Il Torino e le necessità sul mercato

Il Torino e le necessità sul mercato

Editoriale / Proviamo a fare il punto sul mercato di gennaio

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Dopo la sconfitta del Torino contro la Fiorentina, abbiamo ricevuto numerose mail e tanti messaggi. Il tenore è sempre lo stesso. Come mai il Torino non si è ancora mosso in entrata? Che cosa si dovrebbe cercare negli ultimi 15 giorni? Può la squadra così come è arrivare al settimo posto? Tutte domande lecite alle quali cercheremo di dare una sintetica risposta.

Partiamo dal fatto che è chiaro a tutti come a centrocampo la coperta appaia corta; al momento ci sono in rosa i tre titolari Rincon, Meité e Baselli, più Lukic e l’adattabile Ansaldi. Giocando Mazzarri con la mediana a cinque, ed essendo da sempre il tecnico abituato a lavorare sulla filosofia dei doppi ruoli, un innesto servirebbe. Ebbene, non è detto che non arrivi: da qui al 31 gennaio il Torino potrebbe acquistare un centrocampista giovane, di prospettiva ma potenzialmente pronto all’uso anche per quest’anno. Non è escluso che – ma si parla soprattutto in termini di prospettiva – dalla Primavera possano essere aggregati giocatori come Kone e Adopo.

Per quanto riguarda il discorso della qualità sulla trequarti: sì, anche qui servirebbe qualcosa, lo evidenziamo da tempo, anche considerando che Falque conferma qualche problema di adattamento nel 3-5-2. Tuttavia il tema è: è facile trovar a gennaio il profilo giusto per doti tecniche e fisiche, che sappia inserirsi da subito, che migliori davvero la squadra? No, a meno di essere disposti a pagare cifre (molto) alte. Comprare per comprare servirebbe a poco.

Così appare lo stato delle cose per quel che riguarda il mercato di gennaio granata. Domanda finale: nel caso la squadra rimanesse così come è, potrebbe arrivare al settimo posto? Lecito dubitarne. Noi siamo convinti di sì se ci sarà uno scatto in termini di cattiveria agonistica e cinismo.

77 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 3 mesi fa

    Mazzarri e’ rigido negli schemi poiche’ non si adatta ai giocatori che ha ma lavora come i vecchi archeologi, (quando trovavano una cosa che non collimava con il loro ordine di idee la limavano fino ad adattarla al loro mosaico di vedute). Allora perche’ non gli hanno preso le cose che voleva? E’ venuto a meta’ anno, avevano tutti tempo. Mi ricordo bene le parole sue lo scorso anno.
    Adesso ho veramente paura per Millico, cosa fara’? Lo convoca e non lo fa mai giocare? Lo prestano, lo vendono e ci fanno una mega plusvalenza il prossimo anno. Di tutto meno che lanciarlo per carita’. La cosa piu’ logica…. E’ piu’ facile che un cammello passi per la cruna di un’ago che Mazzarri mi metta Millico 90 minuti! Se mai lo vedremo la somma di presenze sara’ di 90 minuti tutto l’anno, fatta di 5 minuti per volta. Ma perche’ abbiamo sempre allenatori che non fanno cambi nell’intervallo, che fanno i cambi a 10 minuti dalla fine…. Perche’?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 3 mesi fa

      p.s. Avete ragione, parlate di Miha, certo lui faceva i cambi diversi ma non era un’allenatore, era un’ex giocatore che faceva il capo di un manipolo di tecnici.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Claudio70 - 3 mesi fa

    Non capisco il disfattismo.

    La Fiorentina ha un punto meno di noi, ha una rosa identica alla nostra per qualità con in più un fuoriclasse come Chiesa e per puntare all’Europa ha preso Muriel.

    Il Toro invece non sta prendendo nessuno, quando è chiarissimo che serve un centrocampista offensivo, e noi tifosi siamo qui ad accusare Belotti, Mazzarri, il Destino.

    Il calcio è semplice, la nostra squadra è in lotta con Atalanta, Samp, Fiorentina per il 7º posto.
    Ha qualità simili alle concorrenti (per me l’Atalanta è più forte) e un giocatore di qualità può decidere questa corsa.

    Quanti punti ha portato Chiesa all’alla Fiorentina? È merito di Pioli? Di Della Valle?

    No, è che servono giocatori forti per fare punti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Nicola - 3 mesi fa

    Ho due speranze: la prima riguarda questa finestra di mercato dove spero non arrivi nessuno, perchè qualsiasi acquisto sarebbe inutile con quello là in panchina e non sposterebbe l’esito di questo campionato, la seconda più grande ed è che a fine stagione lo mandino via (e sarebbe comunque troppo tardi e non riparerebbe il gravissimo errore di averlo ripreso dal “dimenticatoio” dov’era finito…..)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. marcocalzolari - 3 mesi fa

    Io partitei da alcune certezze:

    La squadra con Mazzarri è più organizzata, ed in due gironi ha fatto 29 e 27 punti, cioè 56 punti, tre in più del campionato intero fatto da Mihajlovic, quello dei 26 gol di Belotti, tenendo presente che quest’anno all’andata quasi tutte le squadre hanno fatto meno punti per il gran numero di pareggi

    Prendendo a modello l’Atalanta secondo me la struttura c’è, ma mancano alcuni tasselli.

    Manca uno alla Ilicic (che rimpianto) in grado di dare qualità e legare il gioco con i centrocampisti, facendo fare il famoso salto di qualità negli ultimi 30 metri, perché è chiaro che il solo Iago non basta.

    La società deve fare uno sforzo, perché Zaza e Soriano hanno deluso, e prendere un giocatore di livello in quel ruolo.

    Non siamo noi lettori di Toronews e non è nemmeno Mazzarri che può inventare la giocata negli ultimi 25 metri.
    Se sapete un minimo di calcio tutti gli allenatori, negli ultimi 25 metri parlano di qualità del singolo, da Guardiola ad Ancelotti, e l’unica soluzione è un trequartista

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granat....iere di Sardegna - 3 mesi fa

      Anche la qualità ha bisogno di schemi. Se fosse come dici tu il Barcellona che ha messi vincerebbe sempre…se non si dà nessuna collocazione alla qualità non si risolve nulla. Infatti falque, a cui non fa difetto la qualità, non rende come potrebbe proprio in ragione della collocazione tattica che gli è stata data. Marco a me sa tanto che Mazzarri non saprebbe cosa farci con un fantasista e a prezzi modici in giro non ce ne sono

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. marcocalzolari - 3 mesi fa

        La qualità ha bisogno di schemi, è verissimo.

        Lo scorso anno Ljajic ha fatto benissimo con Mazzarri dopo la punizione iniziale.

        A dimostrare che Mazzarri i trequartisti li fa giocare e li valorizza pure.
        Ricordiamoci che era finito in tribuna con Mihajlovic, mentre con Mazzarri ha fatto, da Cagliari in poi, benissimo.

        Con l’arrivo di Zaza e Soriano, Ljajic è andato via.
        Clamoroso errore, di Petrachi o chi per lui.

        E allora si deve ammettere l’errore e riprendere un trequartista, forte.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Carlin - 3 mesi fa

      Negli ultimi 25 metri basterebbe che il centravanti non fosse in mediana, che l’ala fosse all’ala che il centrocampo avesse licenza di sorreggere l’attacco e ditirare in porta anche da fuori area.Se succedesse tutto questo,significherebbe che abbiamo cambiato allenatore.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-13967438 - 3 mesi fa

    Ora, vis

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. ciccio76 - 3 mesi fa

    Scusate ma già dopo una decina di partite si capiva cosa poteva mancare a questa squadra per essere più competitivi ed allora si doveva già aver imbastito colloqui e/o trattative per 1 o 2 obbiettivi da prendere subito appena aperto il mercato così il 31 gennaio i nuovi potevano già essere integrati e giocare, , Ora forse compriamo il 31 sera cosicché saranno pronti per il 28 febbraio a giochi forse fatti. Mah,,,, !!! .FVCG comunque

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. michelebrillada@gmail.com - 3 mesi fa

    petrachi devi sostituire mazzarri subito la squadra a coppitelli e vedrai che cambio di marcia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. One plastic - 3 mesi fa

      eppoi sull’onda dell’entusiasmo sostituisci pure il nano e te stesso…così forse risolviamo qualcosa…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-13967438 - 3 mesi fa

    Ora, visto che il profilo da inserire è da quando si è mandato Liajic al Beşiktaş che lo stiamo teoricamente cercando, non suona come una presa in giro evidenziarlo come l’emergenza di gennaio 2019?
    Il problema è lì immobile almeno da agosto 2018.
    Ovvero è putrido.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. otto88 - 3 mesi fa

    Il ritorno di lijaic sarebbe perfetto…ma sembra poco percorribile….purtroppo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. otto88 - 3 mesi fa

    Dzemaili….sarebbe perfetto…pochi soldi..uno dei migliori dei centrocampisti comprati da Cairo..leader della sua nazionale…segna a fa segnare…e sti cavoli se e’ una minestra riscaldata….daje Petrachi ascolta !!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. marcohelg_385 - 3 mesi fa

    sartori buon lavoro al corriere..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Bischero - 3 mesi fa

    Ci tengo a rispondere a granatiere di Sardegna. Delle 12:10….punto 1.ljaijc ha giocato spesso con Mazzarri. Perché dire il contrario? È stato fuori all inizio quando la società lo mise in punizione(già con sinisa era finito in castigo per certi atteggiamenti) poi ha fatto i suoi minuti. Nessuno dice che sarebbe stato indispensabile, ma utilissimo si. Sopratutto in casa perché come vedi quando dobbiamo fare la partita non la Facciamo semplicemente perché non abbiamo la qualità per farla. Abbiamo 4 centrocampisti.2 muscolari 1 giovane e inesperto e il 4 é baselli(l eterno incompiuto). 2 Aina ti sembra abbia le stesse caratteristiche tecniche di Peres o d Ambrosio? Bel giocatore, ma i piedi sono quadrati. E se giochi a 4 devi saper crossare e tirare e lui non fa ne una ne l altra. Forte fisicamente e attento dietro una bella prestanza e una buona intelligenza considerato che é al primo anno in a. 3 dici giustamente che lui vuole 14-15 giocatori. Secondo te Zaza é una sua richiesta? Uno con il suo nome? A far perennemente panca? O forse qualcuno sta già pensando al dopo Belotti? Siamo una squadra fisica che peró si spegne sulla 3/4 perché fermato Iago si ferma il toro. Perdi più se baselli cammina come domenica invece di aiutarlo non si può pensare ad altro che al solito campionato anonimo. Mazzarri avrà dei limiti. Ma santo cielo…. Se non arriva un cross decente se nessuno passa la palla a belotti lanciandolo in profondità cosa può fare? Guardati le azioni gol di 2 anni fa. Capirai molte cose e Belotti correva e rientrava tanto quanto ora….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granat....iere di Sardegna - 3 mesi fa

      Ciao bischero. Ti rispondo volentieri, ovviamente col massimo rispetto delle tue opinioni. È vero,lijaic ha giocato con Mazzarri ma solo dopo risultati deludenti. Diciamo che obtorto collo l ha fatto giocare ma non si può dire che fosse la sua prima scelta e l ha anche candidamente ammesso perché ha pubblicamente detto che non era in grado di garantirgli il posto. Dubito l abbia detto a un falque o a un Belotti. Sono d accordo con te. Aina non è peres o d ambrosio ma avrai letto le sue dichiarazioni mai smentite da Mazzarri. È stato proprio lui a chiamarlo per venire al Toro e non c è da stupirsi perché è noto che Mazzarri preferisce giocatori dalla stazza importante perché ritiene che nel calcio odierno conti molto la prestanza fisica, soprattutto in certi ruoli. Aina in una difesa a 4 ci sta benissimo perché i cross per Belotti dovrebbe farli l ala che gli sta davanti non lui. Infine veniamo a zaza. Io non ho detto che l ha chiesto Mazzarri, fermo restando che se non lo voleva poteva dirlo. Ho detto invece che come profilo zaza poteva starci come sostituito di Belotti o come sua spalla in un 352. Del resto ricorderai che uno dei rimproveri alla società nella passata stagione fu di aver puntato tutto su Belotti, prendendo come riserva tale sadiq. Rimango dell idea che questa squadra sia in grado di dare di più ma deve cominciare lui a trovare soluzioni alternative…Non può neanche lamentarsi perché l anno scorso a parità di situazione e con una squadra nettamente inferiore miha fu giustamente esonerato. Lui ha sempre detto di essere un tecnico preparato e di conoscere bene tutti i sistemi di gioco. È arrivato il momento di dimostrarlo sul campo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 3 mesi fa

        Non sono tanto d accordo su liajc. Ricordo che il pareggio con l Inter, lo abbiamo fatto grazie a lui. Abbiamo anche rischiato di vincere

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Bischero - 3 mesi fa

    Lo scorso anno l Atalanta andó a litigare con spinazzola (già di proprietà Juve) che gli ultimi giorni di mercato voleva andare a Torino nonostante un prestito ancora per un anno a Bergamo. Percassi ha messo davanti a tutto l aspetto tecnico quindi il bene Dell Atalanta. Spinazzola ha fatto l offeso per un po’ e poi ha fatto il suo bel campionato.bene….perché al toro non si é fatta la stessa cosa con ljaijc? L unico giocatore di qualità dal centrocampo in su? Ora stiamo qui a dire che siamo senza qualità…. Ci credo. Se fai partire 1 dei 2 più qualitativi a mercato chiuso non puoi che darti la zappa sui piedi da solo. Cé chi fa calcio e chi fa i suoi interessi. Chi vuole capire capisca. Intanto stiamo ancora giustificando il mancato arrivo di uno di qualità… Intanto le altre si muovono e in Europa andiamo il prossimo anno, e poi l anno dopo, e l anno dopo ancora…. sveglia!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fabrizio - 3 mesi fa

      Tutto giusto quello che scrivi ed e’ in linea con gli errori che si compiono OGNI anno al Torino FC. compro scommesse (per la legge dei grandi numeri qualcuna funziona), vendo all’ultimo giocatori importanti e non compro validi sostituti per ovvia mancanza di tempo (cosi’ posso dire, come scusa che negli ultimi giorni di mercato e’ difficile fare affari). A gennaio non si trova niente (dicono..) quindi si aspetta l’estate per ripetere le stesse operazioni.
      Risultato: 10 anni di mediocrita’ assoluta

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. miele - 3 mesi fa

    Mi pare che siamo alle solite. L’anno scorso, quello prima e così via, si scrivevano grosso modo le stesse cose. Magari la criticità era in qualche altro ruolo, ma la sostanza era la stessa. Questo mi pare che dimostri due cose: non si vogliono fare investimenti più importanti e, quando si spendono più soldi del solito, ci rifilano delle ciofeche (Niang, Soriano, Zaza). I vertici societari non sono capaci di valutare quali giocatori siano veramente validi. A questo si deve aggiungere che anche con gli allenatori c’è la tendenza a toppare le scelte. Quindi, mi pare che limitarsi ad affermare che qua e là manca qualcosa, sia sostanzialmente riduttivo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. policano1967 - 3 mesi fa

      nn scomodare i vertici.due sono petrachi e mazzarri.petrachi nn sa vedere nemmeno maradona al suo apice e magari lo scarta.mazzarri che dovrebbe da indicazioni le da sbagliate ed e gia tanto i punti che abbiamo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. miele - 3 mesi fa

        Nei vertici intendevo compresi anche i due signori che citi tu

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. giacki - 3 mesi fa

    Vedere Belotti fare il mediano….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. giacki - 3 mesi fa

    Lo ripeterò fino alla noia .sarri faceva un buon gioco ad empoli con valdifiori e maccarone .WM e VECCHISSIMO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. tafazzi - 3 mesi fa

      Quindi? Non capisco cosa continui a riperterlo. Sarri allena il Chelsea non il Borgorosso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. blackmapan_12184280 - 3 mesi fa

        Penso voglia semplicemente dire che se un allenatore sa dare un bel gioco non ha bisogno di grandi campioni. Ovviamente non otterrà gli stessi obiettivi

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. giacki - 3 mesi fa

        Semplicemente i movimenti corali dalla squadra mettevano in condizione valdifiori di fare bella figura.i giocatori contano ma conta anche come li fai giocare…credo sia ora di cambiare modulo altrimenti tanti pareggi specialmente in casa.comunque ciao e speriamo in un girone di ritorno migliore

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. prawn - 3 mesi fa

    Societa’ di pezzenti, andatevene e smettetela di rovinare la storia del toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fabrizio - 3 mesi fa

      piu’ che pezzenti, a questo punto incompetenti visto che di soldi ne hanno spesi ma molto male direi…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. daunavitagranata51 - 3 mesi fa

    miei cari amici tifosi, mettiamoci il cuore in pace e vivo per la maglia granata, è già un bel po di tempo che non commento più sul forum, anche perchè più delle volte le mie opinioni vengono già raccontate da altri commentatori, e un`altra ragione è che sono abbastanza demoralizzato da/di come viaggia questa squadra, la mia squadra che dalla età di 6 anni ne sono um arduo tifoso IL TORO GRANATA,. SONO TANTI ANNI ORMAI CHE IL NOSTRO TORO NON HA PIÙ LE PALLE, I COGLIONI LI ABBIAMO SI, MA NON LE PALLE, CAIRO È UN IMPRENDITORE EGREGIO MA NEL VENDERE GIORNALI, PERÒ DI CALCIO DOVREBBE LEGGERE DI PIÙ [ e non solo i suoi giornali, per carità tutti sbagliamo, ma è dagli sbagli che si impara, a riparare l`errore fatto, maturarsi e crescere, beh questo è cio che manca al NOSTRO SEMPRE PIÙ AMATO TORO, mancano nuove strategie menageriali con più esperienze nel mondo del calcio, purtroppo nel TORO SONO GIÀ DECENNI che mancano questi requisiti, il mercato del TORO sta diventando sempre di più un mercato LAST MINUT, AL MASSIMO DEL RISPARMIO E A VOLTE QUALCHE SGUIZZO DI SOSTANZIOSO INVESTIMENTO [SORIANO NIANG ZAZA [ ALLENATORI ] ECC…..] MA DI ENORME SBAGLIO, SCELTE VERAMENTE DISASTROSE INCREDIBILI, CMQ LA FRITTATA È STATA GIÀ FATTA, QUINDI ” COMPRARE TANTO PER COMPRARE ” MEGLIO DI NO, MEGLIO RESTARE COSI COME SIAMO, MA PERÒ NON CERCHIAMO NEANCHE A SFOLTIRE LA ROSA CHE DI PETALI GIÀ NE RESTANO POCHI, UNA ROSA CON TANTE SPINE E POCHI PETALI
    SEMPRE E SOLO FORZA CUORE TORO GRANATA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. rugge - 3 mesi fa

    coraggio, qualche brocco in saldo per garantirci il decimo posto alla fine lo troveremo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. blackmapan_12184280 - 3 mesi fa

    Che Mazzarri fosse un difensivista si sapeva, che non lanciasse i giovani si sapeva, che fosse tatticamente ancorato al 5-3-2 si sapeva, che fosse piugnucoloso si sapeva. Quello che non si sapeva è che il tifoso medio fosse un cagasotto come Mazzarri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 3 mesi fa

      Ti risulta giochi col 5-3-2?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Gud_74 - 3 mesi fa

        si forse meglio definirlo 5-3-1-1

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. SemperFidelis - 3 mesi fa

    Ho sostenuto mazzarri l’anno scorso per il cambio in corsa quest’anno perché ci vuole tempo per far girare una squadra.
    Mi aspettavo che il gioco migliorasse con il tempo ma questo non è avvenuto, abbiamo una buona fase difensiva tranne che poi per cercare di fare un goal prendiamo dei contropiedi come con la fiorentina, non riusciamo neanchea fare un gioco in contropiede che con l’impostazione della squadra sarebbe l’ideale.
    Quando vedo Belotti a sinistra a destra a fare il centrocampista l’area vuota evidentemente qualcosa non torna.
    Sostituire mazzarri ora non vedo alternative valide se non mettere coppitelli in prima squadra col rischio di rovinare il campionato primavera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Madama_granata - 3 mesi fa

    Possibile inserimento di Kone e Adopo dalla Primavera: io, con Mazzarri, non ci credo, ma vedremo.. C’è sempre anche De Angelis..
    Visto che l’attacco, in piena crisi di gol, non sta meglio del centrocampo: provare con Millico e/o Rauti, nooo??!!
    Ferigra in bilico: dentro o fuori (per ora sempre fuori).
    Visti gli attuali risultati di Bremer e Lyanco, provare a mettere qualche volta dentro Ferigra??
    Naturalmente non voglio fare della prima squadra la Primavera -bis: parlo di testarli uno per volta, per qualche mezz’ora, solo all’occorrenza!
    Rimangono sempre Parigini ed Edera.
    Tanti co-tifosi li detestano e dicono che sono dei “brocchi”.
    Può darsi, però, prima di giudicarli, vorrei vederli all’opera!
    Parigini ha giocato pochissimo, eppure risulta tra i più votati nel sondaggio dei tifosi!
    Edera sono almeno quattro mesi che non viene utilizzato, però nella partita giocata in Coppa Italia ha fatto gol!
    Se domenica Parigini ed Edera fossero stati utilizzati al posto di compagni stanchi e fuori forma, chissà quale sarebbe stato il risultato??
    Tanto, perdere x perdere…
    È giusto, domando io, utilizzare 13-15 giocatori, sempre e solo gli stessi, per tutta la stagione?
    Alcuni sono forse inamovibili, ma altri spesso potrebbero essere tranquillamente sostituiti, almeno a partita in corso. Oppure potrebbero osservare qualche turno di riposo!
    Noto che nelle squadre che ci sopravanzano si fa buon uso del TURNOVER.
    Non sono un tecnico, sono solo una tifosa, ma la PANCHINA CORTA NON MI CONVINCE.
    E NEPPURE LA SFIDUCIA NEI CONFRONTI DEI NOSTRI GIOVANI DEL VIVAIO.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Granat....iere di Sardegna - 3 mesi fa

    Gent.mo direttore. La cattiveria agonistica e il cinismo contano fino ad un certo punto. Bisogna arrivarci in porta ed il dato inconfutabile è che il Toro non sa come arrivarci. Il problema è prima di tutto tecnico tattico. Ad un’ottima organizzazione difensiva non fa riscontro una capacità di trovare soluzioni offensive. Tuttavia se parliamo di mercato bisogna un attimino ripercorrere le varie tappe dall’esonero di Miha. A gennaio, quando le speranze di un piazzamento in Europa erano molto flebili ma comunque non del tutto svanite, fu fatta una scelta precisa, concordata con la guida tecnica. Nessun acquisto, a parte il tentativo con Biancaneve Donsah, e indicazioni precise sui profili richiesti a giugno. Così è stato fatto. A giugno sono stati fatti acquisti con il profilo richiesto dal mister: fisicità e chilogrammi. Attenzione! Non ho detto che sono stati fatti gli acquisti richiesti dal mister. Per me gli acquisti li fa la società sempre e comunque. Però in termini di profilo non si può negare che Aina, Bremer, Dijdji e Meité rappresentino il tipo di giocatore richiesto da Mazzarri. Poi sono stati acquistati alla sirena Zaza e Soriano. Non so se espressamente richiesti da Mazzarri però anche in questo caso si trattava di due profili compatibili con le sue richieste. Un sostituto/spalla di Belotti ed un sostituto di Liaijc presumibilmente più dinamico. A tutto questo si aggiungono giovani come parigini, edera, Lukic e Berenguer trattenuti perché evidentemente funzionali, al punto da fargli anche il rinnovo del contratto. In mezzo a tutto questo una constatazione oggettiva: a parte Izzo, tutti gli altri acquisti costituivano delle scommesse per vari motivi: giovane età, stagione precedente incolore o con poche presenze. Veniamo ad oggi. Alcune scommesse sembrerebbero azzeccate: Aina, Dijdji, meitè…altre fallimentari come Soriano e Bremer, altre ancora hanno il giudizio sospeso come zaza. A tutto ciò si aggiunge il fatto che mazzarri sostiene sempre che si gioca in quattordici. Solo che questi quattordici sono sempre gli stessi. Parigini, Edera, Bremer e Berenguer marciscono in panchina e magari si pretende che in pochi scampoli dimostrino chissà quale valore. Venendo al suo autorevole articolo ha un senso ipotizzare un qualche acquisto che risolva i problemi? Secondo me no. Mazzarri si è preso sei mesi per valutare la rosa, decidere chi tenere e suggerire i profili utili. La società, pur spendendo molto, ha comunque puntato su scommesse ed alcune sembrerebbero perse. A gennaio ci ritroviamo con almeno quattro giocatori inutili o comunque inutilizzati. Come potrebbe un centrocampista risolvere il problema? Se la necessità è solo numerica si può sopperire con Ansaldi. Allo stesso modo a che cosa servirebbe un fantasista che “illumini”il gioco? Ce l’avevamo il fantasista, per vari motivi è andato via ma, visto lo schema iper prudente del mister, siamo sicuri che avrebbe giocato? Io credo che si andrà avanti così. Da più parti si sostiene che Mazzarri è un allenatore sopra la media. Bene, è arrivato il momento di dimostrarlo facendo gioco con i giocatori che ha. Del resto l’ha già fatto in passato (remoto). Nessun innesto dunque e, del resto, se lei conosce bene il presidente, saprà che quando è convinto di aver fatto tutti gli sforzi necessari, diventa poi difficile fargli digerire la necessità di nuovi acquisti che poi rischiano di stare in panchina come Bremer, Edera, Parigini e Berenguer. Tutto sommato Mazzarri sta lavorando con la rosa ristretta che ha sempre voluto, tanto quelli citati non giocano mai. La svolta deve essere tattica. E’ lui l’allenatore, è pagato neanche poco per farlo. Se riteneva che si fosse ecceduto troppo con le scommesse alla Petrachi avrebbe dovuto dirlo prima. Ora è troppo tardi….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Gud_74 - 3 mesi fa

    Come sempre ad ogni sessione di mercato siamo qui a credere che il mercato possa risolvere i nostri problemi.

    Ma i nostri problemi li deve risolvere il Mister e non il mercato, è ora di provare qualcosa di diverso, se è vero che in difesa abbiamo degli interpreti così forti e solidi è ora di provare un difesa a 4 ed inserire qualcuno li davanti, che sia Zaza o un esterno poco importa ma qualcosa fa fatto.

    Sarà pure vero che c’entriamo poco la poca, ma è anche vero che tiriamo e creiamo pochissime occasioni “vere”.

    Gli uomini per cercare di fare qualcosa di diverso li abbiamo, ma se li lasciamo sempre in panca…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Simone - 3 mesi fa

    Guardiamo i numeri e lasciamo da parte x un attimo le opinioni.
    Baselli, Aina, De Silvestri e Berenguer 1 assist,
    Rincon, Meite e Ansaldi 0 assist.
    Con questi centrocampisti mi spiegate come si può segnare ed aspirare ad posto in Europa?
    Se uno è più cattivo aumenta la capacità di fare assist?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Torello62 - 3 mesi fa

    Capisco che non potete scrivere contro la società ma pensare di poter andare in Europa con la rosa che ci ritroviamo a centrocampo mi sembra ridicolo. Sig Sartori vorrei rileggere le sue parole dopo la partita di domenica a Roma!!!! Siate Seri per favore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. dattero - 3 mesi fa

    Sig.Sartori,intanto le faccio i complimenti per il suo ingresso nel Corriere ed Torino,un giovane va sempre sostenuto.
    Poi come scritto in altro post,ovvio un mercvato non lo fai ora.
    Gia’ ad ottobre ci si rende conto dove si dovrebbe intervenire,negli ultimi 15 gg è ridicolo,grottesco e pleonastico.
    Il ds attuale non ha la preparazione necessaria

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. marcocalzolari - 3 mesi fa

    Un trequartista, subito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Falcon - 3 mesi fa

    Dopo tutti questi anni c’è ancora qualcuno che nutre speranze in un mercato, che sia gennaio o luglio-agosto, all’altezza di una squadra che vuole andare in Europa?
    Ormai dovrebbe essere chiaro che ogni sessione di mercato e impostata in modo da essere sicuri di non uscire dalla mediocrità in cui navighiamo da tanto tempo ormai, il motto della dirigenza e viva lo status quo!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Rossotoro - 3 mesi fa

      A me è sembrato che il mercato di quest’anno ha portato buoni giocatori in rosa. Poi che il condottiero non li amalgama bene, è un altro discorso. Anche quì comunque, non mi sembra che la squadra sia scarsissima. Tolti gli ultimi 10 minuti con la fiorentina , nelle ultime uscite a me il toro ha divertito. Spero solo che si ricomponga e torni a giocare come le ultime di campionato e…… che il gallo la metta dentro una buona volta. FVCG

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. MarchigianoGranata - 3 mesi fa

    Riporto dall’articolo:
    da qui al 31 gennaio il Torino potrebbe acquistare un centrocampista giovane, di prospettiva ma potenzialmente pronto all’uso anche per quest’anno. Non è escluso che – ma si parla soprattutto in termini di prospettiva – dalla Primavera possano essere aggregati giocatori come Kone e Adopo.

    Al Toro mancano da anni piedi buoni al centrocampo e ancora leggo di giovani di prospettiva; ci manca poi toglierli alla Primavera e poi siamo a posto del tutto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. suoladicane - 3 mesi fa

    la rosa manca di alcune cose, cui si potrebbe sopperire se il testa di ghisa fosse un po’ più flessibile, ma tant’è
    vediamo un po’secondo me in attacco manca una seconda punta vera (Edera sparito dal radar, Falque inadatto al ruolo)
    a centrocampo manca un regista vero e/o in alternativa un vero trequartista poi una mezzala di riserva
    esterni di centrocampo manca un dx da alternare a Lollo
    solo dietro non manca nulla (anche se il portiere di riserva è molto scarso e lo si è visto nel derby)

    comunque il vero problema non sono le carenze in rosa, ma innanzi tutto il modulo tattico:
    siamo pieni di esterni alti, quindi logica vorrebbe che giocassimo con il 3-4-3 o il 4-3-3, no! noi giochiamo con 3-5-1-1 dove snaturiamo l’unico giocatore di vero talento che abbiamo (Falque) facendogli fare ora la seconda punta ora il trequartista…mah…..
    e poi secondo me i giocatori si limitano a fare il compitino tattico, per assecondare un allenatore che è ossessionato solo dai movimenti e dalla fase difensiva, dimenticandosi che per tentare di vincere ci vuole anche altro (ed infatti vinciamo pochissimo) a partire dai fondamentali e dagli schemi sulle punizioni per dirne una o due.
    SFT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marcohelg_385 - 3 mesi fa

      esatto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. fefo - 3 mesi fa

    è evidente che manca un centrocampista con i piedi buoni in grado di difendere ed attaccare soprattutto (un veron)

    altra considerazione: iago falque non è in leader e neanche un fenomeno. è un buonissimo giocatore con evidenti limiti: è lento (nel senso vero del termine) e gioca solo con un piede per cui riporre in lui troppe aspettative è sbagliato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. Luke69 - 3 mesi fa

    ..l’unica certezza è che il 27 gennaio dopo la partita con l’Inter, il nostro campionato come accade da 14 anni sarà terminato, e questo sarà sufficiente a impedire al Nano di Masio di fare mercato a gennaio..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. robertozanabon_821 - 3 mesi fa

    Caro Filadelfia, non è necessario scrivere dei “trattati”. Un po’ di sobrietà non guasta. Veniamo al dunque. Brevemente. Falque irriconoscibile. Meite’ all’inizio giocava in modo personale ed efficace, dopo che è stato “catechizzato” da WM e’ diventato banale, idem Baselli anonimo “soldatino” e Belotti, stravolto da compiti assurdi, non commentabile. Giovani dispersi nei meandri di tattiche arzigogolate, senza uno “straccio” di divertimento. Chi è cresciuto in qualità nel Toro? Nessuno. Voler trasformare qualcuno in qualcun’altro appare presuntuoso oltre che inutile. I nemici della fantasia sono coloro che non l’hanno mai posseduta. Finale. Vedo troppe squadre giocare meglio di noi con organici comparabili o addirittura inferiori. Se l’orchestra suona male la colpa è del direttore. Ti auguro buona “musica”. P.S. Il Toro “stecca” tutti i primi tempi (atti). È sicuramente colpa mia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Filadelfia - 3 mesi fa

      Mi hai invitato a non scrivere un “trattato” e poi ne hai scritto uno tu. :-) Sono in disaccordo su quasi tutto quello che hai scritto. Meitè è richiesto da club di alta classifica inglesi. Finora il suo rendimento è stato ottimo. Nessuno l’ha catechizzato. E’ un calo e ci stà nell’arco di una stagione. Stesso discorso per Baselli. Sono cresciuti quasi tutti dalla cintola in giù. Attacco escluso. Belotti è in fase involutiva da quasi 2 anni NON da ora. E lo dicono le stime della rosa del TORO fatta da esperti. Se poi preferite il calcio “champagne” di Mihajlovic, il suo disordine tattico, le praterie concesse al gioco di rimessa degli avversari etc … beh da questo punto di vista il TORO (purtroppo) ha già dato (vedi record su record NEGATIVI).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. blackmapan_12184280 - 3 mesi fa

        Tra l’assalto ad arma bianca e il pannolone 1000 volte meglio la prima, anche perché a livello di punti siamo lì.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Filadelfia - 3 mesi fa

          Infatti guarda le carriere che hanno fatto in Italia, patria calcistica del tatticismo, gli allenatori a trazione anteriore, senza equilibrio, stile Zeman e Miha. Ah ah ah.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Carlin - 3 mesi fa

        Con Mihajlovic alla fine del primo tempo avevamo gia’ fatto 10 tiri in porta, con MAZZARRI a fine partita 0 . Io mi divertivo di piu’ con quello sciagurato di Miha

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Filadelfia - 3 mesi fa

          Anche i tifosi del Napoli se è per questo. Ah ah ah. Dopo 20/25 minuti potevano uscire dallo stadio che la partita era già in cassaforte con 3-4 gol di scarto. 10 tiri in porta nel primo tempo penso ti riferissi alle amichevoli estive con la rappresentativa Bormiese. In caso contrario l’hai fatta fuori dal vaso mi sa.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Carlin - 3 mesi fa

            Probabilmente non mi sono accorto che Belotti ha fatto i 26 gol tutti alla Bormiese

            Mi piace Non mi piace
      3. marcohelg_385 - 3 mesi fa

        meite cosa?? ormai al toro se un giocatore fa bene 2 partite su 60 è a posto….fossi petracchio mi dessero i 10 milioni spesi lo spedirei subito è un brocco sonnolento.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. morassut.maur_9001655 - 3 mesi fa

    Allo stato attuale, il settimo posto è una utopia pura

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. ProfondoGranata - 3 mesi fa

    Vero. Ma col fatto che la lotta Champions è sempre più dura non so quante possibilità abbia attualmente di farcela.
    La sua squadra non mi sembra molto “paziente” e quindi potrebbe essere libero nel breve/medio periodo.
    Un investimento da tenere d’occhio…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  37. Gig66 - 3 mesi fa

    Scusate l’errore … COSCIENZA…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  38. ProfondoGranata - 3 mesi fa

    A noi servirebbe Sarri in panchina. Oltretutto è l’unico che anche se avversario ha sempre mostrato rispetto per il Toro e la sua Storia andando più volte a Superga.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Filadelfia - 3 mesi fa

      Questa è una proposta seria. E mi trovi d’accordo al 200%. Purtroppo Sarri è un allenatore da Champions e la vedo dura fargli accettare una squadra da stentata Europa League. Ma finalmente vedo proposte e non solo critiche da travasi di bile. Anche io sarei per Sarri mister del TORO. Ma penso resterà un sogno. :-(

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. okami - 3 mesi fa

      Sarri verrebbe insultato al secondo pareggio, come tutti gli altri

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Hagakure - 3 mesi fa

      Magari…!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Rossotoro - 3 mesi fa

        Sarri neanche ci vede. Ci rispetterà magari per la storia, ma i soldini britannici lo tengono anni luce dal filadelfia. FVCG

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  39. Gig66 - 3 mesi fa

    Più che nuovi acquisti, serve cambio di mentalità in panchina, se WM insiste a giocare con 1,5 punta allora Ciao, Siamo l’unica squadra in serie A che gioca così coperta e riesce a prendere gol in contropiede e non tirare …. Forse è lecito fare un esame di coscenza, Vero Mazzarri ??????
    Ps Se arriva uno buono a centrocampo bene, altrimenti x fare contenta la piazza , uno tsnto x fare , ANCHE NO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  40. Il_Principe_della_Zolla - 3 mesi fa

    Il modo di fare mercato del signor Petrachi sono quanto meno discutibili.
    Ma poi, parliamo di niente. Con il figuro con cappellino nella fotografia, e il suo datore di lavoro, le necessità della squadra sono assolutamente secondarie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  41. robertozanabon_821 - 3 mesi fa

    Visti i tempi di “inserimento” e la cronica mancanza di “fantasia” di WM, al Toro servirebbero idee diverse in panchina. Se anche arrivasse Messi, non saprebbe cosa farsene. Non solo. Troppi giocatori vivono una preoccupante involuzione tecnica e mentale. Ho paura che si sia rotto il rapporto di fiducia e stima verso l’allenatore. Credo che questa “alchimia” non ci porterà da nessuna parte e anche la Società l’ha capito. A fine anno nuovo Mister, sperando che sia quello buono e ci faccia divertire almeno un po’.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Filadelfia - 3 mesi fa

      Quali giocatori stanno avendo un involuzione tecnica e mentale? Belotti forse ma da due stagioni e non da adesso. Altri non ne vedo. Quando si fanno critiche sarebbe bello venissero argomentate. Io vedo Sirigu in costante ascesa, N’Koulou a livelli eccellenti, De Silvestri (che a me non piace) che non sfigura, Rincon tornato ai livelli del Genoa, Ansaldi ottimo, Ola Aina Meitè e Djidji che stanno avendo una una flessione ma è fisiologica dopo un inizio di stagione su ottimi livelli. Idem Baselli. Vedo si Belotti che ha un involuzione che è partita dalla fine del campionato 2017. Ha enormi limiti tecnici cui sopperisce con una volontà da leoni, ma non sempre basta. Per quanto riguarda il mister NON era quello che sognavo per il dopo disastro Mihajlovic, il quale doveva farci divertire e ritrovare lo spirito TORO. Ha fatto si divertire, ma i tifosi delle squadre avversarie. Quindi o viene uno meglio di Mazzarri (Gasperini il TOP, Guidolin) oppure per prendere un altro pseudo allenatore alla Sinisa meglio tenerci questo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Pulster - 3 mesi fa

        Grande Guidolin! con Mazzarri gioco nullo e non segnamo, Falque va in gol solo con l’Empoli, avrei aspettato per il rinnovo, mancano rifornimenti per le punte!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Rossotoro - 3 mesi fa

          Mancheranno pure i rifornimenti per le punte, ma manca anche la Punta. Grande merito al gallo per le lotte che intraprende in csmpo ma non ci serve per buttere dentro al sacco le palle

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  42. user-14142375 - 3 mesi fa

    Sono controcorrente ma a me della sconfitta in Coppa Italia interessa poco o nulla. Tanto non la vinci e non la vincerai mai con questa formula. Ciò che conta è il campionato e strappare un punto a Roma, mancano 13 punti alla salvezza matematica conta solo questo. Mercato di gennaio ? Ma lasciamo stare…il mercato si fa a luglio non adesso, comprare tanto per comprare meglio restare così. Sfoltire i giocatori che non servono e avanti così.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ProfondoGranata - 3 mesi fa

      La squadra che abbiamo visto contro la Juve o contro la Samp avrebbe avuto qualche chance di giocarsela la Coppa Italia e quindi mi spiace per come sia finita. Poteva essere un obiettivo alla portata.
      Ci resta come obiettivo la zona EL.
      Sul mercato concordo pienamente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  43. alrom4_8385196 - 3 mesi fa

    Articolo fotocopia di tutte le sessioni di mercato degli ultimi 14 anni così come si ripetono noiosamente nel tempo le mosse di Petrachi e le ambizioni del giornalaio .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sempre_toro - 3 mesi fa

      condivido appieno

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy