Cairo: “Con la Lazio un grande Toro. Var? Gli errori si compensano”. E sul mercato…

Cairo: “Con la Lazio un grande Toro. Var? Gli errori si compensano”. E sul mercato…

Il Presidente granata parla dai Gazzetta Awards

di Redazione Toro News

A Milano si stanno tenendo i Gazzetta Awards, la serata organizzata da La Gazzetta dello Sport dove verranno premiati i protagonisti dello sport italiano nel 2017. Il Presidente del Torino ed editore di RCS Urbano Cairo ha parlato prima dell’inizio dell’evento, commentando così la vittoria del Torino contro la Lazio: “Ieri si è visto un bel Toro già nel primo tempo. Importante avere la voglia di vincere la partita, e ieri l’ho vista. Io ho sempre dato fiducia a Miha, e adesso è importante continuare con questa aggressività e questa voglia, dando spazio anche ad alcuni giocatori che si erano visti meno e che ieri han fatto cose eccellenti. Abbiamo una rosa importante anche con giocatori meno conosciuti ma che hanno dimostrato di avere grandi qualità. Diverbio Mihajlovic-Ljajic? Non è un caso, è un giocatore importante per noi che ha avuto un momento così. Nel momento in cui torna a rispettare le regole è tutto a posto. Il tecnico decide in questi casi Aver visto Berenguer ed Edera così però è sicuramente una bella cosa che ci ha fatto piacere. E’ stata una bella vittoria con la Lazio e io me la godo. Ho visto una grande squadra. La Var li ha penalizzati? Anche noi siamo stati danneggiati contro il Bologna e le cose si compensano. Ci possono essere ancora errori ma il Var elimina il 90 percento degli sbagli”

Cairo prosegue parlando di Belotti e del mercato di gennaio: Il Gallo è in crescita e tornerà a segnare, con la Lazio ha preso un palo interno incredibile. In un altro momento avrebbe segnato. A gennaio non cambierò i titolari, forse se partirà qualche seconda linea prenderò qualcuno. Ma Berenguer ed Edera mi hanno convinto nella gara di ieri. Sull’evento della Gazzetta, poi: “Importante avere tutti questi campioni”.

14 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. GranataForce - 1 anno fa

    Sono sinceramente stufo di sentire le solite espressioni sulla parsimonia presidenziale.
    Braccino, ha già tirato fuori la scusa per non spendere, tirasse fuori una lire…
    Io credo che in verità stiamo parlando di una dirigenza oculata, che commette errori ma fa anche sacrifici ed ha consolidato il patrimonio societario, vedi settore societario
    Abbiamo un tesoretto? bene, servirà per i tempi bui…o per migliorarci ancora
    vorrei infine ricordare che quest’anno a parte Zappacosta, il quale ha chiesto di accettare l’offerta, e Benassi che non mi sembra una grande perdita, abbiamo confermato Belotti, io credo che non valga 100 milioni ma 60/70 li avremmo presi e sono tanti.
    Spesi soldi per Lyanco, N’Kolou, Rincon, Ansaldi, Niang (desiderio del mister), quindi preferisco stare sereno coi bilanci, e non arrampicarmi sui vetri…vedi Milan

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Filadelfia - 1 anno fa

      Bisogna anche saper distinguere i commenti ironici. Prendete sempre tutto cosi tremendamente sul serio. E ridiamo anche un po’ sui commenti riguardanti l’esagerata parsimonia presidenziale. Suvvia sdrammatizziamo. :-)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. GranataForce - 1 anno fa

        hai ragione, bisogna saper sorridere, ma se leggi con costanza i commenti qua sai che esiste il popolo dei disfattisti sempre e comunque.
        io dico forza toro e poi sono pronto a criticare tutto e tutti, giocatori, mister, direttori e presidente, se non vedo impegno per il TORO

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Filadelfia - 1 anno fa
          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Marino - 1 anno fa

      Paragone azzeccatissimo. La squadra che ha vinto di più in Europa, con quella che vince lo scudetto dei bilanci e null’altro.
      Penso che i tifosi del Milan saranno dispiaciutissimi di aver in bacheca coppe dei Campioni, ma di non avere bracciamozze che fa plusvalenze.
      Notevole anche la perla che accantonare soldi sia un sacrificio. Immagino Bocconi e poi Harvard

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. GranataForce - 1 anno fa

        No, tifoso del Toro realista. Ma come dice Filadelfia bisogna riderci sopra, e io rido alle tue battute. Bravo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Alberto Fava - 1 anno fa

          Ciao io a differenza di come fai tu, non riesco a ridere di battute che poi se guardi bene sono insulti a raffica, ripetuti fino alla nausea.
          Bontà di chi la prende con un sorriso, sempre e comunque ( quando il bersaglio ovviamente e una terza identità ).
          Mi allineo al pensiero di coloro che preferiscono avere a che fare con i cattivi, piuttosto che con gli stupidi.
          Dicono che i cattivi ogni tanto si riposino……
          FVCG

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. GranataForce - 1 anno fa

            FVCG
            Due cose sono infinite: l’universo e la stupidità umana, ma riguardo l’universo ho ancora dei dubbi.
            (cit. A.E.)

            Mi piace Non mi piace
  2. luna - 1 anno fa

    Al di la delle parole di circostanza, sono certo che il Presidente ed il suo staff sanno esattamente di cosa ha bisogno l’organico e si stanno già muovendo(punta da affiancare a Belotti,centrocampista e terzino destro).
    Dopo la partita vista lunedì sera ho solo un dubbio é il Miste non in grado di dare un gioco da centrocampo in su o sono alcuni interpreti troppo individualisti che non lo permettono, rallentando il gioco fino a renderlo non solo sterile ma anche prevedibile?
    Forza Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13651992 - 1 anno fa

    A mio avviso la rosa è buona. Compito del mister sostituire chi passeggia per il campo indipendentemente dal nome. Manca un sostituito per il Gallo e un centrocampista che imposti il gioco. A me Valdifiori piace e non capisco per quale motivo lo faccia giocare così poco. Forza Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. abatta68 - 1 anno fa

    ah beh… se con Ansaldi, Ljaic e Njang fuori, vinci a Roma dopo 24 anni… sei a posto cosi! il problema dovrebbe essere “chi vendo? e a chi?” non chi compro!
    A parte Ansaldi, che per me rimane uno dei migliori acquisti di quest’anno, quello che manca è sicuramente un attaccante vero, in modo da avere un sostituto di Belotti.
    Dopodichè chi manca veramente a questa squadra è un Valdifiori più forte per le prossime stagioni… credo sia chiaro ormai a tutti che un giocatore forte al centro del centrocampo determina la qualità e l’organizzazione di gioco di un’intera squadra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. CUORE GRANATA 44 - 1 anno fa

    La convincente partita di ieri ci tiene agganciati al gruppo delle aspiranti EL che peraltro è concentrato in distacchi minimi per cui il settimo posto( ben che vada) verrà aggiudicato sul filo di lana. Questo quadro così incerto dovrebbe spronare la Società ad intervenire sul mercato atteso che in attacco, soprattutto in casa dove si dovrebbe vincere in maniera continua, perdura la ns. poca incidenza dovuta al persistere del poco felice momento di Belotti. Servirebbe a mio avviso una punta affidabile che affiancasse Andrea sacrificando, se necessario per equilibri di bilancio, al limite Ljaic “titolare” che sappiamo essere talentuoso ma discontinuo e che, la partita di ieri lo conferma, rallenta troppo il gioco rendendolo tutto sommato prevedibile.Le parole del Pres. paiono non suscitare fantasie e “voli pindarici” e confermerebbero che, rinunciando a correttivi senza nuove esposizioni, l’obiettivo europeo sarebbe tutto sommato affidato alla casualità più che ad una convinta volontà.FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. ciccio76 - 1 anno fa

    Dovesse scucire qualche liretta !!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Filadelfia - 1 anno fa

    Et voilà. Già trovato pretesto x non intervenire al mercato di gennaio. Non si smentisce mai. Eh eh eh.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy