Il Toro a Frosinone: zero vittorie in casa per i ciociari, e i granata in trasferta…

Il Toro a Frosinone: zero vittorie in casa per i ciociari, e i granata in trasferta…

Verso il match / Il Frosinone ed Eric Draven, in casa “non può piovere per sempre”, ecco perché il Toro deve fare attenzione

di Roberto Ugliono

Il Toro dovrà sfidare una delle leggi più infallibili del mondo del calcio: quella dei grandi numeri. Già, perché in casa il Frosinone in questa stagione non ha mai vinto in 12 partite giocate al Benito Stirpe. “Non può piovere per sempre” diceva Brandon Lee, alias Eric Draven, nel Corvo ispirandosi ad Aureliano Secondo, personaggio di Cent’anni di solitudine,  e probabilmente Baroni, i suoi giocatori e i suoi tifosi se lo staranno ripetendo da tempo, in attesa del primo successo casalingo.

INCASTRI – Caso vuole che a Frosinone arriverà il Toro di Mazzarri, una delle migliori squadre in trasferta del campionato: solo una volta il Torino ha perso in trasferta (a gennaio contro la Roma), dieci sono stati i pareggi, solo due le vittorie (l’ultima a novembre con la Sampdoria). Proprio per questo motivo i granata non dovranno perdere la concentrazione vista con il Chievo, perché questa serie di dati concatenati potrebbero far sottovalutare una trasferta che si preannuncia insidiosa. Già la Roma di Di Francesco ha avuto qualche difficoltà a tornare dal Benito Stirpe con i 3 punti, essendosi seduta sugli allori dopo il vantaggio. La rimonta dei ciociari ha poi fatto tribolare i giallorossi, che sono comunque riusciti a vincere la partita.

PRECEDENTE – Già una volta i granata hanno faticato in casa del Frosinone ed è l’ultima apparizione del Toro al “Matusa”, vecchio stadio del Frosinone prima di essere sostituito dallo “Stirpe”. All’epoca finì con una vittoria in esterna per la squadra allora sotto la guida di Ventura, ma non fu una passeggiata, perché i ciociari si portarono in vantaggio per poi subire la rimonta targata Quagliarella-Baselli. Le due squadre sono diverse, le situazioni pure, ma la storia insegna e allora ecco che i granata devono stare attenti a non sottovalutare l’avversario. La voglia dei ciociari di tornare a gioire allo Stirpe, unita alla necessità di punti per la salvezza, porteranno i gialloblù a fare probabilmente la partita della vita e il Toro non deve perdere l’equilibrio con il quale si è portato alle porte dell’Europa.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. BIG BULL - 3 mesi fa

    Signori, contento anzi felice per il campionato che sta facendo il Toro, peró ho appena visto giocare l’ajax che spettacolo andare a madrid e giocare a CALCIO che squadra tanto di cappello è un piacere vederli giocare andata e ritorno hanno strapazzato il real.Si avvicinerá il nostro Toro a questo ajax?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy