Ricordando Giorgio Ferrini

Ricordando Giorgio Ferrini

Oggi avrebbe compiuto settantaquattro anni l’indimenticato Giorgio Ferrini. L’uomo che collezionò ben 566 presenze con la maglia granata. Un uomo dal vero cuore granata, che solo un’aneurisma riuscì a fermare. Giorgio morì…
di Redazione Toro News
Oggi avrebbe compiuto settantaquattro anni l’indimenticato Giorgio Ferrini. L’uomo che collezionò ben 566 presenze con la maglia granata. Un uomo dal vero cuore granata, che solo un’aneurisma riuscì a fermare. Giorgio morì infatti a soli 37 anni, quando però aveva già mostrato a tutti che giocatore fosse. Aveva iniziato a giocare nelle giovanili della Ponziana ma già nel 1955 fu prelevato dal Torino e rimase nel suo settore giovanile per tre anni. Dopo una stagione in prestito al Varese ritornò a indossare la maglia granata, con la quale fece il suo esordio nella prima squadra contro la Sambenedettese in Serie B. La settimana dopo segnò il suo primo gol contro il Cagliari. In quella stagione si rivelò fondamentale per la promozione in Serie A mettendo in mostra la sua grinta e la sua corsa. Un vero lottatore in campo. L’anno successivo esordì in Serie A contro la Sampdoria. Trascorse sedici stagioni con la maglia granata con la quale vinse due Coppe Italia. La sua ultima partita fu contro il Napoli nel giugno del 1975. Solamente un anno prima della morte che colse giovanissimo. Per quanto riguarda la maglia della nazionale, Ferrini fece parte della squadra che terminò al quarto posto le Olimpiadi di Roma 1960  e alla famosa “Battaglia di Santiago”, la partita contro il Cile, paese ospitante dei Mondiali nel 1962. In quella partita venne espulso dopo sette minuti di gioco per un fallo, ma si rifiutò di abbandonare il campo e continuò a giocare finchè la polizia lo accompagnò fuori dal campo. Si spense quand’era  il viceallenatore di Gigi Radice, proprio mentre il suo Toro tornó a cucirsi lo scudetto sul petto. Ancora una volta: ciao grande capitano!

Redazione TN

 
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy