Mazzarri presenta Napoli-Torino: “Voglio vedere i valori degli Invincibili”. E su Belotti…

Mazzarri presenta Napoli-Torino: “Voglio vedere i valori degli Invincibili”. E su Belotti…

Diretta TN / Il tecnico granata, dalla sala conferenze dello Stadio Olimpico Grande Torino, presenta la sfida

di Lorenzo Bonansea, @BonanseaLorenzo

IL NAPOLI

mazzarri

Dalla sala conferenze dello stadio Olimpico Grande Torino, il tecnico granata Walter Mazzarri presenta la sfida di domenica pomeriggio tra Napoli e Torino. Il calcio d’inizio è fissato alle ore 15.00 presso lo Stadio San Paolo: sarà una gara molto importante per i granata che, dopo aver subito una sconfitta contro la Lazio, si trovano di fronte una delle compagini più attrezzate dell’intero campionato. Il tecnico del Toro sta per entrare nella sala conferenze.

Ritorno a Napoli?

A livello di emozioni è una partita diversa. Sono stato 4 anni lì, grandi soddisfazioni e grande legame con i tifosi. Stare 4 anni in un posto significa tanto, ho ricevuto tanto e dato tanto. Dal fischio d’inizio, però, conterà solo la mia squadra. Sono un professionista, emozioni ne ho ricevute tante anche ieri e vorrei che i giocatori incarnassero certi valori che ieri in modo molto toccante abbiamo vissuto. Abbiamo il dovere di tirare qualcosa in più fuori dopo la giornata di ieri, per onorare il Grande Torino. Non ci dobbiamo mai dimenticare questo.

Ancora sul Napoli, a cui Mazzarri ha restituito una dimensione di “grande”.

Quando smetterò mi piace che siano sottolineate queste cose. I fatti sono lì: dov’era il Napoli prima e dove è ora. Il merito è di tutti per quei successi, chiaro che i miei meriti mi piace prenderli.

Che Napoli si aspetta?

Le squadre che sbagliano una partita quella dopo la fanno al top. Questo è quello che troveremo, come detto anche da Sarri. Li avrà motivati al massimo per una partita importante.

27 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. rossodisera - 2 settimane fa

    Ogni tanto si sente un procuratore parlare, ultimamente quello di Edera per un eventuale interesse del Napoli…. mi sono scocciato di sentirle ed è colpa del presidente perché con l’atteggiamento che ha avuto perfino un insignificante agente dell’ultimo dei calciatori può parlare! Purtroppo si dovrebbe cominciare da qui per poter avere un gruppo coeso d’intenti come vorrebbe avere il mister.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. robert - 2 settimane fa

    Qualcosa sul discorso di Mazzarri non quadra.Ora sta studiando i meccanismi e i giocatori per finire in palude questo campionato.Per l’anno prossimo deve preparare i meccanismi della squadra senza sapere quale giocatore Cairo venderà e comprerà.Quindi Cairo come si prevederà prenderà giocatori schiappe o scarti di altre squadre e Mazzarri tutti i suoi programmi e meccanismi ventilati ora andranno a farsi friggere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. dukow79 - 2 settimane fa

    Napoli e Torino sono piazze importanti, peccato per il presidente…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13658280 - 2 settimane fa

    mi fido di mazzarri, ha un compito.arduo e tanto dipenderà dall apporto della società, anke se alla fine con la squadra tanto criticata ke abbiamo ora bastavano tre o quattro gol di belotti in piu come doveva essere ed eravamo li lottare…. se belotti rimane mai piu rifare l errore di non avere un sostituto all altezza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-13746076 - 2 settimane fa

    Mazzarri e’ serio e secondo me potrebbe fare molto meglio di Miha. Temo solo la politica di investimenti del club sui ricambi, che saranno necessari.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Granat....iere di Sardegna - 2 settimane fa

    Io sono un po scaramantico…sentir dire che deve fare le valutazioni per l anno prossimo mi fa venire la pelle d oca. Lo diceva anche miha alla fine del primo anno. Speriamo non si ripeta la storia…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. biziog - 2 settimane fa

    il Napoli era una squadra con grandissimi giocatori (Cavani, Lavezzi, Hamsik), + qualche buon giocatore e alcuni gregari, il torino fc non ha ad oggi quei giocatori (forse solo il Gallo), e Mazzarri il vero miracolo lo fece a Reggio, per il resto carriera come tanti altri allenatori

    detto questo non ci resta che aspettare e vedere cosa combinerà la prossima stagione… il problema rimane la società che non investe mai fino in fondo…

    la battuta sul fatto che lavori dalle 10 alle 19 se la poteva risparmiare, tutti lavoriamo 8, 9 anche 10 o 12 ore… ma non guadagniamo 2 milioni all’anno… e ci mancherebbe pure che non lavorasse, ma santo dio…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Akatoro - 2 settimane fa

      Non abbiamo la rosa che ha il Napoli vero,ma quest’anno abbiamo avuto in rosa sirigu n’koulou, ljajic, falque e Belotti, che se non sono top player poco ci manca. A noi manca soprattutto equilibrio e continuità, e 2/3 centrocampisti per arrivare a giocare per l’Europa

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. claudio sala 68 - 2 settimane fa

    Mazzarri è un tecnico che nel Toro potrà fare bene, occorre però che la società lo segua come con Ventura. La mia impressione che con Miha il feeling si sia spento subito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Akatoro - 2 settimane fa

      Ventura è stato seguito quanto mihailovic, anzi , sinisa ha avuto molto di più. Ventura è stato preso per fare plusvalenze, non risultati sportivi, e Ventura l’ha fatto molto bene. Miha è stato preso per fare risultati, e la società lo ha abbastanza accontentato(ljajic, de Silvestri niang rincon, la cessione Benassi ecc sono state tutte scelte tecniche di miha). Ventura ha portato in cassa almeno 150 milioni, Mihajlovic ha fallito l’Europa in due stagioni in cui la concorrenza non era neanche così forte

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. prawn - 2 settimane fa

    Ottime parole che confortano, come al solito.
    A questo punto allora mi aspetto un toro-b, magari Gallo in panchina (finalmente) e qualche esperimento con quelli davanti.

    Ci scansiamo e proviamo a vedere se quelli che hanno giocato di meno per un motivo o per l’altro sono buoni per l’anno prossimo (anche solo come riserve).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Marco Toro - 2 settimane fa

    Bravo Mazzarri, penso però che non sarà facile arrivare ad avere la squadra e la classifica che ci spetta in quanto ci vorrà tempo e pazienza per rimediare ai disastri d Mihailovic.. Dico questo non per difendere Cairo ma solo perché i disastri combinati da Mihailovic sono sotto gli occhi di tutti, potete pensare cosa vi pare di Ventura ma lui lasciò il Toro in una situazione ottimale in cui molti giocatori avevano mercato e per una società come il Toro vendere giocatori a prezzi alti per comprarne altri più funzionali è il pane quotidiano.. Non per niente a seguito del addio di Ventura il Toro si pote’ permettere di spendere per gli acquisti di giocatori come Falque, Ljaic, Niang ecc.. Con esborsi notevoli, fino a qualche hanno fa acquisti da 8 a 15 mil. per il Toro erano impensabili.. Ora invece? Ora solo macerie, giocatori pagati 15 Mil. Che ne valgono a malapena 5.. Non sarà semplice fare mercato questa estate a meno che Cairo non si decida a spendere gli utili dei precedenti esercizi ma questo lo vedo difficile.. Vedremo cosa succederà 1 cosa è certa questa estate torneremo al anno 0 come 2 anni fa con l’arrivo di Mihailovic solo che questa volta lo faremo con risorse inferiori (a causa della passata gestione) ma con più competenza in panchina.. Speriamo.. FVCG.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marco Toro - 2 settimane fa

      Se in quella sciagurata estate di 2 anni fa avessimo scelto un allenatore preparato come Mazzarri, Giampaolo ecc.. ecc.. ecc.. invece di un esuberante e presuntuoso ex calciatore non adatto a fare l’allenatore come Mihailovic staremmo parlando di un altro Toro.. Io l’ho scritto qui dal primo giorno del suo arrivo, io all’epoca volevo Giampaolo, purtroppo il tempo mi ha dato ragione e ormai i disastri sono stati combinati. 2 anni fa grazie alla precedente gestione c’erano le possibilita e i fondi per fare un buon Toro.. Purtroppo è stato buttato tutto al vento con una scelta sciagurata.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. dukow79 - 2 settimane fa

        Giampaolo è l’allenatore piú sopravvalutato del pianeta. Magari andasse a far danni alla Juve…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Conta7 - 2 settimane fa

    Davvero ottime le parole del Mister, che per me dimostra di essere persona intelligente, equilibrata e con tanta esperienza.
    Per quello che ha fatto a Napoli – così come nel resto della sua carriera – che dire, come dice lui i fatti son lì, c’è poco da aggiungere, ne va solo preso atto per fargli i complimenti!
    Per il resto ha toccato davvero le corde giuste: chapeau su Superga – emozionante – e anche sulla formazione di domani, tenere sulle corde qualche attaccante (perchè altrove siamo contati) non fa affatto male.

    Bene Mister.. Completiamo le valutazioni in queste ultime 3 partite e poi speriamo davvero che Cairo & Co. allestiscano finalmente una squadra come si deve!

    FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. torinodasognare - 2 settimane fa

    Non è vero. Io ci metto anche Iago e altri. Impossible pero pretendere le cose di 70 anni fa dalla gente moderna.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 settimane fa

    Il problema non sarà Mazzarri ( che a me non fa impazzire come fa giocare ma è serio e competente) piuttosto Cairo. Voglio vedere cosa succederà con Edera, Sirigu, N’Koulou, che sono i tre possibili “plusvalenti”
    Diverso il discorso di Belotti. Quest’anno ha perso molto valore e forse sarebbe meglio anche per lui rilanciarsi prima di fare panchina altrove.
    Certo, a 50 MLN (investiti ) Cutrone io lo cederei domani stesso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 2 settimane fa

      Edera se lo vendono gia’ quest’anno e’ da scendere in piazza, non voglio manco pensarci

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. BACIGALUPO1967 - 2 settimane fa

    Quei valori morali ad oggi li rivedo in Moretti e li vedevo in Glik e per serietà e professionalità in Burdisso e Sirigu.
    Per gli altri è tutto da costruire dalle fondamenta.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Torogranata - 2 settimane fa

      Io spesso questi valori li ho visti nonostante un’annata sfortunata per diversi motivi in Belotti,magari non sarà mai un capitano dalle grandi doti oratorie per via del suo carattere secondo me molto riservato, ma in campo ha sempre dimostrato che quando sta fisicamente bene da sempre tutto anche quando non segna.
      E poi qualcuno dimentica che stiamo parlando di un ragazzo che ancora ha solo 24anni al suo secondo anno da titolare (con Ventura era partito dalla panchina) e con ampi margini di miglioramento tecnico.
      Non è che magari siamo noi tifosi che non abbiamo pazienza neanche con i giocatori oltre che con il presidente?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. WGranata76 - 2 settimane fa

        Belotti può incarnare tali valori se non si monta la testa, ma proprio il suo carattere lo rende inadatto al ruolo di capitano che l’oratoria e la mediazione con compagni, avversari ed arbitri la deve avere in campo, oltre che fuori.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Torogranata - 2 settimane fa

          D’accordo, ma non averlo più come capitano non significa per forza venderlo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. WGranata76 - 2 settimane fa

            No infatti, se si deve vendere va fatto per il bene del Toro, al giusto valore, senza svendite e reinvestendo, ma tenerlo è la cosa migliore per vedere se reagisce bene il prossimo anno alla preparazione di Mazzarri.

            Mi piace Non mi piace
  15. parodifran_139 - 2 settimane fa

    Riguardavo il Napoli prima e dopo Mazzarri, ha fatto un’impresa. Cavani, Lavezzi e Hamsik sono diventati grandi giocatori con lui e il Napoli è diventato grande con lui, non con Sarri.
    Servono giocatori che credano nel Toro e che abbiano voglia di fare grandi cose con questa maglia, serve gente di cuore, alla Glik

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. WGranata76 - 2 settimane fa

      Serve soprattutto un presidente che voglia investire sul serio nell’ambito dei risultati sportivi e non solo guardando con attenzione al bilancio.
      De Laurentiis ha liquidato subito Ventura all’epoca proprio perché era ambizioso e voleva crescere e far diventare forte la squadra.
      Ha investito e anche sbagliato alcuni acquisti, ma c’era la volontà e quando è partito il suo gruppo era meno forte di quello di Cairo.
      Quest’anno sarà davvero decisivo per capire che volontà c’è in società, lo si capirà dal mercato e dalla niova organizzazione della stagione 2018/19.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. WGranata76 - 2 settimane fa

    Spero vivamente che la società dia i mezzi a Mazzarri di mettere in pratica questo piano di crescita.
    Un piano a partire dai nostri valori e dal nostro passato che, come tanti fratelli qui hanno già ripetuto più volte, è la base imprescindibile per distinguersi e creare un vero progetto, come quando esisteva il vecchio Fila e il Toro quello vero.
    Società adesso niente più scuse, perché i pezzi ci sono tutti e la basi pure, basta la volontà di investire, anche su più anni, ma investire sul serio, senza pensare esclusivamente al bilancio. Bravo Mister continua così, buon lavoro e FVCG, che gli Invincibili siano d’esempio per le nuove leve di oggi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. marcocalzolari - 2 settimane fa

    “Il 4 Maggio mi ha dato forza, per dare il massimo anche in funzione dei prossimi anni. Anche per creare una squadra in futuro che va oltre il valore tecnico, che metta in campo l’orgoglio e qualla dignità per poter prevalere sull’avversario. Per batterci dovranno fare fatica tutti”

    In questa parte ci sono i problemi del Toro di oggi e il possibile Toro di domani.

    Grande fiducia in Mazzarri, che con questa frase ha mostrato di essere un uomo intelligente.
    Vogliamo un Toro orgoglioso è presente in campo, con giocatori che abbiano amore per la maglia e la squadra, come ha detto il Don a Superga

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy