Milan-Torino 0-0, Mazzarri: “Ci teniamo il punto. In casa sentiamo la pressione”

Milan-Torino 0-0, Mazzarri: “Ci teniamo il punto. In casa sentiamo la pressione”

Conferenza / Le parole del tecnico nel post-partita

di Marco De Rito, @marcoderito

A CALDO

AC Milan v Torino FC - Serie A

Al termine della gara tra Torino e Milan, Walter Mazzarri si presenta davanti ai giornalisti per commentare la partita. Il suo Torino ha conquistato un buon punto a San Siro: dopo un ottimo primo tempo, è arrivato un secondo tempo che ha visto il Torino soffrire nel finale ma portare a casa comunque il decimo risultato utile in trasferta consecutivo. Ecco le sue dichiarazioni a Sky: “Come sto? Sto benissimo, avessimo vinto starei meglio (ride, ndr). Fino a 20 minuti dalla fine meritavamo di vincere, ma nel finale ci siamo abbassati e abbiamo rischiato di perdere per un calo fisico. Ci è mancato il gol, quando ti capitano 4 occasioni nitide rischi anche di perdere.

47 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 4 mesi fa

    A me questa storia della pressione in casa non convince affatto. Secondo me e’ una scusante neanche voluta. Vedendo dal di fuori, sembra che questa squadra, sino ad ora, abbia avuto un tipo di gioco piu’ efficace nel difendere e colpire. Cose che fai normalmente in trasferta per squadre del nostro livello. In casa dovresti dimostrare un po di piu’, ma non avviene. Vorrei anche far notare che ieri Mazzarri ha veramente azzeccato la preparazione della partita, molto di meno i cambi, questo e’ il mio umile parere. Vorrei far presente a tutti anche il fatto che il criticare la squadra e/o l’allenatore quando se lo meritano non pone automaticamente l’individuo che fa la critica nel girone dei dannati “maicuntent” cosi’ come difendere ad oltranza una idea e’ sintomo di ottusita’. Vorreu che la gente fosse libera di criticare od elogiare la squadra senza sempre essere categorizzata da una parte o dall’altra. Ammetto che alle volte Mazzarri non mi piace ma bisogna dare a Cesare quel che e’ di Cesare e quando fa cose giusto bisogna ammetterlo. Tutti cambiano e hanno il diritto di cambiare opinione. Invece qui vedo sempre la stessa lotta tra chi difende ad oltranza la societa’ e chi non sopporta nulla della medesima. Possibile santo Dio che uno non possa criticare quando c’e’ da criticare ed elogiare quando e’ il caso?
    Solo un’ottuso non cambia mai parere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 4 mesi fa

      ovviamente non mi riferisco a Mazzarri ma a tutto il contesto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. prawn - 4 mesi fa

    La pressione dello stadio vuoto? Ma per favore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Torello37 - 4 mesi fa

      infatti………. magari riempirlo e dare una mano a questi ragazzi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. dattero - 4 mesi fa

    sentire la pressione dovrebbe essser positivo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Vanni - 4 mesi fa

    Mazzarri non è pressione, è che non abbiamo uno che salti l’uomo e su vede. Purtroppo quello che era capace non lo hai voluto e ora succhi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Torello37 - 4 mesi fa

      quello capace sarebbe il pivello che sfoggia la ferrari rossa nel periodo piu schifoso……….. ma lascia perdere………. e poi siete sicuri che non l’ha voluto mazzarri???
      o il bimbo capriccioso pretendeva il posto fisso a prescindere

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. GlennGould - 4 mesi fa

    Ieri parlavo del fatto che definire una vittoria a San Siro colpaccio era sbagliato. E ieri sera la squadra ha dimostrato il perché, nella prima mezzora in particolare. Il colpaccio lo ha fatto Donnarumma con due parate, specie la prima, fuori dal normale. Grande pressing, personalità, abbiam fatto noi la partita, nel primo tempo. Il milan ha attaccato negli ultimi 20 minuti più che altro perché il toro era un po’ stanco e si è abbassato.
    Questa è la realtà.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Torello37 - 4 mesi fa

      perfetta analisi, se il primo tempo finiva 2a0 era piu che giusto!!!
      purtroppo e un periodo così che non riusciamo a buttarla dentro
      sono molto fiducioso di questo gruppo e di questo mister

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Filadelfia - 4 mesi fa

    Siamo una squadra solida, compatta, muscolare. Purtroppo ci manca un cecchino del gol davanti. La conferma di Miha dopo la disastrosa 1° stagione ha fatto di che arrivasse il disastroso Niang al posto di Duvan Zapata. Così la frittata è stata fatta. Grazie Sinisa. Ola Aina al posto di De Silvestri e Ansaldi a sinistra devono essere i titolari.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Carlin - 4 mesi fa

      Ancora sempre colpa di Miha ? Anche l’arrivo di Zaza,Soriano,ecc…Comunque ieri ottimo primo tempo, buon secondo anche se abbiamo sofferto il finale, ma eravamo in 10…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Filadelfia - 4 mesi fa

        Tu chi avresti scelto tra Niang e D.Zapata? Io ad occhi chiusi D.Zapata. Fino al penultimo giorno di mercato avevamo in pugno Zapata. Quando il Milan ha mollato su Niang abbiamo mollato Zapata alla Samp per prendere il bidone VOLUTO da SINISA. Io NON ho colpe per questa folle scelta. Miha ha fatto più danni della grandine. E meno male che se ne andato con 6 mesi di anticipo. Meglio era se andava via al termine della prima stagione.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Torello37 - 4 mesi fa

          un allenatore del genere non era da prendere nemmeno in considerazione visto il precedente al milan

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Carlin - 4 mesi fa

          Tu la pensi cosi di MIHA ,io di WM fà piu danni di uno tsumani. Si può dire che la pensiamo allo stesso modo

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. michelebrillada@gmail.com - 4 mesi fa

    se non vuole sentire pressione vada a lavorare alla fiat alzandosi magari al mattino alle cinque cosi non sentirà più la pressione per quanto riguarda la partita devo dire che la partite durano 95/96 minuti e se noi ne abbiamo nelle gambe 60/65 dopo mezzo campionato c’è qualche cosa che non torna invece di chiudere le porte al filadelfia è meglio farli correre (i soldi li prendono e tanti)per tutta la partita .non siamo riusciti a fare gol a una difesa priva di quasi tutti i titolari e abbiamo rischiato di prendere due o tre gol in contropiede perdendo delle palle scellerate

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. crclaudio6_126 - 4 mesi fa

      Scusa ma perchè odi il mondo? Ieri il Toro ha fatto una gran partita, poi pressione c’è e tanta., non è che se uno guadagna bene automaticamente diventa tutto facile eh! Se poi tu hai la formula magica per far correre la gente 100 minuti, allora amico mio hai svoltato, ti rendera’ miliardi, perche’ guarda che anche li non e’ che se guadagni tanto allora corri tanto, non funziona proprio cosi’! Impegno e dedizione ci sono stati al massimo, poi e’ fisiologico calare, le riserve fisiche si esauriscono a chiunque dopo uno sforzo intenso, sia che costui guadagni 500 che 500000 di euro si affatica, al lattato che si forma nel sangue non interessa proprio quale sia il reddito dell’ organismo che lo sta creando, sai? Se poi dobbiamo per forza urlare contro il mondo allora va bene tutto, mettere in discussione la partita di ieri mi sembra veramente folle.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Luke69 - 4 mesi fa

        caro crclaudio6 mi permetto di intervenire, con tutti i soldi che guadagnano e visto che vanno in pensione non con la quota 100 ma con la quota 54 in barba alla Fornero,ti garantisco che la vorrei io la loro pressione, la pressione ce l’ha un cardiochirurgo che opera a cuore aperto, oppure un celerino quando gli tirano addosso di tutto, oppure un padre di famiglia che non sa come sfamare i suoi figli essendo disoccupato,quindi finiamola con queste ipocrisie, ti garantisco che la loro non è pressione

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. crclaudio6_126 - 4 mesi fa

          Non vorrei tirar su una polemica infinita (ed inutile) pero’, con tutto il rispetto, ridurre tutto a quanto uno guadagna mi sembra davvero desolante, poi certo, grazie a Dio che esistono medici, forze dell’ordine a centinaia di persone che con il loro impegno e bravura in svariati campi dell’attivita’ umana ci migliorano, e a volte salvano, la vita, e purtroppo esiste anche chi e’ in condizione complicata e ha problemi veri (non lo stare qua a discutere del niente su una partita di calcio) e purtroppo non tutti i lavori hanno il giusto e legittimo compenso. E’TUTTO SACROSANTO, ma il mondo non e’ perfetto, neanche minimamente vicino alla perfezione, non con questo si puo’ ridurre tutto a quanto uno guadagna, e che se guadagna tanto deve necessariamente essere immune a qualsiasi espressione dell’animo umano! altrimenti siamo alle solite banaltà dei luoghi comuni, e va bene tutto, non ci sono più le mezze stagioni etc. etc.
          Guarda ora alleno nel settore giovanile di una professionistica, e guadagno anche qualcosa, ma la tensione prima della partita c’e’ eccome !!!e c’era anche quando allenavo la UISP del bar qualche anno fa’, e ancora di piu’ quando le cose non vanno come dovrebbero, quando per un fischio sbagliato perdi una partita, quando due infortuni al venerdi ti cambiano 2 settimane di preparazione ad una partita importante, c’e’ eccome, perche’ non c’entra niente lo stipendio (che poi oh nel mio caso e’ di un qualsiasi medio impiegato!) c’entra la voglia e la tensione di ottenere vedere il tuo lavoro produrre, c’entra la consapevolezza di dover dare il piu’ possibile a quanti hanno fiducia in te, a quanti da te aspettano risultati, dalla consapevolezza di essere messo alla prova, dalla paura di non farcela, dallo sforzo che si fa a superarla questa paura, e credo, anzi sono sicuro che questi sentimenti siano nell’intimo di tutti, a prescindere dallo stipendio percepito e dall’importanza dell’evento che a cui stai “andando incontro”.
          Parlando con Graziani (giocavamo insieme a calcetto anni fa’, quando l’eta’ ancora lo consentiva) mi raccontava della sua prima volta a S.Siro, quando dentro il tunnel avanzando verso il campo il frastuono del pubblico aumentava di continuo, finche gli prese il veramnte il panico, e si blocco, Ferrini e Agroppi lo presero particamente di peso uno per braccio e lo portarono in campo. Pero’ con la tua visione del mondo visto che gia’ aveva un contratto importante non POTEVA avere pressione , no, ci mancherebbe, guadagna tanto quindi e’ un robot !

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Grizzly - 4 mesi fa

          La pressione agonistica ce l’hanno tutti gli sportivi non c’entra nulla con le problematiche ben più importanti che hai citato, se hai fatto un qualsiasi sport a livello agonistico dovresti saperlo e la tensione c’è altrimenti vuol dire che non ci tieni a quello che fai. Per un paio di anni ho giocato con un portiere che ogni volta che finiva la partita stava male per la tensione a volte vomitava ed pure era bravo… certo loro sono abituati, ma non sono mica dei robot.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        3. Simone - 4 mesi fa

          Il fatto che guadagnino tanto non significa che possano correre x 100′ alla velocità del primo tempo

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. GlennGould - 4 mesi fa

      Ma cosa centra? La pressione si sente eccome, e non è una questione di soldi.
      E poi, le cifre le fanno il mercato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Kieft - 4 mesi fa

    Partita discreta contro un ottima squadra. Bravi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Granat....iere di Sardegna - 4 mesi fa

    Se per tre quarti di gara la squadra ha giocato bene vuol dire che lo può fare sempre e se giochi a Milano con questa personalità vuol dire che ce l hai, si nasconde spesso ma ce l hai. Non c’è soluzione. Il mister dovrà trovare il modo di fare rendere la squadra in maniera costante. Mi preoccupa che in questo contesto zaza e soriano non diano un contributo significativo. Non è poco. Erano gli acquisti che dovevano farci fare il salto di qualità, tra l’altro mi sa che zaza è stato pure riscattato…Vediamo se e come la società intenderà metterci una pezza…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Toro71 - 4 mesi fa

    Mazzarri dice che in casa i giocatori sentono la pressione. A questo punto giochiamo le gare in casa a Genova e in panchina mettiamo Frustalupi così qualche partita in casa la vinciamo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. granatadellabassa - 4 mesi fa

    Ottima partita, abbiamo fatto davvero bene almeno fino agli ultimi 20 minuti. Perché in casa non siamo così?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 4 mesi fa

      perché non siamo sempre così?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Simone - 4 mesi fa

      In casa il pressing di ieri sera non glielo ho mai visto fare

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Granatissimo1973 - 4 mesi fa

    Strano pero’, stasera nessuno chiede l’esonero di Mazzarri.

    Nessuno gli da del testa di ghisa.

    Ci sono dei nomi che leggo sempre quando perdiamo, stasera non li vedo, forse col freddo gli si sono intorpidite le dita e non riescono a digitare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Hagakure - 4 mesi fa

      Basta semplicemente il cambio alla cazzo Zaza/Falque (anzichè Edera, per puntellare il centrocampo e per far rifiatare la squadra, in evidente calo fisico per la gran mole di gioco fatta per metà di entrambi i tempi) a definire il suo “acume tattico”: trenta minuti di sofferenza, squadra schiacciata in difesa, rischi estremi di prendere una o due pappine (grazie Cutrone, grazie per averci graziati) e centrocampo in bambola.

      E poi la solita espulsione del cazzo per l’ennesima sceneggiata plateale davanti all’arbitro (e meno male che aveva promesso di non farlo più…!!!).

      Testadighisa (per non dire altro) fino in fondo…!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 4 mesi fa

        L’espulsione ci ha fatto perdere tempo in un momento in cui eravamo sotto pressione.
        A questo giro ha fatto BENISSIMO

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Hagakure - 4 mesi fa

          Che cos’è, simone, un nuovo “schema” per far rifiatare la squadra e prendere tempo…???

          Comunque l’espulsione mi sta benissimo…!!!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Simone - 4 mesi fa

            Esatto, cambi finiti e con pochi secondi al termine si è fatto cacciare x essere uscito dall’area delimitata che non comporta squalifica

            Mi piace Non mi piace
      2. vicTORINOx - 4 mesi fa

        Complimenti per la perseveranza! Scusa, ma non ti rilassi mai? Non penso si viva bene ad essere sempre inca..ati con il mondo!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Hagakure - 4 mesi fa

          Caro vic, sono rilassatissimo, ma ti garantisco che gli ultimi 30 minuti di ieri sera, dopo il cambio farlocco Falque/Zaza, vista poi l’ottima partita sino a quel momento disputata dalla squadra, avrebbero fatto incazzare chiunque.

          Possibile che testadighisa non ci arrivi al fatto che Zaza è nullo…???

          Capisco che è un prestito con OBBLIGO di riscatto, dunque bisogna farlo giocare per eventualmente “spedirlo” a fine campionato, come Niang (che, peraltro, tornerà quasi sicuramente a Torino a gennaio), ma mi sembra che stia veramente esagerando con il suo impiego, lasciando forze fresche e certamente molto più dinamiche a marcire in panchina.

          Errare è umano, ma perseverare è diabolico.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. vicTORINOx - 4 mesi fa

            Non capisco a chi ti riferisci parlando di questo fantomatico “testadighisa”, probabilmente è uno non così intelligente e preparato tecnicamente come te. Stammi bene, FVCG

            Mi piace Non mi piace
          2. Hagakure - 4 mesi fa

            Non ti preoccupare, va bene così, è inutile proseguire, sei troppo “spiritoso” e “preparato tecnicamente”…!!!

            Mi piace Non mi piace
    2. michelebrillada@gmail.com - 4 mesi fa

      io chiedo sempre l’esonero di mazzarrri se devo gioire per una partita contro una buona squadra senza difesa con terzini adattati a centrali rischiando nel finale di prendere due o tre gol allora questo calcio non mi puiace piu

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Maroso - 4 mesi fa

    Bene, avanti così- Ora si pensi al derby, con l’adrenalina e l’ autostima in corpo accumulata stasera. Con la juve occorre mordere l’ erba, e non esiste nessun calo fisico, se non a 15 minuti dalla fine sul 4-0 per noi! Forza Toro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. GlennGould - 4 mesi fa

    Donnarumma decisivo, due parate fenomenali. Il punteggio sta tutto qui, “normalmente” avremmo vinto a San Siro. E non facendo il colpaccio, come penosamente è stato qui scritto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GlennGould - 4 mesi fa

      Ps.. e col senno di poi mi ripeto. Basta con queste attitudini provinciali, sveglia!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Prkrebel - 4 mesi fa

    Scusate, di che malore parla? Mi sono perso qualcosa?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Claudio70 - 4 mesi fa

    Mazzarri ha preparato la partita in maniera perfetta, peccato per gli errori nei primi 30 minuti, se il Milan fosse andato sotto secondo me l’avremmo portata a casa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Conta7 - 4 mesi fa

    Un Toro per lunghi tratti sontuoso!!
    Costringere il Milan a San Siro a giocare solo sulle ripartenze per 70 minuti è tantissima roba!!!
    Grandi ragazzi e grande Mister: prestazione super e di personalità…
    Peccato davvero per i miracoli (che è dire poco..) e per le occasioni fallite, ma una performance così speriamo ci dia tanta fiducia! Andiamo Torooo!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. luna - 4 mesi fa

    Prestazione decisamente buona, per 70 minuti, ottima squadra messa in campo.
    Poi un calo fisico che poteva essere meno evidente se uno come Parigini fosse entrato per dare continuitá davanti, l’imgresso di Zazza ha spostato il baricentro indietro nessuno si é dovuto preoccupare di marcarlo e I rossoneri hanno avuto la possibilitá di schiacciarci l’ultimo quarto d’ora.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. studio.borgn_164 - 4 mesi fa

    A mio modo di vedere uno dei più bei Toro degli ultimi anni. Mi voglio complimentare con il Mister perché sono stato ingiustamente critico nei suoi confronti. Un Toro che ha onorato nel migliore dei modi Radice.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Pesce - 4 mesi fa

      Condivido in pieno e mi pongo due domande:
      1) perché non si gioca sempre con questo piglio?
      2) non è che giochiamo meglio contro le squadre più forti (forse perché giochiamo per contrastare il loro gioco) e giochiamo peggio con quelle meno forti (forse perché non riusciamo ad imporre il nostro gioco perché non ce l’abbiamo)?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. studio.borgn_346 - 4 mesi fa

        Credo siamo migliorati proprio sul piano del gioco.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy