Le pagelle di Torino-Milan 1-1: Baselli, l’acqua santa granata

Le pagelle di Torino-Milan 1-1: Baselli, l’acqua santa granata

Torino-Milan 1-1, le pagelle di TN / Bovo e Moretti restano di sale sul gol di Bacca, Quagliarella non si vede mai, buono l’impatto di Belotti

Baselli in Torino-Milan pagellle

Torino-Milan termina in parità. Una partita con pochi scossoni e scarne emozioni per i primi 6o minuti. Poi la svolta con il gol di Bacca – ennesimo ceffone che sveglia il Toro – e rincorsa granata verso il pari. Realizzato, neanche a dirlo, da Baselli rientrato dopo l’infortunio.

DI SEGUITO LE NOSTRE PAGELLE

PADELLI 6: si distende bene sul rasoterra di Montolivo, per il resto non viene quasi mai chiamato in causa dagli attaccanti avversari sino al 20 della ripresa quando Bacca lo fulmina da pochi metri. Sul gol non ha colpe.

BOVO 5.5: dal suo lato ha il cliente più ostico del match, ossia Jack Bonaventura. Il tuttofare rossonero dalla sua parte non passa e combina poco o nulla, se non su calcio piazzato. Come la punizione calciata nel primo tempo che dà l’illusione del gol. Poi il fattaccio nella ripresa: passa Bonaventura, passa anche Bertolacci e lui resta di sale. Palla a Bacca, vantaggio rossonero.

GLIK 6.5: con lui davanti, Luiz Adriano non tocca un pallone e i rossoneri sono costretti ad allargare la manovra. Nella ripresa il capitano si ritrova duellare con Bacca e l’unica volta in cui il colombiano ha la possibilità di calciare (segnando) è proprio quando Glik intuisce l’errore dei compagni e si sgancia dalla marcatura per stoppare Bertolacci.

MORETTI 5.5: assieme a Molinaro, tiene a bada Cerci. Da solo, non permette alcun inserimento da parte di Kucka. Il resto è un copione già visto: sempre ordinato e pulito negli interventi, non perde un contrasto neppure questa sera. Purtroppo, sul più bello, non riesce a chiudere in tempo la diagonale difensiva al centro dell’area. Non legge la traiettoria del cross di Bertolacci e non tiene nemmeno Bacca che resta solo e fulmina Padelli.

ZAPPACOSTA 5.5: questa sera l’esterno di destra appare meno spaesato e spaventato rispetto a quanto visto a Carpi, ma la spinta di Bruno Peres è un lontano ricordo. Aiuta Bovo in fase di copertura, principale mancanza durante la scorsa sfida di campionato, ma in avanti pecca di precisione. Anche lui poco concentrato sul gol del Milan  (st 26′ BELOTTI 6: entra in campo con lo spirito giusto, cerca subito l’intesa con le punte ed anche grazie al suo contributo il Toro rialza la testa trovando il pari)

BASELLI 7: il giovane centrocampista, accelerando vistosamente il processo di guarigione, torna in campo dopo l’infortunio e svolge il compito assegnato senza alcuna sbavatura. Rimedia un giallo ingenuo, è vero, ma in quel frangente era necessario stoppare sul nascere la ripartenza di un certo Alessio Cerci. Con le buone o con le cattive. E quando esce Zappacosta e il Toro passa ad un più cattivo 4-3-3, lui si sgancia e realizza il gol del pareggio. Impressionante.

gazzi a terra in Torino-Milan pagelle
Gazzi a terra in Torino-Milan

GAZZI 6: in mediana lotta e recupera palloni a destra e a sinistra, poi si abbassa all’interno dell’area per sbrogliare la matassa sulle palle inattive con le quali i rossoneri riescono a rendersi pericolosi. Subisce fallo ed è costretto ad uscire ad inizio ripresa: ennesimo infortunio per il Toro? (st 1′ VIVES 6: non fa in tempo a scaldare i motori che subito è chiamato ad accorciare all’indietro sul contropiede rossonero. Non lo fa e la squadra subisce gol, ma poi torna padrone della situazione, gestendo bene i palloni che gravitano dalle sue parti).

ACQUAH 6.5: il centrocampista ghanese, quando schierato a gara in corso, riesce sempre a fare la differenza grazie ai suoi muscoli e al suo temperamento. Questa volta Ventura lo deve schierare dall’inizio e il risultato, seppur non eccellente, non è dissimile. Buona prova.

MOLINARO 6.5: marca l’ex di turno Alessio Cerci come farebbe un agente di custodia cautelare con il detenuto in libera uscita: incatenandolo. L’esterno di Valmontone non vede mai il pallone e il merito è anche e soprattutto dell’esterno granata. Sul gol di Bacca è l’uomo più lontano dal pallone. In generale, c’è un’altra prova di qualità da registrare.

Quagliarella in azione durante Torino-Milan (foto gettyimages)
Quagliarella in Torino-Milan

QUAGLIARELLA 5: la Nazionale evidentemente gli ha tolto energie utili che forse, restando a Torino ad allenarsi con i metodi di Ventura – e non di Conte -, avrebbe certamente potuto recuperare. Calcia poco e male. Esce senza incidere, se non per il passaggio a Belotti nell’azione del pari granata (st ’35 Benassi sv).

MAXI LOPEZ 6: l’intesa con Quagliarella, ormai consolidata, in questa occasione sembra venir meno. Sorprende invece la complicità che l’argentino mostra a tutti quando si ritrova a duettare con Belotti. Un buono a sapersi, da qui in avanti potrebbe essere una soluzione in più nel mazzo di Ventura. Nel finale cerca la porta in contropiede: conclusione sul primo palo bloccata da Diego Lopez, che avrebbe potuto essere più precisa.

VENTURA 6: la formazione iniziale era pressoché obbligata, la squadra per un’ora fatica a calciare in porta, ma la colpa non può esser certo sua. Mette in campo tre punte e trova il pari, ma alla fine non porta avanti questa scelta coraggiosa e ripropone il 3-5-2 con Benassi largo a destra: un ruolo che il ragazzo non ricopriva dai tempi di Livorno.

Pagelle MILAN: offerte dal sito partner PianetaMilan a questo link

16 commenti

16 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Papa Urbano I - 2 anni fa

    …chiaramente sono solo il TORO…ma credo tutte le squadre in serieA non potrebbero regalare a nessuno le assenze di Peres Macsi Avelar…soprattutto Peres per questo Toro è fondamentale..io cmq aspetto sempre Zappa…che non può essere certo questo…l ho visto giocare in Under21 e andava come un treno…ricordiamoci sempre cmq che stiamo parlando di un ragazzo del 92′ e a differenza di Baselli sta facendo un po’ + fatica a capire dove è finito…ma ha sicuramente un grande futuro…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Papa Urbano I - 2 anni fa

    …non una grande partita del TORO…però quando al primo tiro in posta fai goal è sempre un buon segnale….credo anche che questo Milan con Montoliivo Kucka Bertolacci a centrocampo risalirà la classifica…
    …Aqua e Baselli migliori in campo per il TORO…ma cmq questi 2 di partite ne hanno sbagliate poche…bene Molinaro e Belotti…la grinta del Gallo sarà molto importante per questo Toro..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. jon1_403 - 2 anni fa

    ventura èp la gioia e il nostro dolore quest’anno. Sta ciccando partite facili in maniera incredibile.
    Se ogni volta che andiamo sotto ci scateniamo come tori feriti e segniamo dopo 3 4 minuti vuol dire che la squadra nonostante tutto c’è ed è fortissima. ieri in 20 minuti avremmo fatto 6 corner.
    purtroppo ventura pensa sempre a non prenderle e costringe a giocare la squadra 20 metri indietro con questo giropalla assurdo e tutti soldatini a protezione della porta. ieri 65 minuti di nulla quando bastava alzare un po’ il baricentro. purtroppo 4 partite buttate nel cesso dove con un minimo di tattica offensiva e palle si sarebbe fatto bottino pieno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. luca - 2 anni fa

    Comunque,al di la delle pagelle,in una partita tirata come quella di ieri sera sapete come si fa ad accorgersi se una partita era stata indirizzata in un certo modo:Torino,falli commessi 29,Milan 11.Mi sembra di avere già detto abbastanza,anzi no,simulazioni Milan non sanzionate, almeno 6 o 7!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. pupi - 2 anni fa

      Infatti su certe trasmissioni pseudo sportive i milanisti erano imbufaliti per l’incongruenza tra i tanti falli subiti e le poche ammonizioni ai giocatori granata. Ma qualcuno si è per caso accorto che la metà di quei falli erano inesistenti? Bertolacci come sentiva il tepore di un corpo umano vicino stramazzava a terra e puntualmente arrivava il fischio dell’arbitro. In Inghilterra l’avrebbero fischiato i suoi tifosi, un po’ come i tentativi di Balotelli con il Liverpool l’anno scorso, come si avvicinava un avversario giù a terra e puntualmente il gioco veniva lasciato correre e….puntualmente Balo sostituito mentre in casa contro il Palermo ed ad Udine invece come lo sfioravano giù in terra e punizione a favore automatica.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. luca - 2 anni fa

        Purtroppo la tua analisi è esatta e puntuale.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. luca - 2 anni fa

          Lo chiamano “stile Milan”,Al Milan si diventa uomini prima che calciatori.Ma l’hai visto Bonaventura,al limite quando ha fatto ammonire Glik.I tuffi sono tutti in bello stile,non c’è che dire!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. luca - 2 anni fa

            Prima che Gazzi intervenisse,forse senza nemmeno sfiorarlo il grande Jach, era gia in volo d’angelo!

            Mi piace Non mi piace
  5. luca - 2 anni fa

    Non so se avete notato, ma nonostante la grandissima buona volontà e grinta Toro in abbondanza ,Acquà era fuso come il fuso orario che aveva dovuto affrontare.Gazzi e Vives erano malconci,per non parlare di Benassi e Baselli,Anche Zappacosta mi è sembrato si toccasse ripetutamente la gamba,in più giocavamo con un Milan ferito e con la formazione più logica per affrontare questa trasferta.Cosa vogliamo di più,visto che abbiamo chiuso in crescendo e potevamo vincere solo noi?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Brawler Demon - 2 anni fa

    E’ ora di mandare la Nazionale (per un bel po’) a quel paese…
    Gazzi come sta?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. ikhnos - 2 anni fa

    Ventura non può continuare a giocare di rimessa quando ha una squadra capace di attaccare fin dal primo minuto e non aspettare che gli avversari segnino , come spesso è successo,quest’anno, E’ l’ennesima volta che facciamo il Karakiri caro Mister! Cambia. basta siamo stufi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. jon1_608 - 2 anni fa

      concordo . è il nostro fenomeno ma quest’anno che potrebbe fare cose grandissime sta ciccando clamorosamente per paura. non c’entrano infortuni. c’entra che ormai per 70 minuti giochiamo a non prenderle.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. luca - 2 anni fa

    Baselli al 70%,una spanna sopra gli altri 21!Grande ragazzo, li hai inforcati quando pensavano di avere i 3 punti in tasca.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. csko69 - 2 anni fa

    In linea di massima d’accordo sui voti, però per me Padelli almeno 6,5, sempre più sicuro, Bovo almeno 6 perchè una roccia, Glik 7, Zappacosta 5 aspettiamolo, purtroppo il confronto è con Darmian, mica uno qualunque; Belotti 6,5, impatto molto positivo sul match, Maxi Lopez 6,5 fa reparto da solo, partita difficle per tutti,sono convinto che la prossima giocheremo meglio, SEMPRE FORZA TORO!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Fabrizio - 2 anni fa

    Mamma mia che schifo di partita. Unico lampo in campo quello di Baselli..
    Toro da dimenticare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. pupi - 2 anni fa

    I gobbi si lamentano della mancanza di vari titolari ed in effetti in campo si è visto. Si può disquisire sui voti e su tante altre tematiche riguardanti atteggiamento, modulo, coraggio ed altro ancora, ma quando in una squadra mancano 2 giocatori come Maksi e Bruno Peres la differenza si vede. Provate a togliere Baselli dalla partita di questa sera e fate una riflessione. Sono i grandi giocatori a fare la differenza, il resto spesso e volentieri è fuffa. Baselli, considerando che tornava da un infortunio, ha giocato 95 minuti con grande dedizione, intensità e qualità…..non meno di 8.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy