Calciomercato Torino: Krunic idea concreta, ma legata ad eventuali cessioni

Calciomercato Torino: Krunic idea concreta, ma legata ad eventuali cessioni

In entrata / Il bosniaco piace davvero, ma a centrocampo bisogna prima sfoltire: nel caso in cui salutasse uno tra Obi ed Acquah, i granata potrebbero affondare il colpo

di Federico Bosio, @fedebosio19

“Acquisti? Ancora tre o quattro e ben mirati. A centrocampo uno o forse due, dipenderà anche dalle uscite” era stato molto chiaro Urbano Cairo poco meno di una settimana fa, quando l’unico innesto della sessione era Armando Izzo. Negli ultimi giorni il mercato del Torino ha poi subito una forte accelerata, con gli acquisti di Soualiho Meïté e Gleison Bremer ai quali è andato ad aggiungersi nella giornata di ieri quello di Antonio Rosati (nel ruolo di terzo portiere, ancora da ufficializzare). Le parole di Gianluca Petrachi, ieri pomeriggio, in questo senso non hanno fatto che ribadire quelle già proferite dal presidente. Come ha confermato anche il DS granata, i movimenti in entrata non sono però terminati: se la retroguardia è adesso completa, un occhio di riguardo va riservato alla linea mediana là dove è lecito attendersi ancora un colpo. Il francese prelevato dal Monaco nello scambio alla pari con Barreca è stato il primo rinforzo, ma le modifiche al reparto più sensibile delle ultime stagioni granata potrebbero non essere ancora giunte alla conclusione.

Torino, parla Petrachi: “Richieste respinte ed acquisti mirati: ecco i nostri piani”

In questa direzione, c’è Roberto Pereyra, che resta la prima scelta di Mazzarri, al momento però troppo costoso (il Watford non scende sotto i 15 milioni). E poi c’è Rade Krunic che è un obiettivo sensibile all’interno della lista di nomi che il club di via Arcivescovado sta valutando per il centrocampo: il bosniaco in forza all’Empoli dal 2015 è più di una semplice suggestione, e al contrario rappresenta un’idea concreta. Come vi avevamo anticipato, già nei giorni passati erano arrivati i primissimi contatti con la società toscana, e nel caso in cui quella granata decidesse di schiacciare sull’acceleratore ed imbastire una vera e propria trattativa, le intenzioni potrebbero combaciare con l’inserimento di eventuali contropartite tecniche – su tutte Boyè e Parigini, al momento in esubero per il reparto offensivo di Mazzarri – per abbassare il prezzo del cartellino, fissato a sette milioni. Nella rosa delle possibilità, il nazionale bosniaco rappresenta certamente una delle prime scelte. Contatti dunque, ma ancora nessun affondo concreto: il Torino si trova infatti ad un momento di svolta all’interno di quella che è la sua sessione di calciomercato.

Calciomercato, Toro su Krunic: Parigini o Boyé le carte da giocare

Ancora una volta Petrachi ha ricalcato ieri il concetto che i desideri del tecnico granata coincidono con una rosa corta, ben più di quella attuale, che deve quindi essere sfoltita. Un’operazione che riguarderà principalmente il reparto offensivo, ma che potrebbe toccare anche la mediana: oltre a Valdifiori – che sembrava ormai destinato alla SPAL prima che la trattativa si arenasse completamente – papabile l’uscita di uno tra Acquah ed Obi. Solamente nel caso in cui una delle due pedine africane venisse ceduta, si libererebbe un posto all’interno di un centrocampo che in questo momento oltre ai tre appena citati può già contare su Baselli, Rincon, Meïté ed un Lukic fresco di rinnovo ed investito di fiducia. Spazio alle cessioni ed allo snellimento della rosa: se dovesse partire un centrocampista, allora ecco che il Torino potrebbe affondare il colpo per Rade Krunic. Fino a quel momento, il gradimento da parte dei granata c’è, ma la situazione appare in una fase di stallo.

23 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Dani toro - 1 settimana fa

    Ai pollici in giù chiedo una cosa, siete contenti del mercato fatto? Se si allora ho capito tante cose….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iard68 - 1 settimana fa

      Il mercato è iniziato da 12 giorni e durerà più di un altro mese (purtroppo!). Dovevamo acquistare dei difensori: ne sono arrivati due, uno discreto (che come al solito non piace, perché non è bonucci e non costa quanto bonucci, ma se fosse bonucci non piacerebbe lo stesso perché bonucci è un ex gdm) e una scommessa (che non piace perché è costata troppo, oppure troppo poco, a seconda di chi si lamenta). Servivano dei centrocampisti di spessore: è arrivato un buon centrocampista, molto forte fisicamente e tecnicamente più che discreto (naturalmente non piace, d’altra parte è pieno di intenditori che non l’hanno mai sentito nominare, nonostante giocasse nel Monaco, insieme a Glik e Falcao e, l’anno prima, con Mbappé. Oh, tra l’altro, c’è anche su FUT, è un TOT 77/81, quindi non propriamente un cesso… ma certo che lo so, Fifa18 è solo un gioco, giocato da diversi milioni di persone… con tanto di campionato del mondo…). Meité lo abbiamo scambiato con Barreca: un dramma, perché lui si che diventerà un fenomeno, e poi vergogna! lui era uno dei “nostri”, con il sacro fuoco dentro (e da due anni, una gran voglia di andar via). Krunic no! Speriamo non venga. Vuoi mica che possa piacere un giovane nazionale bosniaco che gioca nell’Empoli? Scusate se le mie ironie vi hanno rotto le palle… andrò avanti ancora un paio di giorni, poi basta. La speranza è che qualcuno in più si renda conto che neanche un pazzo potrebbe scegliere di fare tante cavolate e tutte apposta. Forza Toro amici. Non sono entusiasta di questo mercato (lo sono giustamente i tifosi della gobba), ma, per ora, non ci trovo porprio niente di scandaloso. E ora gli arrabbiati si scatenino con i meno!!! Però, buon pomeriggio a tutti!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. robert - 1 settimana fa

    Il mercato del Toro fa pena come fanno pena chi lo attua.A questo punto Petrachi dovrebbe andare in Nigeria e comprare per intero la nazionale nigeriana con 30 mln e che sicuramente ci farebbe vincere EL.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13657940 - 1 settimana fa

    Prendiamo Laxalt!!!
    Please

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iard68 - 1 settimana fa

      Questo si che lo condivido! Mi piace e molto!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Puliciclone - 1 settimana fa

    Potenzialmente top ma caratteriale? Sosia di Adem? Pensa che coppia! Andiamo in Europa, sì, in uno stato dove esistano ancora i manicomi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Dani toro - 1 settimana fa

    Mi permetto una riflessione. Per carità,tutto rispetto x il giocatore ma… Nel film l’allenatore nel pallone, il suo presidente andava a trattare giocatori nelle sedi di mercato, il ns? Alle feste di dolce e gabbana? Forse non si è accorto che le altre società si stanno attrezzando per affrontare la stagione prossima, non prendendo giocatori di basso profilo solo xche hanno un costo irrisorio. Ok il mondiale non è entusiasmante, ma giocatori buoni se ne sono visti… Ah dimenticavo, costano. Accendete i fari dirigenti, qui la gente del toro si è un po’ stufata di leggere nomi del genere, va bene non andare a trattare nomi altisonanti, ma se rispondiamo con Bremer, meite, izzo e rosati al colpo del secolo come si fa a non essere presi in giro?????

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata78 - 1 settimana fa

      Fammi capire, tu basi le tue riflessioni su come dovrebbe agire una società di calcio professionistica che muove, nel suo piccolo, milioni di euro, su un film commedia di Lino Banfi, noto guru di calciomercato? Ma per favore! Lasciate lavorare chi di dovere e poi a fine mercato, ma soprattutto a fine stagione, si tireranno le somme.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Dani toro - 1 settimana fa

        La mia era ironia semplice ironia. Fattela una risata!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-13746076 - 1 settimana fa

    Ok quello buono costa troppo, la scommessa è’ abbordabile ma prima bisogna vendere. Saluti dalla Cairo INC.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. iard68 - 1 settimana fa

    Beh… se veramente fosse meglio di Acquah, sarebbe un ottimo acquisto. Ma ho i miei dubbi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. rugge - 1 settimana fa

    meglio aspettare ed acquistare un brocco al termine del mercato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. user-13685686 - 2 settimane fa

    Meglio vives ah ah ah

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Scott - 2 settimane fa

    Il profilo giusto per non fare il salto di qualità e per far gonfiare il petto a Cairo e petrachi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. prometeora - 2 settimane fa

    se si aspetta lo prende qualcun altro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata69 - 2 settimane fa

      C’è ne faremo una ragione…
      tutti a chiedere acquisti top e poi al primo nome sparato dai cazzari del calciomercato siamo qui a incazzarsi se non lo prendiamo, senza manco sapere che tipo di giocatore è, …

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. BeuoGranata03 - 2 settimane fa

    Me lo ricordo anche in serie A, è forte ma è un po’ una testa calda, ma si questo credo non ci siano problemi perché nella sua carriera Mazzarri ha dimostrato di saper gestire questi giocatori. Sarebbe in passo avanti rispetto ad Acquah.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 2 settimane fa

      E’ forte, ma gioca nell’Empoli, che strano. E costa poco, ma è forte.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. ddavide69 - 2 settimane fa

    Ci manca solo krunic per fare il definitivo salto di qualità… ma andate a c..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. user-13721612 - 2 settimane fa

    secondo me non c’è la volontà di andare in Europa più o meno il campionato sarà come il precedente ma a mio parere il presidente Cairo fa bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 2 settimane fa

      fa bene per il suo portafogli.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. oraepersempre - 2 settimane fa

    Ad Empoli parlano di un calciatore potenzialmente top ma con qualche limite caratteriale.. personalmente non mi dispiacerebbe averlo in rosa!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Follefra Granata - 2 settimane fa

    Un buon interprete di una serie B mediocre può farci fare il salto di qualità? Il centrocampo che abbiamo è inadeguato agli obiettivi europei, ma interessano?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy