Italia-Israele 1-0: Immobile salva gli Azzurri, Belotti ci prova fino alla fine

Italia-Israele 1-0: Immobile salva gli Azzurri, Belotti ci prova fino alla fine

Il Gallo ha diverse occasioni ma trova davanti a sé un attento Arush. Immobile regala tre punti importanti agli azzurri in chiave secondo posto

11 commenti

Fatica e non poco l’Italia di Giampiero Ventura nella gara di qualificazione ai Mondiali di Russia 2018 contro Israele: a Reggio Emilia, gli Azzurri vincono 1-0 grazie alla rete di Immobile nella ripresa e staccano tre punti importanti dopo la sconfitta di sabato contro la Spagna. Novanta minuti di buon livello per Andrea Belotti, schierato titolare nel 4-2-4 di Ventura.

Nel primo tempo l’unica occasione è di Andrea Belotti: pronti, via e il Gallo ha sul destro il pallone giusto, ma il suo piattone da dentro l’area finisce fuori. L’Italia non riesce a sfondare, l’Israele si copre bene e quando riparte è anche pericoloso. Il giro-palla orizzontale azzurro non crea problemi agli ospiti, che controllano agevolmente gli assalti di Buffon e compagni senza affanno alcuno. Nella ripresa gli azzurri cercano di accellerare, Belotti recupera subito qualche pallone guadagnandosi gli applausi dei tifosi di Reggio Emilia (che nel primo tempo non avevano risparmiato i fischi) e Immobile è molto attivo su tutto il fronte. E’ il preludio del gol, che arriva intorno al 50′: cross di Candreva sul secondo palo, Immobile sbuca e incorna l’1-0 Italia.

REGGIO NELL'EMILIA, ITALY - SEPTEMBER 05: Andrea Belotti of Italy (R) in action during the FIFA 2018 World Cup Qualifier between Italy and Israel at Mapei Stadium - Citta' del Tricolore on September 5, 2017 in Reggio nell'Emilia, Italy. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)
REGGIO NELL’EMILIA, ITALY – SEPTEMBER 05: Andrea Belotti of Italy (R) in action during the FIFA 2018 World Cup Qualifier between Italy and Israel at Mapei Stadium – Citta’ del Tricolore on September 5, 2017 in Reggio nell’Emilia, Italy. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

Al 67′ altra grande occasione di Belotti, ma il portiere israeliano si supera sul colpo di testa (che elevazione del Gallo!) ravvicinato del numero 9 azzurro. La ripresa scorre in discesa per l’Italia, galvanizzata dall’ingresso in campo di uno Zappacosta davvero motivato e pericoloso. Belotti continua a muoversi e a rendersi pericoloso (subendo anche un pestone, che però non ha conseguenze gravi), ma la porta per lui rimane stregata. Finisce così, tre punti importanti per l’Italia in chiave secondo posto.

11 commenti

11 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. prawn - 2 settimane fa

    Dai commenti mi pare che stiate commentando il Toro non l’Italia, Zappa Spinge il Gallo non segna, Immobile salva Ventura.

    Mi ha sorpreso molto che gli abbiano allungato il contratto, di fatto ‘promuovendolo’ ad allenatore dei Mondiali.

    Tiki Taka, Immobile a salvare la baracca… 4-2-4 senza gli uomini giusti in campo…

    Usciremo molto presto da quel mondiale se Ventura non cambia qualcosina.

    La qualificazione non e’ a rischio, suvvia, Macedonia & Albania, ce la possono fare anche senza centrocampo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Jerry - 2 settimane fa

    Secondo me, se torna a giocare con il suo solito è catwnacxiaro 3-5-2 fa’ più bella figura lui, e valorizza di più i giocatori che convoca,Verratti in primis. Le punte si trovano di più, perché hanno più spazi per muoversi.. Valorizzi gli esterni difensivi come Zappa è Darmian. Metti un centrocampo più folto con al centro Veratti libero di impostare. Coai come ora non si va’ da nessuna parte…….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Jerry - 2 settimane fa

      Catenacciaro, intendevo…….:

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Torodasempre - 2 settimane fa

    Beh,sta’ volta pero’ mi sembra ci siano un po’ di commenti un po’ ingiusti nei confronti di alcuni giocatori.
    Il gallo stasera ci ha provato, e non poco, se non fosse stato per i miracolosi salvataggi del portiere,il punteggio sarebbe stato davvero diverso. Zappacosta quando e’ entrato ha fatto la differenza creando piu’ spinta.Purtroppo Veratti non si vede, ed e’ davvero uno spreco li in mezzo.Nessuna fantasia!! Unica tristezza e’, secondo me, che a tratti si rivedeva il TIKI TAKA…
    OH..MA…a conti fatti mi e’ venuto da pensare che 3 giocatori oggi provenivano o erano nel nostro mitico TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ddavide69 - 2 settimane fa

    Quando manca la condizione diventa tutto difficile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Spygor - 2 settimane fa

    Meno male che non sono dei fenomeni gli Israeliani.Nel primo tempo se l’attaccante,non si allungava il pallone,eravamo sotto di un goal.A centrocampo,macchinosi,lenti e imprecisi.La differenza l’ha fatta Zappacosta sulla fascia,avessimo avuto Barreca dall’altra parte i palloni agli attaccanti sarebbero raddoppiati…Belotti e Immobile non si sono incrociati molto,li ho visti molto statici,corrono sempre tanto,forse a volte non hanno molta lucidità.Serviva la vittoria anche se i Play off,non saranno certo una passeggiata…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. FVCG'59 - 2 settimane fa

    Bene il risultato e il secondo tempo: Zappacosta ha cambiato la partita e ha dimostrato tutto il suo valore ed il motivo per cui il Chelsea l’ha pagato così tanto, altro che Conti ed l’altro gobbo atalantino!
    Il Gallo ha alternato momenti di grande impegno e mobilità ad altri in cui era decisamente fermo e poco reattivo: un paio di belle palle gol ed un assist al bacio, non sfruttato, a Immobile li ha comunque fatti vedere.
    De Rossi (anche per l’età) e Verratti non sono adatti al gioco/schemi di Ventura e anche stasera hanno sofferto molto: c’è ancora moltissimo da lavorare sugli schermi e movimenti e fossi in Ventura cercherei giocatori più adatti alla causa… peccato debba fare i conti con i “senatori” e le big che vogliono in nazionale determinati loro elementi.
    Lo stesso Insigne deve cambiare modo di giocare e ha faticato molto.
    Stranamente, Immobile e il Gallo non si sono mai scambiati la palla e fatto anche pochi movimenti a incrociarsi/sovrapporsi: vedremo in futuro ma, al momento, non ci sono alternative in Italia.
    Darmian meglio nel primo tempo, mentre nel secondo troppo impreciso e pasticcione: giocare poco nel MUFC pesa, alla lunga…
    Comunque FVCG! Sempre.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alberto Fava - 2 settimane fa

      In effetti quello che scrivi e ciò che abbiamo visto.
      La considerazione poi che abbiamo faticato e molto con una compagine ( con tutto il rispetto) non di primo piano, anche questo è vero e purtroppo non lascia intravedere prossimi scenari tinti di rosa.
      Ma a quanto pare la legna e’ questa, e con questa dobbiamo fare il fuoco.
      Spero davvero che tutte le Società, a partire dal nostro Toro rispolverino al più presto la scelta di investire e valorizzare i vivai e le scuole calcio, molto di più di quanto stiano facendo.
      Penso che sarebbe un processo virtuoso per il futuro.
      FVCG sempre .

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. undici - 2 settimane fa

    Darmian e Zappacosta quasi sempre davanti a Candreva e Insigne: sembrava un 226 e un giro palla da giro_palle, loro arroccati in difesa e nessuno che tentasse un dribbling o di saltare l’uomo al limite infatti nessun fallo con bomboletta dell’arbitro inutilizzata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. menkheperra - 2 settimane fa

    Come con la Spagna. Gallo non mi è piaciuto per nulla.
    Ma meglio così, si risparmi per il toro…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. abatta68 - 2 settimane fa

    che fatica però ragazzi… ma anche in difesa abbiamo rischiato un pò troppo, anche tenendo conto dell’avversario…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy