La moviola di Genoa-Torino 0-1: Doveri ok. Aina, che rischio!

La moviola di Genoa-Torino 0-1: Doveri ok. Aina, che rischio!

Moviola / Ingenuo il nigeriano nel contatto con Kouamé in area, ma giusto non concedere il penalty

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Il Toro vince a Genova con il minimo sindacale e non ha episodi su cui recriminare. Questa è una grande notizia, in una stagione che, utilizzando un eufemismo, potremmo definire quantomeno sfortunata. Daniele Doveri, dopo la contestata direzione di Parma-Torino in cui ha tenuto un metro di valutazione a tratti incomprensibile, ha diretto la partita in maniera lineare e ha preso decisioni esatte nei (pochi) episodi cruciali.

LE DECISIONI – La cronaca inizia al 14′, Ansaldi raccoglie il pallone all’interno dell’area e scavalca Criscito con un pallonetto. Il capitano del Genoa rimane immobile e l’argentino si scontra con lui: Criscito non fa nulla per ostruire la traiettoria di corsa di Ansaldi, è quindi giusto non concedere il penalty. Al 20′ viene ammonito Nkoulou per un fallo di mano: nonostante sia involontario e stesse cercando di toglierlo, blocca un passaggio tra due avversari e il giallo è quindi giusto. Non è da giallo e forse neanche punizione, il presunto fallo di mano di Veloso al 55′. Al 72′ Baselli stoppa in area e la palla carambola su Criscito, il centrocampista reclama un rigore che non c’è: la palla tocca il fianco del genoano e il braccio non era neanche largo.

INGENUITÀ – Poi le due ingenuità del match granata, da parte di Aina e Baselli. Al 75′ Aina si perde Kouamé e gli mette una mano sulla spalla in area. L’attaccante genoano, per sua fortuna, va a terra con troppa facilità: il nigeriano non trattiene la maglia né strattona l’avversario. Per questo è corretta la decisione di Doveri (supportata dal VAR) di non concedere il penalty, ma che rischio! La seconda ingenuità arriva circa 5 minuti dopo: Lukic è già pronto a rilevare un Baselli diffidato, il centrocampista di Manerbio, però, interviene a gamba tesa su Romero e merita il giallo proprio nella sua ultima azione.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13722867 - 4 settimane fa

    abbiamo visto …se ce n era bisogno …che quando l arbitraggio è equo si possono anche vincere partite così sul filo forse è stato giusto avvisare e lamentarsi su questo sito di fare attenzione a questo personaggio (doveri) forse si sentiva un Po più osservato …..prevenire è meglio che curare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13963758 - 4 settimane fa

    se quello è rigore, allora è il calcio è finito… nn scherziamo, il calcio è sport di contatto. ciò detto, aina ci ha fatto fare gol, con l’ennesimo dei suoi strappi che pochi riescono a contrastare. aina è da riscattare senza se e senza ma.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Madama_granata - 4 settimane fa

    Aina ne sta combinando un po’troppe ultimamente.
    Spero che De Silvestri, con la sua mascherina, possa recuperare al più presto!
    Esemplare x la correttezza il giocatore romano, come sempre; troppo nervoso e scorretto ultimamente il suo compagno di ruolo.
    Ingenuo Baselli, ma, se non avesse fermato l’avversario cosa sarebbe potuto succedere?
    Se Mazzarri voleva “preservarlo”, poteva sostituirlo un poco prima: a fine partita le fasi di gioco sono estremamente concitate, si sa!
    Meglio comunque fuori con il Milan, e poi libero da ammonizioni, che non fuori con la Juve.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata69 - 4 settimane fa

      Baselli ha fatto fallo al limite dell’area avversaria,non succedeva nulla.
      Aina è uno sciagurato, quella tirata di maglia con una delle squadre milanesi o romane o la giuvventus era rigore sicuro. È andata dritta perché era il Genoa. Ribadisco, se avremo un budget di 100 milioni ( e non credo proprio sarà cosi) allora investo 10 milioni su di lui , ma se il budget sarà di 30/40 come probabile? Tra espulsioni, marcature come con il Cagliari e prestazioni come ieri? Non ha saltato un uomo che sia uno, più una serie di stop da incubo, no grazie,tutta la vita Lollo De Silvestri.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy