Moretti annuncia il ritiro: “Grazie a tutti, è il momento di chiudere”

Moretti annuncia il ritiro: “Grazie a tutti, è il momento di chiudere”

DIRETTA TN / Segui la conferenza in diretta dallo stadio Olimpico Grande Torino

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Buongiorno amici di Toro News. La conferenza stampa al Grande Torino indetta dal club granata sta per iniziare. Siamo collegati in diretta: presente la squadra al gran completo, con tutto lo staff tecnico. In platea è presente anche la moglie di Emiliano Moretti con due figli.

toro conferenza

Presenti Urbano Cairo, Walter Mazzarri ed Emiliano Moretti: i tre si siedono al tavolo.

12.00 Prende la parola Cairo: “Mi sono catapultato qui, chi deve svelare cosa sta succedendo è Emiliano Moretti. Io ho cercato di convincerlo a non fare la cosa che vuole fare. Gli ho detto che avrebbe potuto fare un altro anno. Lui non mi ha detto subito di no. Poi mi ha detto che stava maturando una certa decisione. E poi l’altro giorno in treno col mister ci siamo messi in un posto riservato a parlare. Mi ha confermato la sua decisione. Emiliano è convinto al cento per cento. Fino a quando le cose non sono avvenute non si sa mai… Magari è qui solo per salutare tutti! Abbiamo cercato di convincerlo a desistere, mister compreso, che era fiducioso di riuscirci. Ma sappiamo che testa abbia lui. E’ la sua scelta. Mi ha colpito tanto quando mi ha raccontato che, per riuscire ad essere all’altezza adesso che ha quasi 38 anni di poter giocare in A in questo Toro, fa allenamenti normali e poi si allena a parte per fare qualcosa in più. Mi ha veramente colpito tanto. Io gli ho detto: appunto per questo devi continuare. Lui però mi ha detto di essere convinto di aver fatto quello che doveva. Mi ha detto: “Mi sento bene, ma è bene finire un minuto prima che qualcuno pensi che sia meglio che finisca”. Complimenti Emiliano!”

moretti

12.04 Parla Moretti: “Grazie a tutti per essere qui. Ho provato a prepararmi qualcosa ma non ci sono riuscito quindi vado a ruota libera. La mia scelta il presidente l’ha fatta capire: domenica prossima sarà l’ultima volta in cui mi vestirò da calciatore come ho detto ieri ai miei compagni. Io sono contento perchè chiudo una parentesi importante, molto bella, della mia vita. Chiudo cosciente di stare ancora bene. Ringrazio il presidente e il mister per aver provato a convincermi ma credo che sia il momento giusto”.

12.06 Emiliano continua coi ringraziamenti. “Innanzitutto ringrazio i miei genitori e la mia famiglia che mi hanno aiutato a crescere. In seguito ho incontrato tante persone che mi hanno dato tanto dentro e fuori dal campo. Dopodichè sei anni fa è cominciata una nuova carriera grazie al presidente e al direttore Petrachi che mi hanno preso dal Genoa in un momento che per me non era eccelso. Ma loro ci hanno creduto e mi hanno dato questa possibilità. Ho fatto sei anni bellissimi in un ambiente fantastico dove ho conosciuto persone che sono diventate importantissime per la vita dentro e fuori dal campo. Ho conosciuto anche persone fuori dal campo fantastiche. Ci tengo a ringraziare tutti i tifosi che sin dal primo giorno mi hanno dimostrato affetto in ogni momento. Dovrei dire delle cose su di loro ma credo che non sia il caso”.

Emiliano si interrompe e in sala stampa tutti applaudono.

12.09 Parla Mazzarri: “In questo bel campionato, che se i ragazzi non mi fanno arrabbiare chiuderemo bene con la Lazio, Moretti è stato fondamentale nell’aiutarmi a insegnare determinate cose ai ragazzi. Per me avrebbe potuto stare un altro anno a fare da riferimento per i compagni. Secondo me è ancora un giocatore importante. Ma sopratutto ha contribuito a far sì che questa squadra abbia un anima. Perchè nello spogliatoio ci va qualcuno che accolga i nuovi e gli faccia capire determinate cose. Credo che lui rimarrà in società e sarà utile: ci darà una mano lo stesso perchè chi è intelligente e ha valori può dare sempre una mano: anche se per me può ancora ripensarci…”

12.11 Riprende la parola Cairo: “Ci teniamo che Emiliano rimanga con noi in società. E’ persona di grandissima qualità umana, professionale, tecnica. E’ un grande aggregatore di persone. Ora studierà da dirigente, io me lo terrò molto vicino. Lo coinvolgerò in tante cose perchè è una persona per bene con la testa sulle spalle. E’ capace di ragionare, di non decidere mai in maniera avventata. Fa le cose con saggezza e intelligenza e quindi una persona così, che conosce il mondo del calcio e cosa vuol dire uno spogliatoio, come ragionano i compagni, che emozioni hanno, per noi sarà fondamentale. Visto il suo approccio di grande umiltà, di voglia di migliorarsi sempre, anche in questa nuova avventura, studierà da dirigente e sono sicuro che diventerà un dirigente di altissimo livello”.

12.13 Partono le domande dei giornalisti. Che cosa intende fare Moretti da dirigente?

Meno male che mi sono ripreso dalla commozione…” – interviene Cairo tra le risate: “C’è anche il mio ruolo eh…”  – Ancora Moretti: “A me fa tanto piacere che ci sarà questa possibilità per me. Detto questo bisogna essere coscienti di quello che si è, è fondamentale cominciare le cose in un certo modo. Io ho una idea: per quanto un calciatore possa essere stato più o meno buono, o aver fatto una carriera più o meno importante, questo non vuol dire che questa persona sarà capace a fare altre cose. Ne sono convinto. Per me è già tantissimo che il presidente mi dia questa opportunità. Comincio da zero, avrò tanto da imparare, ne sono cosciente ma anche molto contento. Per me è un piacere poter imparare e poter farlo da persone che sono eccellenze. Il mio compito sarà mettermi a disposizione come ho sempre fatto, in un’altra veste da lunedì in poi, ma sempre con la voglia di crescere”.

12.16 Quale è il sentimento preponderante in Moretti?Gioia, orgoglio, fierezza per quello che questo sport mi ha dato. Sono cosciente di non essere mai stato un campione. Quello che sono riuscito ad avere nella carriera per me è tantissimo. In questi giorni, quando si arriva alla fine, mi sto guardando indietro, si guardano i numeri. E sono veramente orgoglioso di quello che mi è stato dato, delle possibilità che ho avuto. Del fatto di aver potuto fare questo mestiere. I miei compagni lo possono confermare, è il più bello del mondo. Quindi il mio è un sentimento di reale gioia”.

12.19 Moretti ha degli aneddoti da raccontare sulla squadra e su quelli che il prossimo anno si aggiungeranno? Perchè bisogna credere in loro?Per me è stato un anno bello, fatte cose importanti, purtroppo non abbiamo raggiunto l’obiettivo che sognavamo. Ma questi ragazzi hanno dato l’anima tutti i giorni. Tutti siamo cresciuti tantissimo. Se ripenso al primo giorno di allenamento a Bormio vedo una squadra cresciuta in modo esponenziale. Questo vuol dire che ognuno di noi ha dato tutto quel che aveva. Quel che è successo ad Empoli, alla fine di una partita che per noi è stata la più brutta dell’anno, per il risultato e per quello che voleva dire, l’abbraccio che c’è stato alla fine tra noi e la nostra gente è qualcosa che ci deve rimanere ben impresso in testa. Perchè è qualcosa di molto bello, che ha significato tanto per me, per ognuno dei ragazzi presenti qui. Ieri i ragazzi li ho ringraziati, perchè mi hanno fatto vivere un anno veramente bello, di quelli giusti. Ed è un peccato che loro il prossimo anno non possano giocare con questa maglia in Europa, ma sono convinto che le possibilità ci saranno già dall’anno prossimo perchè la testa c’è, la qualità c’è, il gruppo c’è. E se lo meriterebbero veramente al mille per mille”.

12.24 La decisione è maturata da mesi o con l’Europa avresti continuato? Ci pensavo da mesi, l’ho tenuto dentro, ne ho parlato solo con mia moglie. Poi piano piano ne ho parlato col mister e con qualche compagno. C’è stato un momento dell’anno in cui anche io che sono molto concreto ho sognato, anche io. “Se dovesse succedere continuo un altro anno”. Si parlava di un’Europa ancora più importante. Sono quei sogni che ti metti lì. E per un attimo ci ho pensato. Ma la scelta cresceva sempre di più, diventava sempre più consapevole. Adesso che l’ho detto, ieri ai miei compagni e oggi pubblicamente, sono ancora più sereno e più tranquillo”.

12.26 Nel 2015 Emiliano è stato convocato in Nazionale. E’ stato il momento che più rappresenta Moretti?In quella chiamata ci furono tante cose dentro. C’era dentro innanzitutto una squadra che andava in Nazionale. Io non sono mai stato un calciatore da Nazionale, ne sono cosciente. E dunque in quel momento era la squadra che andava in azzurro: i compagni andavano a mille e io ne ho approfittato. Non è retorica, è la verità. Poi da domenica non sarò più calciatore quindi ora posso essere meno diplomatico. Io sono arrivato in Nazionale perchè la mia squadra andava a mille e io ne ho approfittato. Mi fa piacere pensarla così”.

Interviene Mazzarri sorridendo: “Capito Baselli? No, perchè lui non è mai d’accordo con me… è un protestante”.

12.28 C’è un momento che rimarrà sempre nel cuore di Moretti dell’avventura a Torino? “E’ stata l’avventura più importante della mia carriera, lo si vede sia dai numeri sia dal punto di vista personale, per quello che ho potuto dare. Ho avuto la possibilità di frequentare persone diventate molto importanti. E’ difficile ricordare qualche episodio. Ce ne sono stati talmente tanti… Se proprio devo ricordarne qualcuno penso al ritorno da Bilbao all’aereoporto, il derby vinto che rimane lì, e molto probabilmente il fine partita di Empoli”.

12.31 Prende la parola Sirigu, che si presenta così: “Sono Salvatore Sirigu, di desilvestri.it. Siccome ho tante cose al Filadelfia, quand’è che ti presenti per svuotare il tuo armadietto, che così c’è più spazio?”. Risate generali.

12.31 Prende la parola anche De Silvestri: “Chi prenderà il tuo posto nel ricordare e commentare qualsiasi momento della commedia italiana nello spogliatoio? E poi vorrei introdurre una star internazionale che si è nascosto, Adriano Celentano”. E’ Antonio Rosati, con la sua consueta imitazione. Poi però il portiere si fa serio: “Voglio ringraziarti a nome di tutti. Ti ho conosciuto solo per un anno ma è stato molto intenso. Ti ringraziamo, ti meriti tutto il bene del mondo, ti abbiamo ammirato, hai dimostrato il professionista che sei e in tanti dovrebbero prendere esempio”.

12.34 Ora parla Belotti. “Andrea Belotti, sempre di desilvestri.it. Ti volevo ringraziare per tutto quello che hai fatto per noi, per tutti i ragazzi, perchè penso che hai lasciato un pezzo di te dentro ognuno di noi. Anche solo una parola di conforto, un consiglio nel momento giusto, detto da una persona come te che ne ha vissute tante, ci ha permesso di crescere. Ma la cosa più importante è: ti voglio ringraziare per la professionalità che hai sempre messo in campo, nelle partite come in allenamento. Vedere te, un uomo, un calciatore, che fino alla fine dell’allenamento era sempre pronto ad incitare, ad aiutare i compagni, a correre anche per un compagno, è di stimolo per tanti ragazzi giovani, quelli che sono con noi ora e quelli del futuro. Essere professionali è quello che deve esserci sempre a prescindere dall’età. Grazie Emiliano”.

moretti 600

13.36 Chiude Emiliano, con la voce rotta dalla commozione. “Che gruppo che abbiamo, presidente. Grazie a tutti. Vi voglio bene”.
Termina qui la conferenza stampa: tutta la squadra sfila per salutare Moretti.

 

 

103 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Grizzly - 3 settimane fa

    Vederti giocare mi rendeva orgoglioso di tifare TORO, pochi giocatori trasmettono in campo quello che trasmettevi tu. Grazie Emiliano!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ANNO1976 - 3 settimane fa

    Un uomo che vale più di cento Ronaldo.
    Un uomo che dovrebbe essere sulle copertine dei giornali sportivi.
    Il miglior rappresentante del granata nel mondo.
    Grazie Emiliano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. abatta68 - 4 settimane fa

    Grazie Emiliano! Un altro bel pezzo di granata da incorniciare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13973712 - 4 settimane fa

    una società di calcio diventa importante non tanto e non solo dai risultati, ma anche-alla faccia del calcio moderno- dal livello morale delle persone che ne fanno parte. Per questo concetto sarebbe stato fondamentale avere Pulici in società, ma fra i giocatori della rosa Emiliano Moretti ha dimostrato col suo comportamento signorile e serio di essere un vero campione e un degno rappresentante della maglia e dei valori granata

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Akatoro - 4 settimane fa

    Semplicemente da clonare! Non so se sei stato un campione o meno in campo, io sono un semplice tifoso, di sicuro un campione come uomo e come persona, un esempio per tutti di correttezza, onestà, dedizione e rispetto. Noi tifosi del Toro siamo stati fortunati ad averti in squadra perché nonostante la distanza dallo schermo o dagli spalti, abbiamo avuto la fortuna di capire che gran bella persona sei. Avere talento in serie a è abbastanza comune, ma le tue qualità umane sono rare nella vita

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. FVCG77 - 4 settimane fa

    “Sono cosciente di non essere mai stato un campione.” Noi invece non lo siamo. Per noi sei un grande campione, un esempio per tutti, il capitano morale della squadra. Ti auguro un futuro radioso, ancora granata. Grazie Moro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. masterfabio - 4 settimane fa

    Grazie di tutto, sei un grande. Normalmente evito di dare giudizi personali, soprattutto su chi non conosco, ma tu sembri veramente una bella persona.
    In bocca al lupo per il futuro, sia professionale che privato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. costy200_13700991 - 4 settimane fa

    In questi sei anni hai rappresentato perfettamente cosa significhi essere un vero SPORTIVO. Tu hai fatto vincere lo sport. Grazie di tutto e speriamo che qualche giovane possa ripercorrere in pieno la tua bellissima carriera fatta di sudore e nessuna polemica. Solo un errore noi granata ti possiamo rimproverare …. ma quella maglia è sicuramente un lontanissimo e ormai annebiato ricordo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. granata68 - 4 settimane fa

    Solo 4 parole : Grazie di tutto Capitano !!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. spettro73 - 4 settimane fa

    Doveva arrivare il momento e alla fine è arrivato. Difficile aggiungere qualcosa alle parole di Emiliano, che una volta ancora si è confermato immenso. Bellissimo leggere i commenti di tutti i fratelli granata, segno tangibile di come Emiliano abbia conquistato tutti. Dei tanti splendidi ricordi ne scelgo due, il suo gol allo scadere al Meazza con l’Inter per una vittoria che mancava da 27 anni e il saluto di domenica scorsa ad Empoli. C’ero in entrambe le occasioni, nella prima mi (ci) fece esplodere di gioia e nella seconda mi ha trasmesso quella fierezza e quell’orgoglio di essere del Toro. Mi terrò cara la foto fatta con lui nel ritiro austriaco e per domenica non potrò fare altro che ricorrere alla penosa scusa dell’allergia per giustificare le probabili lacrime da crollo emotivo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. G K 72 - 4 settimane fa

    Grande persona!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. user-13874355 - 4 settimane fa

    Granata Orobico –
    Una grande tristezza ma al contempo una grande emozione nel leggere quanto amore e riconoscenza tutti noi granata stiamo dimostrando a questo grande professionista.
    Sempre nei nostri cuori EMILIANO.

    FVCG.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. eurotoro - 4 settimane fa

    ONORE A UN CAMPIONE…UN TOP PLAYER…UN SIGNORE…mi manchera’ la tua classe..la tua eleganza e quella sicurezza che ho avvertito x 6 anni ogni volta che sapevo che saresti sceso in campo…domenica sara’ un giorno molto triste x me…x fortuna resti con noi come dirigente…il toro ha bisogno di UOMINI VERI

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. halbert883 - 4 settimane fa

    Un uomo prima che un calciatore. Avercene di elementi così!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. flavio-san - 4 settimane fa

    Su DavideGranata non dico nulla, perché sinceramente mi fa anche un po’ pena…ma Vanni è proprio peggio del peggior gobbo…Quando c è da buttare merda lo trovi ovunque, ma uno che non si presenta neanche per fare un complimento a questo nostro grande giocatore e sopratutto uomo, è davvero un indegno. Comunque a parte questo grande Moretti, grande giocatore e grande uomo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. user-13966263 - 4 settimane fa

    Uomo e giocatore di livello altissimo, grazie Emiliano per tutto quello che hai dato per questa maglia, sono certo che sarai un ottimo dirigente, qualunque posizione deciderai di ricoprire

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. toroscatenato - 4 settimane fa

    Quando ho regalato la maglia da trasferta di quest’anno a mio figlio di sei anni, lui non ha esitato e si è fatto stampare il numero 24 e il nome di Emiliano Moretti!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Forvecuor87 - 4 settimane fa

    Grazie per il sacrificio,serietà,professionalità passione e grinta che non hai mai risparmiato in questi anni. Sono orgoglioso che tu abbia voluto terminare la tua carriera proprio qui a Torino.
    Mi auguro di vederti tra le file della nostra dirigenza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. MM64BB - 4 settimane fa

    Due volte Grazie grande Emiliano.
    Per quello che hai dato da calciatore e da uomo.
    E per quello che darai da dirigente e sempre da uomo.
    Sarò fuori dal coro ma credo che non avremo problemi a trovare un altro buon difensore. Ma la nostra società ha bisogno come il pane di dirigenti con il tuo attaccamento, la tua cazzimma, il tuo essere uomo.
    Un altro bel tassello per la nostra crescita.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. PerSempreToro - 4 settimane fa

    Che altro aggiungere a tutto quello già scritto?
    Emiliano, un professionista esemplare con un cuore immenso. Ogoglioso che tu abbia vestito i nostri colori. In bocca al lupo per il tuo nuovo ruolo: il nostro Toro ha ancora bisogno di una persona come te.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. gianTORO - 4 settimane fa

    tristezza ma gioia per avere avuto un uomo così in squadra. tutto il bene del mondo a te emiliano. e resta con noi!
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Fabio - 4 settimane fa

    Non amo la retorica e la facile piaggeria, soprattutto perchè un uomo vero come Moretti non merita cose che vere non siano. Sarà una perdita sul rettangolo verde ma sarà un rinforzo per la Società. Mancano nell’ambiente del calcio persone come Lui, noi lo abbiamo e teniamocelo stretto. Domenica fascia di capitano, ovazione per Lui e per tutta la squadra tutta che ha dato tutto ciò che poteva dare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Granafox - 4 settimane fa

    Ragazzi….che orgoglio essere del Toro!!!! Tanti bei gesti… dentro e fuori dal campo….ma uno su tutti…:il lancio per il primo gol del Gallo!!! Che emozione…l’ho visto e rivisto un mare di volte. L’hai sbloccato Tu!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Roland78 - 4 settimane fa

    Il momento in cui mi ha conquistato è stato quando a Catania, dopo un gol preso, ha iniziato a battere i pugni per terra dalla rabbia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. robinhood_67 - 4 settimane fa

    Emiliano, per tutto quello che hai dato in questi anni, è stato moltissimo dentro e fuori dal campo. Un campione anche nel saper scegliere il momento giusto per lasciare. Classe, grinta, cuore. Ora resta al Toro, aiuta giocatori e dirigenti a renderlo più forte mantenendo vivo il carattere della maglia granata. Forza Emiliano! Forza Toro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Granata - 4 settimane fa

    È il decorso della vita che tutto abbia un inizio ed una fine. Mi dispiace moltissimo perdere un giocatore così. Come rovescio della medaglia ci sono vari aspetti. Emiliano, forse non molti lo sanno, in passato ha sempre manifestato l’idea di ritornare a Firenze, con la sua famiglia. Aver cambiato idea , rivaluta molte cose. Primo , lui ha fatto suoi i valori granata. Poi gli è stata data una possibilità da chi viene sempre definito malamente e senza cuore. Infine , se uno intelligente come il “Moro” ha deciso di rimanere qui in altre vesti, l’ambiente Toro, gli uomini Toro, non sono come qualcuno qui vuole farci credere. Grazie “Moro”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. user-14016513 - 4 settimane fa

    molto contento che rimani tra di noi…peccato perdere un difensore come te…grazie capitan Moretti …il capitano dei capitani..tanti auguri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Pikabu - 4 settimane fa

    Emiliano è uno degli Uomini da incesellare tra quelli che hanno reso prezioso il Toro. Ed il fatto che Cairo lo voglia trattenere in società è certamente buon segno. Un altro buon segno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Madama_granata - 4 settimane fa

    Che magone!
    Ogni volta che ho pensato a quale giocatore meglio rappresentasse x me il Toro, nonostante la stima x il Capitano Belotti, ho pensato a Motetti.
    Una di quelle persone (preferisco “persona” a “giocatore”: è un termine più completo) modeste e silenziose che, con la sua pacatezza, la sua onestà, la sua semplicità, ma anche la sua dererminazione in campo, ha saputo conquistarsi ed occupare un posto primario nella squadra.
    Considero Moretti ben più importante di tanti suoi
    colleghi presuntuosi, innamorati di se stessi, e per di più convinti anche di essere dei campioni!
    A proposito: un “rimbrotto” da fare a Moretti.
    Ma è proprio sicuro di non essere, ed essere stato, un campione?
    Non tocca mica a lui giudicare!
    È proprio sicuro che il Presidente, i tecnici, gli allenatori e noi tifosi tutti non lo consideriamo un “campione”?
    Vorrei dire a Moretti che lui, x noi tifosi del Toro, conta e vale molto, ma molto
    di più di quello che pensa!
    Ed ora: Dirigente del Torino Calcio!
    Credo che il suo futuro sarà brillante e luminoso; credo che farà molto in fretta a diventare anche un “grande dirigente”, così come ad oggi è un “grande calciatore”!
    Complimenti al Presidente Cairo x averlo trattenuto nella Società: questa è sicuramente una delle sue scelte più indovinate!
    A MORETTI solo: GRAZIE!
    Continui a lavorare con il Toro e per il Toro come ha fatto fino ad ora: noi tifosi saremo sempre tutti dalla sua parte! Ed avrà sempre la nostra più completa fiducia!
    Con tutto il rispetto per la Roma che ha Totti, o la Juve che ha Nedved:
    NOI SIAMO IL TORO E ABBIAMO MORETTI, LA NOSTRA BANDIERA!
    IL NOSTRO DIRIGENTE-EX GIOCATORE!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. gianni panchieri - 4 settimane fa

    Ho letto tutti i commenti di voi tifosi granata,anzi di noi e mi sono commosso.Avete detto tutto voi:grande Emiliano.E grandi noi tifosi.Forza Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. ALESSANDRO 69 - 4 settimane fa

    Non abbiamo vinto scudetti, non abbiamo conquistato traguardi memorabili ma abbiamo avuto EMILIANO MORETTI…….
    Umiltà, attaccamento alla maglia, professionista all’ennesima Potenza, impegnato nelle iniziative sociali senza mai farsi pubblicità…
    Cari Millico, Meite’ ,Ola aina e compagnia giovane: lui si allenava anche per conto proprio per stare al passo di quelli come voi…..Capito sì??? Prendete esempio e auguratevi di riuscire a ricavarvi una carriera come la sua……GRAZIE EMILIANO…..GRAZIE….!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. Ardi - 4 settimane fa

    Ogni parlola è superflua quando c’è un un uomo e un professionista di tale valore. Spero domenica abbia lui la fascia di capitano, che poi spero torni al gallo sino a fine carriera

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. Ardi - 4 settimane fa

    Moretti ottimo calciatore e grande uomo, spero davvero trovi un posto di rilievo in società

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. MV - 4 settimane fa

    Nelle mie immagini preferite del Toro degli ultimi anni c è sempre lui. È lui che fa un gesto di rabbia furiosa quando Florenzi ci segna il 2-1 all’ultimo minuto in una partita che avremmo strameritato di vincere. È lui che a pochi secondi dalla fine, a Bilbao, fa sfilare a braccia aperte una palla verso Padelli, e io realizzo che abbiamo davvero fatto l impresa. È lui che ricaccia fuori dall’area l’ultima palla del derby del 26 aprile, e poi salta come un Grillo al fischio finale. È lui che corre Felice dopo il gol che ci dà la vittoria a S.Siro, contro l’Inter, dopo secoli, e che dà l avvio alla rimonta nel girone di ritorno del 2015. È lui che va a salutare i bambini della scuola calcio vicino alla Maratona alla fine di ogni partita in casa.
    Si vede che ci tiene, che si è messo in gioco al di là dell’impegno da professionista. Questa per me è la vera essenza del giocatore dal cuore Toro.
    Grazie di tutto, Emiliano.
    Resta con noi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. GlennGould - 4 settimane fa

    Rispetto,affetto e gioia a vederlo in società dall’anno venturo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. Oni - 4 settimane fa

    Grande persona speriamo che diventi un gran dirigente come lo è stato da giocatore e speriamo anche che domenica faccia pure goal se lo meriterebbe tutto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  37. bergen - 4 settimane fa

    Chi é un campione?
    Non uno che colleziona trofei di cartone, come si usa a Venaria.
    Tantomeno uno che la CL l’ha vinta e poi alle nozze di Messi dona 37 Euro alla Ong che assiste i poveri in America latina.

    Ecco nella mia personalissima classifica dei campioni, ci sono i simboli di estri bizzarri e libertà sociali, come Meroni era definito da Brera, ci sono i Tito Malgioglio con i suoi adorabili mostri.

    E c’é un posto anche per te.
    Spero proprio che la tua spudorata trasgressione nel combinare bravura con umiltà possa essere di esempio per il Toro di domani.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. alnaean - 4 settimane fa

      bellissima la tua ultima frase. condivido.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  38. Facchinello - 4 settimane fa

    Grande Emiliano!La tua professionalità ed onestà morale serviranno tantissimo ai futuri calciatori granata!
    Grazie ed un grande “in bocca al lupo”!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  39. steacs - 4 settimane fa

    Ottimo professionista, spero abbia trasmesso questa sua maniera di fare calcio a qualcuno, purtroppo é sempre piú raro trovare certe cose nella attuale societá e in bocca al lupo per la nuova vita che inizierá.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  40. MaratonaItinerante - 4 settimane fa

    Quando andai al ritiro di Bormio nel 2017 a fine allenamento c’erano Ljajic che nemmeno sorrideva nelle foto con i bambini, altri che si fermavano gentilmente e con simpatia, altri che si nascondevano come Belotti in odore di mercato e Sirigu, troppo concentrato e scrupoloso negli allenamenti. E poi Emiliano, l’unico con cui ho fatto la foto, l’umiltà fatta a persona. Uno dei giocatori che più mi è entrato nel cuore in questi 29 anni di tifo granata, grinta, intelligenza e umiltà. Oltre che un grande attaccamento alla maglia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  41. pinomu_368 - 4 settimane fa

    Avete già detto tutto. Vorrei aggiungere che, in solo sei anni, si è fatto amare come pochi, a me ha ricordato Pupi e capitan Ferrini FV❤️G

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  42. user-14003131 - 4 settimane fa

    Grazie a te Moro. Anche per quelli, qui sopra e sull’altro favoloso sito, che ti avevano già marchiato come ‘bollito’ al tuo arrivo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  43. Hastasiempre - 4 settimane fa

    Chapeau Emiliano , un vero uomo dal primo all’ultimo giorno …..grazie di tutto !!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  44. Tifoso da Malta - 4 settimane fa

    Grazie Moretti. Sei un forte esempio per i nostri futuri del Toro… e per la dedicazione e serieta. Sei grande dentro nel campo ma anche fuori. Un gentiluomo cho posso servira la causa della nostra Grande Granata. Il bocca al lupo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  45. dattero - 4 settimane fa

    uomo con la schiena dritta,persona retta,odio la retorica,ma un uomo Vero merita di essere
    riconosciuto.
    spero che il futuro porti altri 5 0 6 Moretti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  46. Kaimano - 4 settimane fa

    Chapeau!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  47. ilpalodiBeruatto - 4 settimane fa

    I campioni nel calcio sono rari. Le persone serie sono uniche. Tu, Emiliano, appartieni a tutte e due le categorie!!!
    P.S. Sarebbe bello se domenica il Gallo ti lasciasse la fascia!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  48. LeoJunior - 4 settimane fa

    Che brividi. Che uomo, prima di tutto. E che carisma su tutto l’ambiente. Questo articolo serva a chi pensa che il calcio sia fatto di figurine. La forza di una squadra è prima di tutto lo spogliatoio. Ed è nello spogliatoio che si decide chi può stare o meno in squadra perchè è armonico rispetto al gruppo. Quando queste dinamiche non funzionano puoi avere i giocatori migliori ma non ottieni i risultati. Dalla lettura dell’articolo si capisce bene dove siamo arrivati e quello che adesso va preservato è proprio questo spirito. Purtroppo uno degli artefici se ne va ma sembra abbiano capito tutti che non va perso e lo faranno restare. Grazie Emiliano, grazie davvero. Per me un Campione non è solo chi ha i piedi ma anche una testa. E tu, in questo, non sei secondo a nessuno e ti meriti un Pallone d’Oro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  49. Daniele abbiamo perso l'anima - 4 settimane fa

    Lo ricorderemo sempre con affetto. Ma credo proprio che non sarà un vero addio. Sono sicuro che avrà un grande futuro pure da dirigente. Nel Toro, ovviamente.

    In bocca al lupo e grazie Emiliano ! Sei nei nostri cuori e non ne uscirai mai.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  50. alètoro - 4 settimane fa

    Come personalmente immaginavo, alla soglia dei 38 anni, il Vice Capitano Emiliano Moretti decide di chiudere una carriera assolutamente onorevole interpretata con esemplare professionalità.
    Personalmente ho sempre ammirato i calciatori che “smettono un minuto prima che qualche addetto ai lavori cominci a pensarlo”, come lui stesso cita giustamente durante la conferenza stampa di commiato.
    Caro Emiliano, domenica prossima in occasione dell’ultima partita della tua carriera il pubblico granata ti rivolgerà un lungo e spontaneo applauso quale tangibile segnale di gratitudine e riconoscenza per quanto hai dato sempre tutto durante le sei stagioni indossando la gloriosa maglia granata.
    A questo punto la sensazione personale è quella che egli accetterà l’incarico e il ruolo, ancora da definire, all’interno dell’organico che la Società gli affiderà in seguito ad un normale periodo di apprendistato.
    In questo modo, naturalmente dopo essersi consultato con la moglie fiorentina, egli accantona per un tempo indeterminato il progetto iniziale di ritornare nel capoluogo toscano, una volta appese le scarpe al chiodo.
    La Società TORINO F.c. ha identificato in Moretti il profilo giusto di uomo e professionista esemplare in grado di dare il suo contributo sia ancora in campo rivestendo un altro ruolo sia eventualmente dietro una scrivania.
    A nome di tutti i fratelli granata, Grazie Emiliano ! Alè TORO !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  51. alètoro - 4 settimane fa

    Come personalmente immaginavo, alla soglia dei 38 anni, il Vice Capitano Emiliano Moretti decide di chiudere una carriera assolutamente onorevole interpretata con esemplare professionalità.
    Personalmente ho sempre ammirato i calciatori che “smettono un minuto prima che qualche addetto ai lavori cominci a pensarlo”, come lui stesso cita giustamente durante la conferenza stampa di commiato.
    Caro Emiliano, domenica prossima in occasione dell’ultima partita della tua carriera il pubblico granata ti rivolgerà un lungo e spontaneo applauso quale tangibile segnale di gratitudine e riconoscenza per quanto hai dato sempre tutto durante le sei stagioni indossando la gloriosa maglia granata.
    A questo punto la sensazione personale è quella che egli accetterà l’incarico e il ruolo, ancora da definire, all’interno dell’organico che la Società gli affiderà in seguito ad un normale periodo di apprendistato.
    In questo modo, naturalmente dopo essersi consultato con la moglie fiorentina, egli accantona per un tempo indeterminato il progetto iniziale di ritornare nel capoluogo toscano, una volta appese le scarpe al chiodo.
    La Società TORINO F.c. ha identificato in Moretti il profilo giusto di uomo e professionista esemplare in grado di dare il suo contributo sia ancora in campo rivestendo un altro ruolo sia eventualmente dietro una scrivania.
    A nome di tutti i fratelli granata, Grazie Emiliano ! Alè TORO !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  52. GranaSiempre - 4 settimane fa

    Semplicemente STRAORDINARIO!
    Grazie Emiliano, per tutto, ma soprattutto per aver dimostrato di essere un vero cuore granata!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  53. alètoro - 4 settimane fa

    Come personalmente immaginavo, alla soglia dei 38 anni, il Vice Capitano Emiliano Moretti decide di chiudere una carriera assolutamente onorevole interpretata con esemplare professionalità.
    Personalmente ho sempre ammirato i calciatori che “smettono un minuto prima che qualche addetto ai lavori cominci a pensarlo”, come lui stesso cita giustamente durante la conferenza stampa di commiato.
    Caro Emiliano, domenica prossima in occasione dell’ultima partita della tua carriera il pubblico granata ti rivolgerà un lungo e spontaneo applauso quale tangibile segnale di gratitudine e riconoscenza per quanto hai dato sempre tutto durante le sei stagioni indossando la gloriosa maglia granata.
    A questo punto la sensazione personale è quella che egli accetterà l’incarico e il ruolo, ancora da definire, all’interno dell’organico che la Società gli affiderà in seguito ad un normale periodo di apprendistato.
    In questo modo, naturalmente dopo essersi consultato con la moglie fiorentina, egli accantona per un tempo indeterminato il progetto iniziale di ritornare nel capoluogo toscano, una volta appese le scarpe al chiodo.
    La Società TORINO F.c. ha identificato in Moretti il profilo giusto di uomo e professionista esemplare in grado di dare il suo contributo sia ancora in campo sia eventualmente dietro una scrivania.
    A nome di tutti i fratelli granata, Grazie Emiliano ! Alè TORO !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  54. Giancarlo - 4 settimane fa

    L’ho già scritto una volta e lo ripeto. Come può un tifoso del Toro cliccare “non mi piace” quando un altro esprime i dovutissimi rimpianti per un grande calciatore che smette? E’ un affronto a un grandissimo calciatore ed un grandissimo uomo che ci mancherà sicuramente in campo, ma che continuerà il suo lavoro nella nostra struttura. Grazie Emiliano e scusa quelli imbecilli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  55. user-14142151 - 4 settimane fa

    ti vogliamo bene anche noi, carissimo Emiliano. buona vita!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  56. mansell80 - 4 settimane fa

    Da centrale difensivo del campetto di calcetto, sono diversi che prendo ispirazione da te. GRAZIE EMILIANO MORETTI!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  57. Torello62 - 4 settimane fa

    Un grande saluto a un grande campione e ad un grandissimo uomo. Un grazie alla società tutta per essere stata vicino a emiliano oggi Ps che il ds vada pure a Roma oggi non essendo presente ha dimostrato la persona che è dovrebbe vergognarsi!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  58. Filadelfia - 4 settimane fa

    Un grandissimo UOMO. Un ottimo giocatore. Un vero professionista. GRAZIE EMILIANO. Meno male che Cairo ti fa entrare in società come dirigente. In bocca al lupo dirigente Moretti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  59. gatsu7_903 - 4 settimane fa

    Emiliano Moretti un giorno spero di conoscerti e magari bere qualcosa insieme, ridere e scherzare davanti alla tv mentre gioca il TORO in Europa qualunque sia la competizione, penso sarebbe una cosa meravigliosa e un immenso piacere per me.
    GRAZIE DI TUTTO FRATELLO

    ciao

    Alberto B.
    tifoso dal cuore Granata

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  60. Lentini - 4 settimane fa

    Grandissimo Emiliano. E grandissimo spogliatoio. Non rompiamo il giocattolo!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  61. user-14036712 - 4 settimane fa

    Pessima decisione e pessima notizia da ogni punto di vista. Speriamo almeno, come da volere del Presidente, resti con noi al TORO.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  62. Amoon - 4 settimane fa

    Grazie Emiliano. Anche se abbonato domenica per problemi personali non potrò essere allo stadio per applaudirti ancora una volta. Si, perchè con vittorie o sconfitte del toro, tu hai sempre giocato da applausi. Grazie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  63. anpav - 4 settimane fa

    Come avrebbe potuto finire la sua carriera… se non con parole umili e intelligenti!

    In nazionale solo grazie agli altri; sapevo di non essere da nazionale e di non essere un campione, ripetuto più volte.

    Certo poi scopriamo da Cairo che il Moro anzianotto, e di nuovo intelligente, per stare al passo con i ragazzotti si allenava anche da solo; un extra. Ma diciamolo, siamo meravigliati di ciò?
    Queste sono le rare, belle persone del calcio. E quando salutano lasciano un vuoto.
    Grande e profondo rispetto per l’uomo ancor prima che per l’ottimo giocatore!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. anpav - 4 settimane fa

      PS Comunque la foto con lui io ce l’ho. Resterà tra le mie preferite.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  64. PietroCuoreGranata - 4 settimane fa

    Quando si ritirano CAMPIONI così c’è sempre un grande dispiacere.Ma avrò la fortuna e il piacere di poterti raccontare..GRAZIE Emiliano per quanto hai fatto e sicuramente continuerai a fare per questi colori. W Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  65. DenisLaw - 4 settimane fa

    Grazie Emiliano per tutto quello che hai dato. e’ stato bello , grande calciatore e grande uomo. ma è bello sapere che rimarrai con noi anche se non più sul campo.
    Ciao grande capitano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  66. GiulioFVCG - 4 settimane fa

    Grazie Emiliano, veramente grazie x tutto l’impegno profuso in questi anni.
    Non lo dimenticheremo mai.
    Temevo questo momento ma doveva arrivare.
    Sono molto contento che rimarrai, il Toro ha bisogno di Te.
    Grazie ancora.
    Un abbraccio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  67. prawn - 4 settimane fa

    GRAZIE CAPITANO mitico EMILIANO!

    600 presenze, tutte all’altezza, grande professionista e uomo, finisci a testa alta, ora in bocca al lupo per una lunga carriera al toro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  68. myriam.patty_10554218 - 4 settimane fa

    Ciao Emi come sai io non potrò essere a Torino x la tua ultima partita ma sai quanto ti voglio bene e quanto tu sei stato importante x me non ti sei mai tirato indietro quando ti chiamavo e quando ci vedevamo mi davi sempre una parola di conforto e mi dicevi di non mollare mai ed io li ho presi alla lettera le tue parole ed io non mollo xché noi del toro non molliamo mai oggi il toro perde un giocatore unico ma la vita di tutti i giorni soprattutto non quella sportiva trova un grande uomo .con affetto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  69. granatadellabassa - 4 settimane fa

    Grazie mille Emiliano!
    Arrivato tra le perplessità, ha conquistato tutti. Uno dei pochi a mettere d’accordo tutti.
    Grazie ancora.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  70. tafazzi - 4 settimane fa

    Peccato, speravo in un altro anno. Mi mancheranno le entrate in campo, sempre per primo e sempre di scatto. La partita per lui mentalmente iniziavano in quel momento, non al fischio dell’arbitro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  71. RobyMorgan - 4 settimane fa

    Grazie Emiliano, e resta con noi, abbiamo bisogno di farlo sempre più grande questo Toro, e Tu sei una persona giusta.
    FVCG sempre…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  72. Kieft - 4 settimane fa

    Chapeau

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  73. Giaguaro 66 - 4 settimane fa

    Grande! punto. non c’è bisogno di dire altro se non con una gratitudine immensa grazie Emiliano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  74. Granat....iere di Sardegna - 4 settimane fa

    Fratelli giù lacrime…..grande Emiliano, ma non è vero ciò che dici. Quando un giocatore come te si mette a fare altro lo fa sicuramente bene, perché serietà e pacatezza sono importanti in tutto ciò che si fa, tutto il resto si può imparare e lo imparerai…sono triste perché perdiamo un grande giocatore che forse ha avuto meno di quel che meritava e per me è un campione più di tanti altri, però dobbiamo essere felici perché abbiamo un nuovo grande dirigente, che magari può completare l’organigramma societario e migliorarlo. In bocca al lupo Emiliano!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  75. user-13962533 - 4 settimane fa

    Grande professionista, grande uomo! Grazie Emiliano!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  76. user-13814870 - 4 settimane fa

    ti saluto Emiliano con affetto…sarà brutto quando leggeranno la formazione del Toro non sentire il tuo nome… .ma tu resterai con noi ne sono certa. Una persona come te non la si può perdere. Siamo sempre stati orgogliosi di averti. Ti ringrazio x aver sempre dato anima e corpo x il nostro Toro. Te ne vai a testa alta. Ci spiace infinitamente ma è giusto così. ..Consiglia tu il nostro Presidente x il tuo degno sostituto. Auguri x tutto e Grazie

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  77. ProfondoGranata - 4 settimane fa

    Al termine della partita contro la Lazio si merita un saluto importante come si deve ai grandi campioni!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  78. user-14276130 - 4 settimane fa

    Grazie Emiliano….Un Grande
    Hai detto giusto è giusto finire adesso dopo questa annata Bellisssima.
    Emiliano Moretti,Emilaiano Moretti Olè……
    FoRzA ToRo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  79. ProfondoGranata - 4 settimane fa

    Che grande persona.
    Emiliano sei troppo modesto.
    Resta nel Toro per sempre, sei una bandiera e puoi ancora fare moltissimo.
    Comunque se il Milan viene escluso dalle Coppe, ripensaci per un altro anno… 😉
    FORZA MORETTI
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  80. BACIGALUPO1967 - 4 settimane fa

    Grazie Emiliano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  81. Rayo - 4 settimane fa

    Anche io dovrei dire delle cose su di te che non riesco a dire perché mi commuovo scrivendo. Grazie Emiliano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  82. Mimmo75 - 4 settimane fa

    “…Io sono arrivato in Nazionale perchè la mia squadra andava a mille e io ne ho approfittato…” mi riferivo a questa frase

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  83. amoidoors69 - 4 settimane fa

    GRAZIE EMILIANO !!!!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  84. Mimmo75 - 4 settimane fa

    L’ultima frase da la dimensione dell’uomo! Buona vita campione e grazie di aver vestito, rispettato e onorato i nostri colori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  85. m.gandin_920 - 4 settimane fa

    la sua maglia venga ritirata,e consegnata al museo della leggenda Granata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  86. user-14277019 - 4 settimane fa

    una grandissima persona ….Grazie di tutto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  87. barbutun - 4 settimane fa

    Un grazie enorme all’uomo e al calciatore. Averne a centinaia di professionisti così: mai una parola fuori luogo, impegno ed esempio per tutti. Concordo con chi ha scritto che è arrivato da noi e in molti l’avevano bollato come un giocatore a fine carriera.. magari ne pescassimo altri così. Spero vivamente che resti in società a insegnare a Lyanco e Didji i veri valori di uno sportivo, anche se, confermando la sua umiltà, ha giustamente osservato che un conto è fare il calciatore, un’altro è fare il dirigente.
    Grazie Emiliano e sempre forza Toro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  88. Toro Nel Cuore - 4 settimane fa

    Apprendo questa tua decisione caro Emiliano con molto dispiacere , sei sempre stato il vero capitano di questa squadra.
    Grazie di tutto e arrivederci con un nuovo ruolo che sicuramente interpreterai alla grande!!!
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  89. Granata78 - 4 settimane fa

    Grande Uomo prima di tutto. La decisione era nell’aria, speravo però che un altro anno lo volesse fare, ma giustamente meglio finire un minuto prima come dice lui. Grazie di tutto!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  90. Granata71 - 4 settimane fa

    Emiliano: un giocatore…un uomo…una bandiera.
    Grazie

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  91. Toscotoro - 4 settimane fa

    Grande Moro, grazie, sono contento che rimarrai cmq con noi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  92. Bischero - 4 settimane fa

    Per me il giocatore più sottovalutato in Italia negli ultimi anni. Solo grazie emiliano. Grazie di tutto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  93. Tarzan - 4 settimane fa

    Un esempio in campo e fuori. Sono molto dispiaciuto, avrei voluto vederlo ancora un anno. Spero resti in società e non per un ruolo di rappresentanza. Grazie Emiliano, sei una delle note più belle di questi anni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  94. avvopal_14171626 - 4 settimane fa

    Con undici Moretti si vinceva lo scudetto, altrochè… Grazie di tutto, sei nella nostra storia…sei anni nel calcio di oggi, valgono come una carriera intera di un tempo….Grazie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  95. Torello_621 - 4 settimane fa

    Grazie Emiliano. In bocca al lupo per tutto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  96. grulp_420 - 4 settimane fa

    Bravo Emiliano. Giusto lasciare quando ancora lasci una immagine positiva di te…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  97. giangi - 4 settimane fa

    sono commosso!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  98. granata63 - 4 settimane fa

    Moretti quando non gioca, a fine gara rimane sul campo e fa allenamento. Avrebbe potuto giocare ancora un anno, ma per lo stesso motivo per cui si allenava più degli altri, smetterà. Un vero signore e gran professionista. Pensare che al Genoa lo davano per finito. Ci mancherai.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 4 settimane fa

      E invece è il Genoa che è finito, pensa un po’!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  99. user-14171750 - 4 settimane fa

    Emiliano ancora un anno che fai crescere i giovani

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Iosonodeltoro - 4 settimane fa

      La sua intelligenza e’ proprio questa…..lasciare per far crescere i giovani.
      Massimo rispetto

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy