Filadelfia, usura ma anche errori: ecco perché il prato è già da rifare

Filadelfia, usura ma anche errori: ecco perché il prato è già da rifare

Tempio / Entro la prossima settimana il campo principale dovrebbe essere sistemato: fino ad allora, a disposizione il Grande Torino

di Nikhil Jha, @nikhiljha13

Emergono problemi e soluzioni sul prato del Filadelfia, apparso nelle ultime apparizioni pubbliche in stato di deterioramento avanzato, con zolle che si alzavano ad ogni scatto dei giocatori. Una disfunzione chiaramente dovuta all’usura del campo – tanto il principale quanto il secondario – impegnato per oltre un anno come sede d’allenamento quotidiana della prima squadra e come teatro delle partite della Primavera. Ma alla base ci sono anche errori costitutivi del terreno sottostante, la cui sabbia troppo fine non permetteva all’erba di fissare adeguatamente le radici.

Serie A, gli ingaggi degli allenatori: Mazzarri quinto tecnico più pagato

È la Tecne Servizi che si sta febbrilmente occupando in questi giorni di sistemare al meglio il suddetto terreno, per rizzollare quanto prima il campo principale e permettere al Toro di riabbracciare il Fila già durante la prossima settimana – prima di operare sul campo secondario, che come detto necessita dello stesso trattamento. Nel frattempo a disposizione, come già accaduto anche prima della partita contro la SPAL, c’è anche il Grande Torino, che nella sosta delle Nazionali potrà consentire a Mazzarri e staff di organizzare al meglio il lavoro.

Non è stata neanche fortunata la società granata, visto che il campo del Fila ha patito oltremodo anche gli intensi – ma prevedibili – giorni di caldo di fine luglio ed inizio agosto, quando Belotti e compagni si allenavano a Bormio, in Valtellina, e avrebbero potuto in linea teorica lasciar respirare un terreno fortemente provato dagli intensi impegni susseguitesi per cinque giorni a settimana negli ultimi mesi. Ora è corsa contro il tempo per la società chiamata a riportare il terreno degli Invincibili a splendere, anche attraverso nuove strategie tecniche che permettano al campo di rigenerarsi nei (rari) giorni di inutilizzo. La priorità è avere un Fila pronto il prima possibile, per potersi lasciare alle spalle anche questa nuova disavventura nella tormentata storia del Tempio.

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. toroscatenato - 3 mesi fa

    Scusate redazione: è proprio necessario avere le pubblicità dei gobbi su questo sito?
    È irritante come gli abbracci e i sorrisi dopo il 4 a 0 in Coppa Italia….
    Grazie

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. sempre_toro - 3 mesi fa

    Incredibile….

    Nemmeno il manto erboso riescono a fare , che se non vado errato dovrebbe essere la base di un campo di calcio.

    In più, , al posto di completare e permettere a tutte le categorie a partire dai più piccoli, ad arrivare alla prima squadra, di allenarsi e calcare il FILA, spendono soldi per Robaldo.

    MA????

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Anonymus - 3 mesi fa

      Guarda che per il manto erboso è stata fatta una gara di appalto, ma questa era gestita dalla fondazione filadelfia

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. michelebrillada@gmail.com - 3 mesi fa

    i soliti dilettanti allo sbaraglio ai gobbi non sarebbe mai successo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Turin2.0 - 3 mesi fa

    Invece un vero granata non prescinderebbe mai dal Fila i soldi del Robaldo andrebbero spesi per il suo completamento una struttura che andava concepita per essere di nuovo il nostro stadio non un campo di allenamento: il Fila è uno dei pilastri su cui è stata costruita quella storia che ci permette di essere altro che semplici tifosi di una squadra di calcio e il fatto che oggi sia teatro di quei primavera che per quanto visto in campo sudano veramente la maglia (contrariamente a quanto è avvenuto nelle ultime stagioni con la prima squadra) è motivo di ben sperare in un futuro di nuovo da Toro vero a patto che si inizi a credere sul serio di poter crescere i nostri giocatori al Fila anziché acquistare i soliti mercenari che non hanno idea di quale maglia indossano o i soliti scarti gobbi (ogni anno ne prendiamo 1 o 2). Il Toro aldilà di ciò che scrivono alcuni ascari per la sua storia per come la maggioranza dei tifosi veri la vivono quotidianamente oggi per riprendersi il suo posto coerentemente con ciò che è stato dovrebbe andare nella direzione dell’Athletic Bilbao (aldilà delle aspirazioni nazionalistiche basche: mi riferiscono ovviamente alla filosofia calcistica) o del Celtic dei Lisbon lions che vinse la Coppa Campioni con una squadra di soli scozzesi cattolici. Viva il Fila!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. unasolafede - 3 mesi fa

      E’ vero, sarebbe bellissimo vedere i nostri ragazzi uscire con le maglie madide di sudore dai roventi campi della serie C. Della squadra che ha vinto il campionato Primavera quanti giocano in serie A? O parli solo per criticare o vivi nell’epoca nella quale gli ascari che nomini facevano bella mostra nell’esercito italiano.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Turin2.0 - 3 mesi fa

      Meglio un Toro che sudi la maglia x salvarsi ma fatto di ragazzi di Torino e del Toro che il branco di mercenari e scarti gobbi che ci ha condannato a questo limbo a questa inettitudine per cui sai già a fine andata di essere salvo ma che non raggiungerai l’Europa. Il Toro ha bisogno di uomini da Toro e del Toro oltre che calciatori o forse tu hai un’età anagrafica tale che sei convinto che questo Toro dei Rincon o dei Niang abbia qualcosa a che spartire col quarto d’ora granata. Cairo ci ha così allontanato dal VCG che le nuove leve non hanno idea di cosa significhi il Fila o il Grande Torino e di cosa debba essere io Toro politica sacrilega…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. unasolafede - 3 mesi fa

        Purtroppo per me ho un’età che mi ha permesso di vedere anche l’ultimo scudetto. Non fare lezioni di storia calcistica perché ti posso elencare tutti i ragazzi che hanno giocato nel Toro da Mariani a Francini, da Cravero a Venturin, Ermini, Ferri e tutti gli altri. Io rimpiango quelle squadre forse più di te ma riesco anche a capire quando le cose cambiano. Anche nel mio lavoro ho iniziato col tecnigrafo e ora uso il computer se voglio essere competitivo. Se poi tu preferisci fare bei campionati di B coi giovani scelta tua.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-13793800 - 3 mesi fa

    Altro motivo per accelerare con il Robaldo….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy