La maglia numero 10 del Torino senza padrone: dieci anni dopo, è un cerchio che si chiude

La maglia numero 10 del Torino senza padrone: dieci anni dopo, è un cerchio che si chiude

Il Torino non assegna il numero di maglia più importante; influiscono l’assenza di un trequartista e le scelte dei giocatori di maggior qualità tecnica

Al termine del calciomercato, è ufficiale: rimane senza padrone la maglia numero 10 del Torino. Al netto di quanto potrebbe succedere nel calciomercato di gennaio, nessun calciatore granata in questa stagione indosserà la maglia che da sempre identifica, nell’immaginario collettivo, il giocatore di maggior classe della squadra.

Per ricostruire la storia ultracentenaria della maglia numero 10 color granata, occorre ricordare che i numeri vengono assegnati stabilmente a ciascun giocatore solo dalla stagione 1995-1996. In precedenza, la formazione titolare doveva forzatamente ricoprire la numerazione dall’1 all’11, e le maglie venivano assegnate ai giocatori in base ai ruoli ricoperti. La “10”, però, finiva sempre sulle spalle dell’elemento di maggior qualità, centrocampista o attaccante che fosse. In questo senso, i nomi eccellenti nella tradizione del Torino si sprecano; da Adolfo Baloncieri, a capitan Valentino Mazzola, a Renato Zaccarelli

renato zaccarelli-2

La rivoluzione dei numeri fissi ha invece fatto sì che ogni giocatore possa scegliere a inizio anno il numero di maglia. Così, oggigiorno succede di vedere nelle formazioni titolari delle maglie i numeri 45 o 99, e il numero 10 sulle spalle di comprimari. E’ quanto successo anche al Torino, che dal 1995 ha visto numeri 10 di qualità come Abedì Pelè – il primo a vedersi assegnato il numero – e leader come Rosina e Ferrante, ma anche nomi non all’altezza della tradizione come Antonelli Agomeri o Barreto.

Golden Foot Ceremony Awards

Può succedere anche, allora, che il numero 10 non venga scelto da nessuno: è quanto successo quest’anno nel Torino. Influisce l’assenza di un trequartista classico nella rosa di Ventura, ma anche il fatto che i giocatori di maggior qualità, come Quagliarella e Baselli, hanno optato per altri numeri, per diversi motivi.

Fulham v Torino - Pre-season friendly

Da sottolineare, in ogni caso, che non si tratta di un unicum storico: nella stagione 2005-2006, da settembre a gennaio, il Torino non ebbe un numero 10, lacuna che fu colmata a gennaio con l’arrivo di Claudio Ferrarese. La storia si ripete, allora, dieci anni dopo, per un curioso cerchio che si chiude.

Ecco la tabella dei numeri 10 dal Torino a partire dalla stagione 1995-1996, la prima in cui fu introdotta la regola dei numeri di maglia fissi per ogni calciatore

         I Numeri 10 del Torino dal 1995-1996 ad oggi
Giocatore  Stagione
 Abedì Pelè  1995-1996
 Matjaz Florjancic  1996-1997
 Claudio Bonomi  1997-1998
 Massimo Brambilla  1998-1999, 1999-2000, 2000-2001, 2001-2002
 Marco Ferrante  2002-2003,
 Andrè Pinga  2003-2004, 2004-2005
 Claudio Ferrarese  2005-2006 (da gennaio)
 Alessandro Rosina  2006-2007, 2007-2008, 2008-2009
David Di Michele  2009-2010 (da settembre a gennaio)
Filippo Antonelli  2009-2010 (da gennaio a giugno)
Antimo Iunco  2010-2011
Alessandro Sgrigna  2011-2012
Paulo Vitor Barreto  2012-2013, 2013-2014, 2014-2015
10 commenti

10 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Alberto Fava - 2 anni fa

    Mi viene da piangere a leggere la lista dell’articolo.
    L’ultimo degno per me e state Capitan Renato, che addirittura non compare perché fa parte ormai della nostra Storia.
    Dopo di lui solo bravi e onestii lavoratori del pallone (non tutti ), ma nulla più.
    E poi addirittura qualcuno scandaloso, non faccio nomi li conosciamo tutti e molto bene.
    Meglio tenerla in frigo per il momento la numero 10 che fu di Valentino, molto meglio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. MartinVasquez - 2 anni fa

    … Valentino, Zaccarelli e Scifo, va bene anche Rosina dai …. tutto il resto è noia. come direbbe califano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. LoviR - 2 anni fa

      Mi sembra di ricordare anche Francescoli e Martin Vasquez……2 ottimi giocatori, mentre dal 95 nessun giocatore degno di nota particolare…anzi sempre peggio e NON parliamo dell’ultimo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Puliciclone - 2 anni fa

    La galleria degli orrori

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. maxmurd - 2 anni fa

    Cioè… 3 anni sulle spalle di uno che ha fatto 4 reti in 3 anni, e ora nemmeno ce l’abbiamo. Che vergogna sti 3 anni indietro…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. PaoloSWE - 2 anni fa

    “…. ma anche nomi non all’altezza della tradizione come Antonelli Agomeri o Barreto.”
    e chi cavolo é Agomeri? é veramente un nome o é un refuso di scrittura?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maxmurd - 2 anni fa

      Io voto pel refuso, ma grosso però…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Santander Granata - 2 anni fa

        :-) Filippo Antonelli Agomeri (l’ho cercato sulla wikipedia), 10 presenze in totale nel 2010…manco io me lo ricordavo…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ziocane66 - 2 anni fa

          Si si ricordo un giocatore con quel nome giocando a Fifa (non ricordo che versione forse 07)

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. mago Abedì - 2 anni fa

      Filippo Antonelli Agomeri, era un ragazzo del vivaio (20 anni fa o giù di lì), ma non ha avuto una gran carriera… è arrivato al toro in b nel gennaio 2010, nella rivoluzione di petrachi se non sbaglio, ma ha giocato poco e a fine anno non è rimasto…

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy