Forza Toro dagli antipodi

Forza Toro dagli antipodi

Di Ermanno Eandi
 
Se si prendesse una mega trivella e da un qualsiasi punto d’Italia si incominciasse a perforare il suolo, quando, dopo aver attraversato il centro della terra, si sbucherebbe dall’altra parte del globo, ci si potrebbe imbattere in un simpatico personaggio, con la maglia granata e i baffi arizilli che vi direbbe: “Malo ‘e lelei da Tonga!”, quell’uomo è G….

Commenta per primo!

Di Ermanno Eandi
 
Se si prendesse una mega trivella e da un qualsiasi punto d’Italia si incominciasse a perforare il suolo, quando, dopo aver attraversato il centro della terra, si sbucherebbe dall’altra parte del globo, ci si potrebbe imbattere in un simpatico personaggio, con la maglia granata e i baffi arizilli che vi direbbe: “Malo ‘e lelei da Tonga!”, quell’uomo è G. P. Orbassano, il presidente del club degli antipodi.

Lontano come distanza, ma sempre vicino alla squadra, il Toro Club di Tonga. il piu’ lontano al mondo, ha finalmente lo striscione dallo stadio.
Ad ogni partita in casa il nostro segretario Piero Chiapino e suo figlio Stefano provvedono all’esposizione e afare il tifo che da qui, per motivi strettamente logistici, non posso materialmente fare.
“Attualmente il Club ha 123 Soci sparsi per il mondo, – afferma fiero il presidente – in Cina, Australia, Nuova Zelanda, Cile e Argentina, oltre che Italia e Torino, ovviamente…
 
Non possiamo fare altro che felicitarci con gli amici tongani e augurargli un in bocca al lupo per l’ostensione del loro striscione.

Se volete corrispondere con G. P. Orbassano
Scrivete a: paradisl@tonfon.to

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy