Se vincere non basta: con la Samp il Toro è chiamato alla prestazione

Se vincere non basta: con la Samp il Toro è chiamato alla prestazione

Il punto / La giocata di Benevento non può diventare la regola: per essere grande, i granata dovranno evolvere

6 commenti

A un passo dalla Sampdoria, il Torino deve diventare grande. I granata arrivano alla seconda sfida casalinga del campionato con una carica derivata dai 7 punti in 3 partite accumulati in avvio di stagione, che piazzano nella cortissima classifica della Serie A i granata al quarto posto ex-aequo. Certo è, però, che alcuni di questi punti sono arrivati, ma non hanno convinto del tutto. Ci si riferisce soprattutto ai 3 portati a casa dal Vigorito del Benevento, una vittoria da più parti definita come brutta, sporca e cattiva.

Torino, turbo De Silvestri: è il granata che corre di più

Questo perché i granata hanno faticato, hanno faticato tantissimo a piegare la resistenza campana, fino ad arrivare al gol decisivo soltanto al 93′ con Iago Falque, dopo che il portiere Sirigu aveva costruito gran parte di quello che sembrava destinato ad essere un pareggio deludente. Dopo la vittoria, si è detto, senza timori di smentita, che le grandi squadre sanno anche vincere così, magari senza meritarlo, sfruttando le giocate dei propri singoli talenti.

Benevento Calcio v Torino FC - Serie A

Con l’euforia di Benevento alle spalle, però, va anche detto che le grandi squadre dalle proprie vittorie sporche sanno tirare fuori insegnamenti preziosi, perché anche il campione non può fare la differenza al momento decisivo per 38 partite di seguito, ed è perciò necessario un supporto strutturale al gioco che a Torino non sembra ancora essere arrivato del tutto.

Benevento Calcio v Torino FC - Serie A

Contro la Sampdoria, dunque, a Belotti e compagni è richiesto un passo in avanti soprattutto in termini di prestazione. Il Torino dovrà giocare per imporre la propria partita e dovrà riuscirci: un’altra partita sulla falsariga di quella di Benevento, anche con lo stesso risultato, alimenterebbe leciti timori sulla capacità del Torino di tenere la lunga corsa all’Europa League. Oltre a vincere, dunque, i granata domenica sono chiamati a convincere: solo così la candidatura europea guadagnerà ancora più forza.

6 commenti

6 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Gud_74 - 2 mesi fa

    Per la prestazione c’è tempo ( credo che tutti noi vorremmo vincere e giocare bene ) prendiamoci sti 3 punti :-) , facciamo crescere fiducia ed autostima e poi si vedrà!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. prawn - 2 mesi fa

    La partita giusta per capire di che pasta siamo fatti, abbastanza tempo per giocare assieme, parte degli allenamenti estivi smaltiti, due settimane di allenameno per niang, baselli rientrato.

    O la va o la spacca, si deve migliorare in fretta in vista del derby

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. rokko110768 - 2 mesi fa

    Samp è squadra ostica, ben messa in campo da Giampaolo che sta avendo le sue rivincite dopo esser stato poco apprezzato.
    Giocando 4312 dovremo esser bravi nell’aprire il gioco sulle fasce, in fase difensiva occhio in mezzo. A Ljajic sarà chiesto anche di tornare molto per non lasciare soli Baselli e Rincon.
    Più che giocare bene mi aspetto una prestazione tatticamente ineccepibile, sfruttando le ns individualità che da sole posson decidere la partita (Belotti, Ljiajic, Falque e perchè no anche Niang).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. CUORE GRANATA 44 - 2 mesi fa

    Sicuramente Domenica,a mio avviso, più che “la prestazione” occorre fare una partita tatticamente accorta e con un piglio agonistico “da Toro”. Ottima la notizia del recupero di Baselli che forse non avrà nelle gambe i 90 minuti e quindi, a maggior ragione,speriamo che i ns. strateghi mettano in campo 3 centrocampisti di ruolo. Gaston Ramirez va “curato” in modo stretto perché se avrà spazio potrebbe essere molto incisivo sia come suggeritore delle punte che come realizzatore. In Premier non ha confermato quanto di buono fatto a Bologna ma resta pur sempre giocatore di livello. Detto questo la partita è alla ns. portata ma non sarà certamente facile.FVCG!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Gatto012 - 2 mesi fa

    si ci dobbiamo evolvere…come i Pokemon

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 mesi fa

    Si.vogliamo la prestazione.
    Ma data l’emergenza a centrocampo e l’avversario odioso mi accontenterei di vincere anche per puro culo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy