Josef Martinez “cambia” numero: a San Siro, come Zamorano, per esorcizzare la sfortuna

Josef Martinez “cambia” numero: a San Siro, come Zamorano, per esorcizzare la sfortuna

Retroscena / L’attaccante nerazzurro scelse la 18 (o meglio, la 1+8), perché la 9 era di proprietà esclusiva di Ronaldo. Ora il venezuelano indossa la 1+7: otto come “la Madonna”

14 commenti
Josef Martinez

Il 17, in quasi tutto il mondo, è sinonimo di sfortuna. Infatti in latino XVII (diciassette, appunto), si può anagrammare come VIXI (ho vissuto, dunque sono morto). Riferimenti spettrali abbastanza inquietanti, sufficiente a tenere gli scaramantici lontano dall’infausto numero. E avvicinandosi ai nostri giorni, La Smorfia napoletana ribadisce il concetto associando il 17 alla “disgrazia”.

Evidentemente Josef Martinez scaramantico non è, visto che sin dall’approdo l’anno scorso sulle coste granata ha scelto proprio il 17 come suo numero. Una scelta che nella passata stagione non ha avuto particolari conseguenze, ma evidentemente oggi, dopo un’annata infelice dal punto di vista realizzativo (il venezuelano è ancora secco in campionato, nonostante occasioni clamorose avute contro Empoli e Verona), ci si può attaccare a anche a questo dettaglio per sdrammatizzare la situazione e, perché no, esorcizzare la sfortuna. Della serie non ci credo, ma hai visto mai…

Ivan Zamorano, Josef Martinez
Ivan Zamorano e la sua personale 1+8

Ecco perché sulle spalle di Martinez è comparso un “+” tra l’1 e il 7. Moralmente 8 che, sempre secondo la Smorfia, rappresenterebbe “la Madonna” che dal cielo porta la grazia. Si spera quindi che il Brigante Vinotinto finalmente possa allontanare gli spettri che lo perseguitano alla ricerca di quella rete che ormai manca come il pane.

Un numero di casacca bizzarro, modificato, che per certi versi ricalca il gesto del più famoso Ivan Zamorano, detto Bam-Bam, attaccante dell’Inter: nel ’98-’99, dopo una stagione da 34 gol,  era impossibile non lasciare al Fenomeno la numero 9, casacca cui, però, l’attaccante cileno era particolarmente affezionato.

La soluzione fu presto trovata: 18. Da un lato due volte 9, dall’altro 1+8. Insomma, accontentato. Zamorano quell’anno segnò 3 gol: non un bottino formidabile, ma che se Martinez riuscisse ad eguagliare potrebbe consegnare alla storia un’idea diversa di questa magra stagione.

14 commenti

14 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Zlobotan - 2 anni fa

    Come la Madonne che tiro io quando gioca :)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fabrizio - 2 anni fa

      fantastica questa!!!
      :-)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Gio - 2 anni fa

    A mio avviso ha qualità enormi, solo che forse necessiterebbe d’uno psicologo, più che di un preparatore atletico.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Alberto Fava - 2 anni fa

    Mah che dire? Nonostante le arrabbiature da tifoso che mi/ci ha fatto prendere, bisogna riconoscere che ha delle doti di scattista mica da ridere.
    Speriamo che se verrà ancora impegnato, abbia un po’ più di lucidità sotto porta.
    Basterebbero un paio di gol, per capovolgere l’opinione generale.
    E comunque finché vestirà Granata : Forza vinotinto Martinez!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Frank Toro - 2 anni fa

    Se su 5 tiri facili ne realizzi 4 allora la redazione potrebbe anche accostarlo a Zamorano…
    Se su 5 tiri facili fai 2 goal e prendi tre pali è sfiga…
    Se su 5 tiri fai solo un goal e 4 vanno vengono parati è bene che ti alleni nel tu a tu col portiere…
    Se su 5 tiri facili non centri neanche la porta… rispeditelo in Venezuela in qualche oratorio di periferia…
    3.5 milioni buttati. Ma almeno non buttiamo più via punti importanti come con l’Empoli…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. aterreno - 2 anni fa

    Ah ecco perché non segna, la maglia, ovvio!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. wally - 2 anni fa

    senzaprofanare i Miti,qualcuno si ricorda che Giagnoni mise Pulici a tirare controun muro perchè per due anni nn centrò la porta?..e Immobile nella stagione a Genova fece 5 goal per poi con noi vincerela classifica cannonieri…prima di mandarlo a fare atletica o in lega pro…proviamoci ancora..la Società ci crede..che abbiano ragione?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

      Di Pulici ne nasce uno ogni 20 anni anzi ogni 56 visto che e’ del ’50, Immobile l’anno prima era stato comunque capocannoniere in B, poi che c’entra anch’io mi auguro di sbagliarmi, però a questo punto sarà bene trovargli al più presto un muro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ribaldo - 2 anni fa

        ti sei perso 10 anni? 2016-1950=?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

          Mi volevo fare più giovane…:-)

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. prawda - 2 anni fa

      wally – Pulici a 23 anni, l’eta’ che il venezuelano avra’ a maggio, vinceva la sua prima classifica marcatori. Finiamola con questa storia di Giagnoni e del muro, perche’ di Pulici si vedevano chiaramente le enormi qualita’: sapeva calciare di destro e di sinistro, aveva scatto, potenza, velocita’, sapeva giocare in acrobazia, aveva colpo di testa, insomma un attacante completo che oltre tutto “sentiva” e “vedeva” la porta. Non avviciniamogli nemmeno Martinez che fino ad ora ha solo dimostrato di saper correre ma oltre a calciare con un solo piede, anche con quello finora ha fatto vedere ben poco per non dire niente. Immobile prima di andare a Genova ha vinto la classifica marcatori in serie b con il Pescara di Zeman.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Nick - 2 anni fa

    Redazione a parte le scaramanzie, i numeri parlano chiaro. Dovrebbe mettere lo zero forse lo sprona di più a centrare la porta. Se penso che è stato preso quando è andato via Ciro….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Emanuele886 - 2 anni fa

    Può mettere il numero che vuole tanto la dimensione di questo pseudo giocatore è la serie D, neanche lega pro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

    Secondo me più che il numero di maglia dovrebbe cambiare sport, atletica leggera, 100 e 200 mt sarebbero l’ideale per lui

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy