Nazionali: Acquah si qualifica per la Coppa d’Africa. Stasera tocca ad Hart

Nazionali: Acquah si qualifica per la Coppa d’Africa. Stasera tocca ad Hart

Gli impegni / Al Ghana basta l’1-1 contro il Ruanda per strappare il biglietto da prima del girone; l’Inghilterra affronta la Slovacchia, domani l’Italia ad Israele

4 commenti

Proseguono gli impegni dei giocatori convocati dalle rispettive Nazionali nel corso di questi giorni di pausa dal campionato: sfide importanti quelle che vedono protagoniste le pedine del Torino. La vetrina va quest’oggi ad Afriyie Acquah ed al suo Ghana: la selezione della mezzala granata ha ieri disputato il match contro il Ruanda per la qualificazione alla prossima Coppa d’Africa, torneo continentale che si terrà in Gabon in programma a partire dal 15 gennaio 2017. Proprio grazie alla sfida di ieri, terminata 1-1, le Stelle Nere hanno strappato il biglietto per la competizione ottenendo la matematica qualificazione come primi del Girone H (14 punti al momento, frutto di 4 vittorie, 2 pareggi e nessuna sconfitta il 6 incontri) composto a appunto Ghana, Mozambico, Ruanda e Mauritius.

Se il centrocampista ha quindi conquistato, oltrechè l’accesso alla competizione, il palcoscenico nella giornata di ieri, quest’oggi i riflettori sono puntati sul più atteso dei nuovi acquisti granata: questo pomeriggio – fischio d’inizio alle ore 18.00 – comincia il suo nuovo corso la nazionale inglese con i primi tre punti in ballo per la qualificazione al Mondiale 2018, sul campo della Slovacchia; con ogni probabilità, sarà Joe Hart a difendere i pali britannici prima di fare rientro all’ombra della Mole per dare finalmente il via alla sua avventura con la maglia del Torino.

MANCHESTER, ENGLAND - AUGUST 13: Joe Hart of Manchester City warms up prior to kick off during the Premier League match between Manchester City and Sunderland at Etihad Stadium on August 13, 2016 in Manchester, England. (Photo by Stu Forster/Getty Images)

 

Primo impegno ufficiale, di qualificazione ai Mondiali 2018, che coinvolge ovviamente anche le altre formazioni Nazionali ed in particolare anche l’Italia: domani sera gli azzurri di Ventura saranno di scena ad Israele dove cercheranno di inaugurare al meglio sia il girone che il nuovo corso sotto la guida del tecnico ligure, dopo l’esordio assoluto con qualche sbavatura di troppo nel match contro la Francia di pochi giorni fa (1-3 il risultato finale al netto dei soli tre giorni di lavoro alle spalle e della formazione rimaneggiata). I granata seguono con interesse il destino di Belotti: il Gallo potrebbe anche sperare in una maglia da titolare pur essendo più probabile vederlo subentrare nella ripresa, poichè Ventura vorrà con ogni probabilità logicamente affidarsi a uomini d’esperienza per questa prima uscita ufficiale.

Nei giorni a seguire torneranno poi in campo anche le selezioni degli altri granata ed in particolare lunedì 5 e martedì 6 saranno di scena le nazionali Under 21: la Svezia di Gustafson sfida la Spagna, mentre dopo l’1-1 nel “derby granata” gli azzurrini capitanati da Benassi incontreranno Andorra e la Serbia di Lukic affronterà invece l’Irlanda. Tutti match validi per la qualificazione agli Europei di categoria.

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Alberto Fava - 11 mesi fa

    Mi limito al titolo, riferito ad Acquah ed al suo Ghana.
    Non ho letto commenti sulla sua prestazione, anche perché poi l’articolo ha spaziato sugli altri nostri Beniamini impegnati.
    In ogni caso, spero proprio tanto che il nostro Mediano ” tuttomuscoli, forza e grinta” abbia fatto bene.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. frOllo - 11 mesi fa

    Sta era Slovacchia vs Inghilterra ore 18 italiane?

    Son curioso di vedere la prestazione di Hart; la cercherò in streaming …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. prometeora - 11 mesi fa

    almeno ha giocato?:-D

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. echoes - 11 mesi fa

    Beh, un giocatore che riesce da solo a qualificarsi per la Coppa d’Africa è un grande. Complimenti ad Acquah (non deve essere stato affatto facile in uno contro undici).

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy