Calciomercato, il Parma vuole trattenere Edera. Ma occhio a Padova e Bassano

Calciomercato, il Parma vuole trattenere Edera. Ma occhio a Padova e Bassano

Calciomercato / Gli emiliani sono pronti a concedere al giocatore una ghiotta occasione in serie B. La palla passa al Torino

1 Commento
edera

Non solo serie A, il calciomercato è già molto attivo anche in serie B e Lega Pro. Tra i protagonisti più chiacchierati non poteva mancare Simone Edera, talentuoso esterno offensivo classe ’97 reduce da una cavalcata playoff da assoluto protagonista culminata con la promozione del suo Parma. Secondo le ultime indiscrezioni infatti, diverse squadre si starebbero muovendo per costruire rose ambiziose in vista della prossima stagione e il giocatore di proprietà del Torino sarebbe uno degli oggetti di mercato più richiesti. Tra le società che starebbero corteggiando il ragazzo con più insistenza c’è proprio il Parma di D’Aversa, che ha visto crescere esponenzialmente il granata nelle fasi più concitate del campionato e sarebbe pronto a concedergli una chance in serie B.

Viste le appena 8 presenze maturate durante la regular season dello scorso campionato di Lega Pro però, quella della cadetteria potrebbe non essere la scelta migliore per il ragazzo che, per sbocciare definitivamente, dovrà giocare con continuità. Ecco allora farsi sotto altre due compagini che disputeranno il prossimo campionato di serie C. Stiamo parlando di Padova e Bassano, che hanno avuto l’occasione di osservare da vicino il talentino granata facendo parte del Gruppo B, lo stesso di Venezia e Parma. Le due squadre venete sono reduci da un’ottima stagione: i biancorossi sono arrivati al 4° posto di un girone particolarmente complesso e ricco di avversari ostici, ma il prossimo potrebbe essere l’anno giusto per tornare in serie B. Ambizioni simili ha anche il Bassano di Bertotto che, dopo aver agguantato in extremis il 10° posto (l’ultimo disponibile per i playoff), ha ora in mente un progetto per crescere ulteriormente ed arrivare nei prossimi anni a lottare stabilmente per la promozione.

Primavera, Torino-Cagliari, edera

Il primo anno da giocatore professionista è stato tutt’altro che una passeggiata per Simone Edera, ma il buon finale di stagione apre per lui le porte di un avvenire roseo. Con il campionato lasciato alle spalle da settimane, è dunque tempo di parlare di futuro e ragionare sul da farsi. Il Torino non sembra avere alcuna intenzione di farlo sparire dai propri radar e per questo motivo l’ipotesi del prestito secco rimane al momento quella più accreditata. Con la serie B conquistata sul campo con il Parma, il ragazzo potrebbe optare per un’ulteriore annata emilia. D’altro canto, il classe ’97 potrebbe ritenere vantaggioso provare ad affermarsi definitivamente in serie C e tentare poi “il grande salto” con maggiore consapevolezza. Tutte le strade sono aperte: ora toccherà a Edera e al Torino decidere quale imboccare.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. dbGranata - 3 mesi fa

    Se Sinisa lo trovasse pronto per far la riserva in A, io lo vorrei in A, anche se facesse soltanto le presenza di Gustaffson quest’anno, o meglio ancora di Lukic, sarebbe fantastico. Altrimenti B, anche senza titolarità. Non serve solo giocare tanto a sti ragazzi, serve anche giocare contro gente competitiva e con compagni forti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy