendere. Al 24′ il Toro si rifa vedere nella metacampo avversaria, con Ansaldi che se ne va via in mezzo a due ma poi sbaglia la misura del traversone. I granata non hanno idee, Baselli sbaglia (quasi) tutto e solo un grande Sirigu (con l’aiuto del palo) evita a Padoin di segnare il vantaggio sardo alla mezz’ora. Non succede più niente in questi primi (deprimenti) 45′: servirà tutto un altro piglio nella ripresa.

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13814870 - 4 mesi fa

    aspettate la fine x fare commenti…con liaicic un altro mondo..primo tempo al solito..forza Mazzarri trai le conclusioni ForzaToro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13685686 - 4 mesi fa

    A casa mazzarri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Sempregranata - 4 mesi fa

    Mazzarri inizia a deludermi, visto che la nostra stagione, come al solito è già finita, perché non osare e lanciare qualche novità?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. luna - 4 mesi fa

    Sento che si sta scaldando Bonifazi ci siamo giocati una sostituzione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-13746076 - 4 mesi fa

    Stanno giocando per non perdere, molto semplice. Sembra una partita di serie B…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-13722897 - 4 mesi fa

    Vorrei sapere cosa ne pensa Cairo di questi pagliacci

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. luna - 4 mesi fa

    Non ci sono figure carismatiche, Rincon, non pervenuto Baselli oggi veramente deprimente, tutti aspettano che accada qualche cosa. Timi pressing non una triangolazione, niente di niente.
    Ci vogliono adesso, ma adesso… elementi che ci mettono la faccia, scambio di fascia tra De Silvestri ed Ansaldi, Barreca per De Silvestri Ljajic per Rincon ed Edera seconda punta per Falque.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. francvall_624 - 4 mesi fa

    Vergognosi un modulo degli anni 30 fatto da Mazzarri giocatori che non sanno dove giocare

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy