Retroscena Belotti: no al ruolo di testimonial sia per Sky che per il Torino

Retroscena Belotti: no al ruolo di testimonial sia per Sky che per il Torino

In un periodo di grande incertezza sul suo futuro, il Gallo vuole stare lontano dai riflettori

Nella mattinata di oggi il Torino ha presentato la prima maglia della stagione 2017/2018: più che per il colore granata o per i dettagli che contraddistinguono la divisa, l’attenzione di tutti è andata al fatto che non ci fosse Andrea Belotti. Il capitano, l’uomo simbolo, il più amato dai tifosi, non è testimonial del Torino per la nuova maglia, il simbolo della fede e del tifo. Ad alcuni (molti) è venuto spontaneo pensare a questo come una scelta della società, segnale di un’imminente partenza del giocatore.

foto da profilo Twitter del Torino FC
foto da profilo Twitter del Torino FC

Nulla di tutto ciò: o almeno non per il momento. Già, perchè da ambienti vicini a Sky si apprende come il Gallo abbia rinunciato di recente anche al ruolo di testimonial per la campagna pubblicitaria della nuova Serie A. Sarebbe stata una bella gratificazione e soprattutto un bel contratto in tasca: ma Belotti, tutti i giorni al centro – come è ovvio che sia – dell’attenzione mediatica per le questioni legate al suo futuro, avrebbe preferito declinare. Una scelta che sarebbe legata soprattutto alla voglia di stare lontano dai riflettori, per quanto possibile. Scelta confermata per coerenza anche nei confronti del Torino: per la società era ovviamente uno dei testimonial prescelti per il lancio della nuova maglia. E che trova riscontro anche nell’atteggiamento assai discreto del Gallo, in questi primi giorni di allenamenti.

Nessuna cessione imminente, dunque. La mancata presenza del Gallo nel lancio della nuova maglia non è da interpretarsi come un segnale di ormai certa partenza, ma una scelta precisa del giocatore. E’ chiaro, poi, che il suo futuro sia ancora oggetto di discussione; e che, per il bene di tutti, sarebbe bene che questo clima di incertezza svanisse al più presto. Ma questa è un’altra storia. Intanto, Belotti guida i compagni, fascia di capitano al braccio, nella prima amichevole stagionale.

56 commenti

56 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. ToroRosso72 - 2 settimane fa

    secondo me Belotti sarebbe anche rimasto, nonostante il contratto di meno della metà rispetto a quanto potrebbe prendere altrove. Questo era il suo gesto “d’amore” per il toro: non chiedere di essere ceduto appena finito il campionato.
    Cairo, avesse voluto tenerlo, grato del fatto che Belotti non gli chiedesse i 3 mln all’anno che gli offrono gli altri, avrebbe dovuto costruirgli (con i 25-30 mln delle cessioni dello scorso anno) una squadra per puntare davvero all’europa. tutto sarebbe finito bene per tutti; tifosi, Belotti e alla fine anche per la società (con i proventi dell’aver centrato l’Europa). Punto. Questo non è successo, e Cairo aspetta a fare la campagna acquisti per capire se avrà i soldi della cessione di Belotti da usare. Conclusione: Belotti, con tutto lo spirito Toro che gli possiamo chiedere, può legarsi mani e piedi ad una squadra che non solo non lo paga quanto prenderebbe altrove, ma addirittura non gli rinforza la squadra per invogliarlo a restare? Onestamente se Belotti fosse nostro figlio, arrivati a questo punto del mercato, cosa gli suggeriremmo di fare?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Rock y Toro - 2 settimane fa

    Spero solo che Cairo se li faccia dare tutti subito i soldi dal Milan, e non spalmarli in più anni, che questi l’anno prossimo fanno la fine del Parma….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. BogaBoga - 2 settimane fa

    Sei Cairo volesse veramente trattenere il Gallo al Toro prenderebbe il suo elicotterino, atterrerebbe a Bormio e gli metterebbe davanti un contratto nuovamente adeguato (nulla lo vieta, anche se ha rinnovato 6 mesi fa). Sicuramente darlo via per 50-60 Mln l’anno dei mondiali è una follia. Se anche facesse un anno pieno di infortuni il prossimo anno potresti rivenderlo a minimo 30 Mln (e vorrebbe dire che non scende quasi mai in campo). Siamo in bilancio positivo, non c’è nessuna necessità di venderlo, se non per l’avidità del nano. Ora spiegatemi perchè dovrei fare l’abbonamento. Ultima cosa: mio figlio ha la maglia del Toro, ma sulla schiena il nome è “Tommaso” (mio figlio) l’unica vera bandiera granata è lui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. sabato - 2 settimane fa

    Cairo è un logoratore e tentennerà fino all’ultimo con il Milan per poi capitolare (perché, “purtroppo, il giocatore continuava a spingere per andarsene etc etc” le solite balle) e intascare così i 60 milioncini e avere giocatori di qualità (scarti del Milan) come contropartita tecnica. Poi al mercato delle pulci qualcuno troveremo in fretta e furia per sostituire il Gallo. E così finalmente, grazie ad una programmazione seria, potremmo puntare dritti dritti verso l’Europa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Calimero - 2 settimane fa

    possibile che il mercato del toro ruoti intorno alla cessione del gallo?
    indipendentemente da lui mancano difensori centrali e centrocampisti..cosa aspettiamo a prenderli? i soldi intascati quest’anno dalle cessioni che fine hanno fatto?
    il problema è che c’è ancora gente che gli crede…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. BAVARO GRANATA - 2 settimane fa

    incredibile che ci sia ancora qualcuno che pensa che cairo reinvesta il ricavato della cessione del gallo . lo farà in minima parte con prestiti ,scarti vari e qualche giovane di belle speranze.

    La cosa che mi fa più dispiacere non è finire decimo o dodicesimi o assistere ogni a nno alla transumanza dei giocatori migliori.

    Ciò che mi fa più male è constare come il popolo granata abbia completametne perso il proprio DNA fatto di Dignità -CORAGGIO E CAZZIMA .

    Ecco la verità che la maggior parte dei tifosi del toro oggi è molle pavida e rincoglionita. continua passivameten a far fare all’affarista senza scrupoli tutto quello che vuole .Accetta umiliaqzioni che nessuna altra tifoseria accetterebbe .

    Davanti a palersi e innegabili prese per il culo ( agiamo sottotraccia ,a fari spenti ….) del tipo AMAURI PER CERCI O O ROSSETINI PER GLIK E AJETI PER MAXIMOVIC nessuno che si ribelli !!! SI IL CALCIO è CAMBIATO IN PEGGIO MA ANCHE I TIFOSI DEL TORO SONO CAMBIATI IN PEGGIO .

    eD ORA MI RACCOMANDO FATE L’ABBONAMENTO ……… e preparatevi alle prossime cessioni di barreca o llyanco o bonifazi o Zappacosta . perché sarà sempre così sino a quandop siamo in mano al verme alessandrino .’

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Wallandbauf - 2 settimane fa

    In quella foto volendo mancano anche Baselli e Lijaic, per non dire Benassi che purtroppo non giocherà..non mi fascerei la testa. Non credo nessuno tirerà fuori quei soldi per il Gallo, fino a prova contraria la clausola regge e la volontà evidente della società è quella di tenerlo. Poi possiamo fare i mai cuntent a prescindere, ma se mai andasse via spero sia al milan, almeno viene fuori una squadra che può rompere i maroni alla squadra di venaria

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 2 settimane fa

      Pare abbia pure rotto con l’agente, pare pure che ora sia vicino al procuratore di Bonucci.

      Pare pure che prenderemo solo 50M non 100M (quelli erano per l’estero, chissa come mai non per l’italia) e Niang e Paletta.

      E chi lo sa magari i 50M li vediamo l’estate prossima.

      La prossima foto con la maglia la fanno Niang Zapata e Palletta, siamo da Champions League.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. contegranata - 2 settimane fa

    Beh, che non sia il testimonial della nuova maglia è, certamente, un fatto che non va trascurato, all’occhio del tifoso.
    L’atteggiamento discreto del calciatore è dovuto dal fatto che, pure lui, è ormai proiettato ad una probabilissima cessione.
    La cosa importante sarebbe che il Presidente, coi tanti soldi che ricaverà dalla cessione del Gallo, una buona parte li investisse nel Torino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Akatoro - 2 settimane fa

    se deve andare vada subito se no resti.
    Sto tira e molla fa male ai tifosi, fa male al calciatore e fa male al toro. Non gliene farei una colpa andasse al milan: giocherebbe in europa, guadagnerebbe il doppio o forse più, e andrebbe nella sua squadra del cuore con obbiettivo posto in champions per l’anno a seguire. Non mi starebbe bene vedere i soldi non investiti. Cairo il suo guadagno potrebbe seguirlo(e mi auguro che lo segua) non tirando fuori soldi dal toro, ma investendo nel toro; in fin dei conti il proprietario è lui, e se il valore del toro passasse da una rosa da 200 milioni, a una da 300 sarebbe sempre lui il primo a guadagnarci visto che è una sua società ad aumentare di valore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Jerry - 2 settimane fa

    Oramai è palese. Il Gallo andrà al Milan. Ci andrà perché a lui conviene sotto ogni punto di vista, sia economico, sia sportivo. Cairo farà la plusvalenza più alta della sua storia, e ci dirà che è stato il calciatore a fare questa scelta. Signori, conviene ad entrambi prendere questa decisione, perché rinunciare? Per i tifosi forse? Tanto già si sa’ che al primo gol del possibile sostituto del Gallo, tutti dimenticheranno è diranno” Ma si… in fondo era giusto così ” Bisogna iniziare a capire che il calcio non è fatto più di sentimenti e bandiere. È il calcio 2.0 per il quale se non fai parte di una certa elite, i giocatori ti usano come trampolino di lancio è nulla più. È stato così per chiunque sia passato da Torino nei ultimi anni è sarà così anche per il Gallo. L’unica cosa sarà dura da spiegare a i bambini che vedevano in lui una specie di supereroe. (Mio figlio mi ha già chiesto la maglietta di Belotti del Milan). Spero che almeno il suo sostituto sia un degno sostituto, e che faccia si che dopo le prime partite mio figlio mi chieda: Papà mi compri la maglietta di………. io spero SIMEONE, sarebbe l’unico a farmi mandare giù la cessione del Gallo…….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Athletic - 2 settimane fa

      Il problema non è la cessione di Belotti, il problema è non prendere due giocatori inutili come contropartita. La cessione do Belotti deve servire a rinforzare la squadra, non a prendere gente scarsa o con un carattere alla Balotelli. Riguardo Belotti e i bambini… mio figlio mi ha detto che se va al Milan la brucia la sua maglia, ed è pure autografata.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Torogranata - 2 settimane fa

        Sarebbe da bruciare la giacca di Cairo non la maglia di Belotti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Athletic - 2 settimane fa

          La giacca di Cairo non ce l’abbiamo, mi spiace.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Athletic - 2 settimane fa

    Se va al Milan per 50 milioni più paletta e Niang, sono responsabili tutti e tre, Cairo, Miha e Belotti. Quest’ultimo se non altro fa i suoi interessi, gli altri due si fanno inculare da fassone e co. perché le contropartite fanno venire da vomitare. I milanisti ci prenderanno per il culo per anni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. umbbobb - 2 settimane fa

      spero solo che se Belotti deve andare al Milan la contropartita non sia ne Paletta, che trovo abbastanza scarso e falloso, ne tantomeno Niang giocar inutile e che deve ancora crescere parecchio come uomo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Torogranata - 2 settimane fa

    Ogni anno la stessa storia si ripete,forse quello che non abbiamo capito è che Cairo usa sempre la stessa strategia.
    Mi spiego,dice che non vuole vendere il migliore di turno ma in realtà già l’ha messo sul mercato e cerca solo chi gli offre di più,e la cosa ancora più triste è che non ci accorgiamo che alla fine diamo anche la colpa al giocatore in questo caso Belotti.
    Spiegatemi voi perché dovrebbe rimanere al Toro con un presidente che l’ha già venduto a Dicembre con quella clausola e che non gli ha praticamente offerto nessuna possibilità di fare un Torino che lotti veramente per traguardi prestigiosi?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. vittoriogoli_472 - 2 settimane fa

    Cairo NON ha nessuna intenzione di mettere 1€ nel toro; non é tifoso é solo un affarista.
    Peraltro il Torino calcio é suo ed ha tutti i diritti di fare le scelte che preferísce: la sua scelta é chiara, il tesoretto (30 milioni) rimane in banca,si compreranno giovani da lanciare (prossime plusvalenze) .
    Il campionato ha 5 top player : Roma,Napoli,Inter,Milan e i pigiamati; noi tira la 6 e la 10 posizione per i prossimi tre anni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 settimane fa

    Io capisco che l’uomo è stupido e il tifoso è un essere ancora più stupido, ma qui vogliono farci credere che il Gallo voglia andar via, quando invece è stata concordata tra lui e la società una clausola da 100mln. La clausola prevede che se qualcuno paga 100 mln Belotti può scegliere di accettarla, e se invece nessuno la paga Belotti è felice di restare .
    Quindi: o Belotti è l’ennesimo uomo di merda oppure Cairo ha concordato con lui en privè che se nessuno avesse pagato i 100 mln ma fosse arrivato anche a 60 con un bel l’ingaggio per lui sarebbe libero di andarsene. (E quindi gli uomini di merda sarebbero due) Belotti ne esce male comunque
    Tutto il resto sono balle per tifosi 1.0 Non per la maggior parte di noi, che ormai conosciamo bene Cairo e gli pseudo professionisti del calcio di oggi. Pertanto, se il Gallo andrà al Milan l’anno prossimo andrò a vedere solo la partita contro i rossoneri per fischiarlo dall’inizio alla fine. E magari lui segnerà e non alzerà la cresta e sarà il solito film già visto da quatto soldi, altro che 100 milioni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. ilpalodiBeruatto - 2 settimane fa

    Che non abbia fatto la pubblicità non mi importa, il suo dovere lo ha fatto in campo sempre in questi anni. Che scelga il doppio dello stipendio e la titolarità in una squadra che farà le coppe avendo l’opportunità del mondiale e’ ovvio e prevedibile. Fa rabbia il fatto che sia già venduto. Spero solo nella capacità di fare affari di Cairo: Cioè non dire in giro che ha un porcellino con 60/70 milioni perché altrimenti ogni giocatore che vorrà comprare sarà supervalutato. Del Toro non gli frega ma dei soldi si e non vuole cacciare più soldi del previsto. Mi piace sperare che sia così. P.s. Se il gallo torna da avversario non lo fischierò così come per Darmian. In campo la.maglia l’ ha onorata!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. torinodasognare - 2 settimane fa

    Passa la voglia di tifare
    passa la fantasia
    Restano lacrime amare
    Gallo va via

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. ToroCE - 2 settimane fa

    Credo che mi hanno insegnato dei valori ( e con questo post concludo le mie osservazioni ): vuole stare lontano dai riflettori? Dove sta la correttezza ed il rispetto per i tifosi? Ognuno e’ libero del proprio destino, e’ anche propabilmente comprensibile dal punto di vista economico, ma basta essere chiari!!! Per quanto mi riguarda, dunque, che stia lontano dai riflettori e mi sento di dire: NO TESTIMONIAL, NO CAPITANO!!!! Grazie di tutto e buon proseguimento di carriera. Ed ora mettete anche il no like….. spero di no……. ma questa e’ la realta’! E comunque sempre e solo Forza Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Lello66 - 2 settimane fa

    Mi avete rotto, Cairo e un coniglio e Belotti se non esce allo scoperto per dichiarare che preferisce andare a giocare in un’altra squadra per soldi o per attaccamento alla maglia, non è degno di portare la fascia da capitano neanche in allenamento. Siate onesti e rispettate la gente che crede in una squadra per i valori che nel passato a dimostrato di avere. Per il futuro meglio giocare in serie B con giocatori che sono onarati di giocare nel Toro non solo per i soldi ma per valori che Cairo e i mercenari che fino ad oggi hanno usato questa squadra come trampolino di lancio per lidi migliori, non conoscono. Grazie Moretti ultimo capitano degno dei nostri colori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Leo - 2 settimane fa

    (1) Belotti non può fare da testimonial di SKY perché SKY è il principale competitor di MEDIASET : anche se il Milan non è più di proprietà della famiglia, restano in piedi, come è noto, numerosi vincoli di natura contrattuale, anzitutto con MEDIASET. Il credo che sia questo il motivo per cui Belotti non PUO’ vendersi a SKY.
    (2) L’affare Belotti-Milan è riportato in dettaglio su molti quotidiani, anche internazionali, anche non sportivi. Si tratta solo di aspettare un po’ di tempo per far convergere la valutazione che è, per il Milan, 50 milioni di contante + NIANG + PALETTA. Cairo vuole circa 12 milioni di euro di contante in più, tutto qui. Per questo motivo i dirigenti del Milan continuano a far finta di sparare altri nomi (come MORATA), come a dire a Cairo: stai attento perché rischi che prendiamo un altro. Cairo fa finta di fare il duro, come il suo solito, e non cede: Belotti può restare, Maksimovic l’ho venduto al prezzo che ho voluto, ecc. In tutto questo il personaggio più inquietante è Mihailovic : uno intelligente (come Gasperini) avrebbe almeno preteso delle contropartite tecniche di valore, mentre sia NIANG che PALETTA sono due falliti. E faranno fallire anche Mihailovic.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. miele - 2 settimane fa

      Questa ultima considerazione resta la sola consolazione. Tutto il resto è squallore.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. warriors - 2 settimane fa

    mi fanno ridere sti cinesi che vogliono venire a vincere in Italia ….. caapiranno dopo aver investito come stanno le cose qui …..specialmente in serie A …dove il dominio e’ conclamato anno per anno e solo una deve vincere ……vedremo quanti trofei alzeranno…. senza disturbare …la Signora e il cuo clan

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Akatoro - 2 settimane fa

      sti cinesi comunque sia rischiano parecchio. Tra closing finanziato per buona parte con un prestito, e campagna acquisti completamente finanziata con prestito, avranno già fatto debiti per 4/500 milioni(al 10% circa), e se non vincono e subito sia in Italia che in europa rischiano un bel fallimento.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. warriors - 2 settimane fa

    Io penso che l’ unico che possa evere le palle per smerdare la societa’ nel caso le promesse non fossero mantanute e’ il mister….rassegnando le dimissioni…vero e’ che e’ stipendiato …ma vero e’ che a mio avviso un altra sqaudra la troverebbe velocemente….cosi’ tutti capirebbero sta manfrina

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Filadelfia - 2 settimane fa

    Se viene ceduto in Italia uno tra Cairo e Belotti deve assumersi pubblicamente la responsabilità. Cairo se lo cede in Italia perde la faccia. Belotti se chiede la cessione al Milan idem. Esigo che ci venga spiegato pubblicamente chi ha scelto di passare sopra la clausola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 2 settimane fa

      Mah il Cairo si e’ coperto le chiappe molto bene, dicendo ‘eh se non c’e’ la volonta” e poi la clausola, l’ha ripetuto molte volte ‘e’ solo per l’estero’.

      Quindi lui e’ a posto, Il gallo ha detto ottocento volte ‘il mio idolo e’ scheva’.

      Secondo me sono a posto tutti e due, Cairo anzi fa una plusvalenza da paura, e onestamente il toro sale di valore con praticamente 80 milioni fatti senza fare nessuna fatica.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Filadelfia - 2 settimane fa

        Dire che sheva suo idolo non vuol dire andare al Milan. Accetterò solo una cessione x 100 milioni cash. In caso contrario sarebbe un tradimento.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Leo - 2 settimane fa

      Caro Filadelfia, credo tu sia male informato. La clausola di rescissione contrattuale per 100 milioni ha valore solo nel caso di cessione del giocatore ad acquirenti esteri ma non in Italia. Cordiali saluti. Leo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Filadelfia - 2 settimane fa

        Cairo ha messo la clausola solo x estero x pararsi il c__o. Chi interessato al Gallo si mette d’accordo con Belotti e gioco fatto. Ma in Italia le cose cambiano. Entra in gioco pure Cairo che può rifiutare la cessione. Quindi si assume la responsabilità di una cessione. A meno che Belotti non si esponga in modo ufficiale pro cessione. È ora calare le carte.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. ToroCE - 2 settimane fa

    Non avrei titolo a parlare in quanto sono di Caserta e lavoro all’estero (tra l’altro avevo scritto alla Società in occasione di un mio rientro per assicurarmi tre biglietti , pagandoli prima ovviamente, e non si è manco degnato di rispondere …in quanto dal Mozambico mi risultava difficile prenotarsi on line….), ma vivessi a Torino, da grande tifoso granata che sono, memore degli ultimi squallidi e banali mercati, quantomeno per la condotta, sicuramente farei una cosa: in assenza di conoscere la rosa completa, non farei l’abbonamento!!! Saluti a tutti, compagni granata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 2 settimane fa

      beh si’, pure io vivo all’estero e l’ho pensato.

      a rosa finita, si.

      ma per come vanno le cose (metti il che il gallo se ne va a fine luglio), ora che ricontrattano i prezzi, che i soldi arrivano.. il campionato e’ gia’ cominciato

      non mi stupirei di dover vedere nella prima partita il toro giocare senza gallo e senza sostituti

      negli ultimi anni la cairese SPA mi ha abituato ad avere pretese molto basse MOLTO

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ToroCE - 2 settimane fa

        Hai ragione! Penso, essendo realisti, che la cosa migliore sarebbe svegliarci domattina con il Gallo venduto (no testimonial, no capitano). E poi ai posteri l’ardua sentenza.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. warriors - 2 settimane fa

    via il Gallo …servono almeno 4 punte ….. a mio avviso e fuori dal Toro le mezze calzette … 4 nomi da scegliere tra questi …… Pavoletti,Lapadula,Flacinelli,Zapata,Simeone,Destro,nestorovski,Chiesa …. ma 4 pezzi non uno servono titolari e riserve con cazzimma ….. perche’ il Gallo e’ l’ unico con lo spirito Toro nel sangue ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 2 settimane fa

      No avremo Ljacic e NIANG, I DUE giocatori più spocchiosi viziati e incostanti d’Europa!
      Siamo a posto!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. maraton - 2 settimane fa

    come hanno già detto in tanti il problema non è se il gallo resta o và via. il problema è reinvestire bene (anche non tutti subito) i soldi che ci porterebbe la sua cessione. per conto mio questo è l’anno zero per cairo a livello di mercato, avendo potuto valutare il nuovo allenatore i giocatori in rosa che per forza di cose l’anno scorso non erano ben conosciuti dal tecnico. quindi per conto mio il mercato indipendentemente dalla partenza o meno, certificherà una volta per tutte e senza alibi la reale volontà della proprietà. per esempio l’acquisto del filadelfia ci starebbe bene al posto di un calciatore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Torissimo - 2 settimane fa

      Questa storia, dell’ una per tutte, del magari non tutto subito, la sento da anni. Illusioni, che fanno tenerezza. Anche quest’anno la squadra allestita sarà da ottavo-dodicesimo posto. Basta e avanza Zapata per questi obiettivi, quindi arriverà lui e qualche altro mezzo rincalzo. Aperte anche quest’anno le scommesse, già vinte ai tempi di Ogbonna, Cerci, Immobile, Darmian, Glick, Perez, Maksimovic ecc. ecc.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. warriors - 2 settimane fa

    Wuesto doppio no mi fa ben sperare che abbia scelto l’ estero… cosi’ gli scarsoni che il Milanoi ci vuole rifilare …tra Paletta ..Niang….Il formaggino …come si chiama ah gia’ Locatelli… se lip uo’ tenere sulle croste un altro anno ….serve gente nuova con cazzimma …oppure top player…attenti al Verona che magari gli riesce un bel colpaccio con i pensionati…. se prendono pure Diamanti il Gila …. magari vanno in Europa prima di noiatri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Dani toro - 2 settimane fa

    Ne ho talmente le scatole piene che per me puo andare dove vuole.basta,peggio di beautiful

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. prawn - 2 settimane fa

    non è da interpretarsi come un segnale di ormai certa partenza, ma una scelta precisa del giocatore.

    hHahhahahaha

    ora buttate acqua sul fuoco dopo 200 articoli sul gallo che se ne va, ora che e’ praticamente certo buttate acqua

    hHahhahahaha

    ma andate a quel paese va

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Torissimo - 2 settimane fa

    È veramente incredibile l’ostinazione con cui si vuole far finta di credere che Belotti stia al Toro. Le probabilità sono 0%. Come sempre, l’annuncio arriverà verso la fine del calciomercato, non tanto per tirare sui soldi, quanto per togliere l’imbarazzo di doverli reinvestire: Cairo vuole chiaramente tenerseli per sè. A leggere i commenti dei tifosi fa bene: tanto noi, è evidente, ci accontentiamo di poco, basta non tornare in B e già ci sta bene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. Pimpa - 2 settimane fa

    Che se vada è certo,alzi la mano chi rimarrebbe al Toro al posto suo.
    Il problema è il dopo: con questa squadra allenatore e società siamo quasi certi di non poter migliorare considerati gli acquisti e i nomi di cui si parla.
    L’unica consolazione è che la tigre serba non finirà il prossimo campionato,ma è davvero magra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. Torodasempre - 2 settimane fa

    Mamma mia che palle!! Ogni anno e’ davvero la stwssa storia!! Ogni anno o quasi, abbiamo un “fuoriclasse”che diventa fonte inevitabile di plotti e congetture varie da parte di tutti…
    Solo che dopo le prime due settimane di tutto cio’, diventa un’emerita rottura di
    c….ni!
    Io ho deciso!! Fino alla prima ” puntata” mi asterro’ dal leggere articoli sul TORO e scopriro’,un po’ come si fa’ a Natale, se sotto l’albero BABBONATALECAIRO ci ha portato doni belli o carbone!!
    Buona estate a tutti!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. Akatoro - 2 settimane fa

    Mettiamoci il cuore in pace. Per avere una bandiera importante e del calibro del Gallo dovrebbe essere in primis tifoso del toro, e secondo si dovrebbe essere stabilmente in Europa, e neanche con queste condizioni si è sicuri.
    In ogni caso il Gallo ha fatto tanto per noi, anche andandosene lascerebbe un sacco di soldi nelle nostre casse senza precedenti.
    Adesso tocca a Cairo fare la propria parte

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. miele - 2 settimane fa

      Li lascerà nelle tasche di Cairo che, avido com’è, si guarderà bene dal reinvestitrli per il bene del Toro. Probabilmente tirerà per le lunghe la manfrina su Zapata, sperando che lo pigli qualcun altro è troverà una punta che costi la metà, tipo Falcinelli, che, poi non sarebbe neanche male. Quello che resterà sarà l’ennesimo senso di buggeratura subito dai tifosi del Toro. Naturalmente, spero sempre di essere smentito dai fatti, ma l’evoluzione della situazione non è incoraggiante.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. Flu14 - 2 settimane fa

    D’accordo con prawn su tutto ……
    Ma con i 30 milioni da spendere si doveva dare a Miha dei giocatori X Brunico ,Questione Belotti a parte ,a fari spenti ci si sbatte prima o poi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ToroRosso72 - 2 settimane fa

      con 30 mln compravi entro la prima settimana di ritiro 3-4 giovani campioni, 1 per reparto. Toglievi ufficialmente Belotti dal mercato italiano (solo se arrivava qualcuno dall’estero con 100 mln ne riparlavi) e vedi che convincevi Belotti a giocarsi l’annata della vita al Toro, senza tanti dubbi di aver fatto una sciocchezza a restare!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. prawn - 2 settimane fa

    Visto su gazzetta.

    Mi rende triste, molto triste, ma che almeno tutti sti soldi e qualche contropartita tecnica decente arrivino in fretta. Tipo settimana prossima.

    Datemi i non mi piace ma non credo che soffriremo troppo, con lo scellerato gioco di Miha votato all’attacco pure zapata puo’ fare 20 e passa goals.

    Se poi compriamo un ala che sa fare l’ala (meglio di Boye) siamo a posto.

    Rifacciamo sta squadra e scordiamoci del passato…

    Calcio moderno di M****

    Lentini, Cerci, Immobile.. Ma soprattutto Gigi e il Gallo bruciano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luke90 - 2 settimane fa

      Nessun “non mi piace” anzi il contrario…
      Il calcio di oggi è così: viverlo in modo anacronistico ti fa solo star male. Il calcio è fatto dai soldi … sono certo che Belotti già conosca l’offerta del Milan che supererà di certo i 2 Mil. che oggi offre il Toro e poi di sicuro il Milan di oggi è destinazione allettante. Ciò nonostante venderlo proprio al Milan mi farebbe girare le scatole… Ma 80 Mil. sarebbero davvero una manna se spesi, gestiti oculatamente…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. JoeBaker - 2 settimane fa

      Bravo! E magari ci compriamo pure Simeone.
      E tanti auguri al Gallo…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. faina76 - 2 settimane fa

    Mio caro Sartori,oggi va bene tutto,ci beviamo tutto,il giorno dell’eventuale cessione però,se sei un giornalista con un minimo di onestà intellettuale, ci devi poi spiegare a cosa serve un articolo del genere,forse a calmare un po’ una tifoseria che comincia a sentire le parti basse posteriori che cominciano a bruciare? Comunque a oggi non è successo ancora niente,quindi hai ragione tu e noi beviamo.Forza Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. rogerfederer - 2 settimane fa

      Io che ho appena vinto il mio ottavo Winbledon penso invece che questo articolo serve solo a spiegare un fatto accaduto……

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. GranataForce - 2 settimane fa

    Penso che sia proprio in partenza! La rinuncia a testimonial Sky è la conferma, secondo voi come avrebbe dovuto farlo…con la maglia del Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy