Crotone, Nicola: “Il Toro può sopperire all’assenza di Belotti”. E sul passato in granata…

Crotone, Nicola: “Il Toro può sopperire all’assenza di Belotti”. E sul passato in granata…

Il tecnico di Vigone presenta la sfida in conferenza stampa: “Sadiq, Boyé e Niang sono giocatori che possono metterci ugualmente in difficoltà”

2 commenti

COME FERMARE IL TORO

TURIN, ITALY - APRIL 15: Adem Ljajic (R) of FC Torino is challenged by Gian Marco Ferrari of FC Crotone during the Serie A match between FC Torino and FC Crotone at Stadio Olimpico di Torino on April 15, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)
TURIN, ITALY – APRIL 15: Adem Ljajic (R) of FC Torino is challenged by Gian Marco Ferrari of FC Crotone during the Serie A match between FC Torino and FC Crotone at Stadio Olimpico di Torino on April 15, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Davide Nicola ha parlato in conferenza stampa, presentando la sfida dell’Ezio Scida ai giornalisti. Da ex granata, le prime domande sono sul Torino e su cosa si aspetta dai granata: “Sono forti, speriamo segnino meno e ne subiscano un po’ di più, domenica. Il Toro ha grandissime qualità, è migliorato ancora rispetto ad un anno fa: anche se lo scorso anno abbiamo fatto una buona partita qui (dove abbiamo raccolto meno di quanto seminato), e fuori abbiamo dimostrato di saper soffrire. Anche il Verona ci ha dimostrato qualcosa due settimane fa… Il Toro è una squadra di qualità, e bisognerà mantenere l’entusiasmo e la concentrazione alti per tutta la partita”

LEGGI: Crotone-Torino, Stoian: “Sarà una partita tosta, ma il pubblico ci darà una mano”

Ancora Nicola sul Torino e sull’assenza di Belotti: “Io credo che il Torino abbia una rosa tale da poter sopperire per una partita all’assenza di Belotti. Poi ci vorrà del tempo per saper quanto pesa per loro quest’assenza: spesso si trovano altre soluzioni impreviste. Niang, Boyé o Sadiq possono essere ugualmente pericolosi: hanno tecnica importantissima. Ljajic e Iago sono giocatori fantastici. Belotti – poi – è un terminale, fa salire la squadra, è un centravanti completo – ma, ripeto, lo stesso Boyé è molto forte secondo me, e anche Sadiq che noi abbiamo corteggiato più di una volta. Ljajic non è uno che staziona, si abbassa, s’inserisce, ha grande qualità tecnica. Poi se noi lavoriamo di squadra possiamo avere più possibilità di fare bene e di limitare il loro gioco”

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. maraton - 2 mesi fa

    a me sto’ ragazzo piace veramente tanto. mi auguro che in futuro possa allenarlo il TORO. sicuramente in fase difensiva si vedrebbero miglioramenti, visto le “barricate” che deve fare di domenica in domenica :-)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Forvecuor87 - 2 mesi fa

    Sei una gran bella persona e ti meriti il meglio davvero. Possibilmente dopo la partita con il Torino. GRANDE NICOLA!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy