Roma-Torino 1-2, l’analisi dei gol: Berenguer, meno di un minuto per essere decisivo

Roma-Torino 1-2, l’analisi dei gol: Berenguer, meno di un minuto per essere decisivo

Analisi / Lo spagnolo è fondamentale per il gol del raddoppio: appena entrato, sforna l’assist per Edera

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Prestazione molto positiva del Torino all’Olimpico di Roma contro i giallorossi, riuscendo così ad ottenere il pass per i quarti di finale della Coppa Italia, sfida che permette ai granata di sfidare la Juventus. Andando a fare un’analisi delle reti del match, si possono notare come sempre molte particolarità, tra cui un errore di Molinaro sul gol giallorosso o l’importanza di Berenguer.

 

Ma, andando per ordine, la prima rete del Torino arriva su calcio d’angolo: dalla bandierina va Simone Edera, che calcia in modo molto preciso verso il centro dell’area di rigore della Roma.

Screenshot (45)

A raccogliere il cross di Edera c’è il Gallo Belotti, che colpisce a botta sicura verso la porta difesa da Skorupski, che però gli nega la gioia del gol con una parata di puro istinto. La palla, dopo la parata dell’estremo difensore, torna in mezzo all’area di rigore.

Screenshot (46)

Ad avventarsi sul pallone è Lorenzo De Silvestri, che con un destro molto potente tira sotto la traversa, segnando il gol del momentaneo 0-1 in favore del Torino.

Screenshot (47)

Nel secondo tempo, invece, il gol del raddoppio granata parte da un giocatore che era entrato meno di un minuto prima, Alex Berenguer: il ragazzo, infatti, ha sfruttato tutta la sua velocità, è rientrato sul destro (il suo piede) e ha crossato in mezzo all’area di rigore della Roma.

Screenshot (48)

Il pallone è rimbalzato davanti a Belotti, senza che l’attaccante granata riuscisse a prenderlo, ma è finito comunque sulla testa di Edera, che da pochi passi è stato bravo non lasciare scampo a Skorupski, firmando il momentaneo 0-2 per i granata.

Screenshot (49)

L’azione del gol della Roma, che ha fissato il punteggio sull’1-2, parte da Perotti, che serve Bruno Peres sulla corsa.

Screenshot (50)

Il brasiliano semina Molinaro, va sul fondo e crossa: nel frattempo Edin Dzeko si era spostato al centro dell’area di rigore, pronto a raccogliere l’invito del numero 25 della Roma.

Screenshot (52)

 

Il centravanti giallorosso ha colpito a botta sicura, centrando in pieno Moretti: la respinta del difensore granata, termina sui piedi di Diego Perotti.

Screenshot (53)

 

Il trequartista giallorosso vede El Shaarawy non marcato, e puntualmente lo serve. Il “Faraone” vede a sua volta il contro-movimento di Schick, che va verso Milinkovic-Savic.

Screenshot (54)

L’azione non è da interrompere per fuorigioco perché Molinaro non è riuscito a tornare in tempo sulla linea dei difensori, che aveva cercato di far scattare la trappola per l’attaccante della Roma.

Screenshot (56)

A quel punto è un gioco da ragazzi per Schick mettere in rete il pallone del definitivo 1-2.

Screenshot (57)

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. maraton - 1 anno fa

    dare la colpa a molinaro sul goal preso è decisamente sbagliato.
    se il centrale (che chiama il fuorigioco) non vede un compagno sulla linea di fondo e fà salire la linea, che doveva fare il povero molinaro? prendere il motorino per riuscire a salire in tempo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. prawn - 1 anno fa

    Fatico a capire come i giocatori menzionati in questo articolo, quelli che hanno propiziato i goals non siano titolari fissi, ma d’altronde non ero allo stadio e non ho il patentino di allenatore.
    Da tifoso posso solo sperare di vederli sempre più spesso risolvere le partite, non solo a Roma!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. r.ponzon_308 - 1 anno fa

      Avevo letto commenti un pò più equilibrati, ma vedo che trovi sempre qualcosa di cui lagnarti.

      PS: come mai Pimpa non scrive mai quando si vince ? Che goda solo nelle sconfitte ? Questa si che è una grande tifosa….

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy