Mihajlovic: “Lyanco è pronto, Milinkovic no”. Ipotesi prestito per il serbo

Mihajlovic: “Lyanco è pronto, Milinkovic no”. Ipotesi prestito per il serbo

Il tecnico granata in conferenza stampa commenta anche i nuovi acquisti: “Ad oggi il difensore ha dimostrato di poter giocare, il portiere non ancora”

Si è conclusa pochi minuti fa l’ultima conferenza stampa di questa stagione, nella quale Sinisa Mihajlovic ha presentato l’incontro in programma domani sera allo Stadio Grande Torino tra i propri granata ed il Sassuolo di Di Francesco. Tanti gli argomenti toccati dal tecnico serbo, come al solito in modo mai banale, tra i quali anche alcune frasi particolarmente interessanti ed indicative relative al calciomercato, che dimostrano e confermato quindi una propensione del club di via Arcivescovado a rivolgere lo sguardo alla prossima stagione con largo anticipo: “Quali giovani possono andare in prestito? Barreca ad esempio ha dimostrato di poterci giocare già nel Toro, mentre ce ne sono altri che devono partite. Bisogna capire bene chi, ragioneremo bene e lucidamente. Io comunque ho le idee chiare” 

QUI LA CONFERENZA STAMPA COMPLETA DI MIHAJLOVIC

BARRECA PRESENTA TORINO-SASSUOLO

LE PAROLE DI DE SILVESTRI IN CONFERENZA

Ed, in particolare, Mihajlovic ha voluto soffermarsi sulla situazione – e condizione – di due elementi giovani che condividono fino a questo il percorso al Torino ma che ben presto potrebbero vedere le proprie strade separarsi almeno in maniera temporanea: il difensore Lyanco ed il portiere Milinkovic-Savic. Entrambi prelevati dal club granata in seguito alla sessione di mercato invernale, ed aggregati quindi alla squadra come rinforzi in vista della prossima stagione di modo da poter essere già ampiamente pronti per la preparazione estiva, i due hanno dato segnali differenti. “Lyanco e Milinkovic pronti? Se dovessi decidere oggi direi che Lyanco sarebbe pronto, penso proprio sia così, mentre invece Milinkovic no, non ancora.” Una prima bocciatura dopo pochi mesi in granata per il giovane serbo, un ‘no’ che tuttavia ha tutte le possibilità di restare temporaneo e non definitivo. Quale allora la soluzione?

(foto Instagram)
(foto Instagram)

Anche in questo caso, la risposta arriva direttamente da Mihajlovic: “Ci sono alcuni giovani che devono andare da altre parti a fare esperienza per migliorare, i giocatori giovani devono giocare, e solo così si può migliorare: se uno giovane sta in panca, è difficile che possa migliorare. Secondo me non sono ancora pronti per fare i titolare nel Torino. Allora devono andare in qualche altra squadra, poi se fanno bene tornano e saranno titolari”. Lyanco ha convinto, Milinkovic no: Miha mette le cose in chiaro, e ad oggi la situazione è questa. Per il giovane portiere serbo dunque si profila una partenza in prestito nell’arco della sessione di mercato estiva, di modo da tastarne le qualità e fargli accumulare esperienza in un’altra piazza per poi, se a quel punto le risposte saranno positive, puntare su di lui per il futuro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy