Sampdoria-Torino, Baselli sfida Saponara: la corsa alla consacrazione

Sampdoria-Torino, Baselli sfida Saponara: la corsa alla consacrazione

Testa a Testa / I due trequartisti stanno cercando di trovare continuità per arrivare ad essere pedine cruciali per le loro squadre

di Redazione Toro News

Indubbiamente due giocatori che stanno vivendo un ottimo momento di forma, Daniele Baselli e Riccardo Saponara sono tra i protagonisti annunciati di Sampdoria-Torino. Li vedremo entrambi in campo domenica al Ferraris (Soriano infatti non dovrebbe insidiare il posto del granata), in una sfida tra due dirette avversarie di questa Serie A. Entrambi schierati sulla trequarti, sebbene il modulo di Mazzarri (3-4-2-1) sia ben diverso da quello di Giampaolo (4-3-1-2).

Torino, chi gioca a Marassi? Berenguer-Aina unico dubbio

BASELLI- Il granata di Manerbio si è sbloccato contro il Frosinone all’ottava giornata, bissando la marcatura alla giornata successiva contro il Bologna. È stato impegnato in 8 gare, tutte tranne contro l’Inter (non disponibile) ed il Chievo (lasciato in panchina). Utilizzato recentemente come trequartista per sfruttare la sua abilità negli inserimenti, Baselli è alla quarta stagione in granata ed è certamente uno dei leader tecnici del gruppo. Conquistato Mazzarri (ed i tifosi dell’Olimpico Grande Torino), adesso gli resta da convincere Mancini in ottica Nazionale.

Torino FC v ACF Fiorentina - Serie A

SAPONARA- L’avvio di stagione del blucerchiato è stato ostacolato da un infortunio al bicipite femorale, che loha tenuto fuori per sei partite, e Giampaolo gli fatto prendere minutaggio contro il Sassuolo (15’) per poi lanciarlo titolare contro il Milan (80’ ed un goal da cineteca). Nel corso della stagione il trequartista ha giocato e segnato la metà esatta di Baselli, 4 presenze ed un goal per lui. Saponara ha più volte dichiarato che a Genova si trova bene, ma il suo destino passa dalla volontà della Fiorentina, che ne detiene il cartellino. Su di lui nessun dubbio da parte di Giampaolo, e le sue recenti prestazioni hanno spazzato via anche i dubbi dei tifosi doriani.

Eremita (SampNews24): “Granata e blucerchiati in lista per l’Europa”

LA CONSACRAZIONE – Entrambi però attendono il momento della definitiva consacrazione. Le qualità tecniche dei due non sono in discussione, ma non si può dire lo stesso della continuità, vuoi per gli infortuni, vuoi per i tempi occorsi per rientrare in condizione. Più mediano il giocatore granata, più fantasista il blucerchiato, coi loro 26 anni stanno lottando per trovare una stabile dimensione da protagonisti in questa Serie A e anche in Nazionale. Il granata è l’unico ad aver già vestito la maglia azzurra, ma solo in un’unica occasione e per 12 minuti, contro l’Olanda (anche se contro l’Arabia Saudita sedette in panchina); per Saponara, invece, solo presenze (22) e goal (3) con gli Azzurrini dell’Under 21.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy