Torino, Cairo: “La stagione? Due rigori in più e ci giocavamo l’Europa”

Torino, Cairo: “La stagione? Due rigori in più e ci giocavamo l’Europa”

Intervista / Il presidente ha parlato a Radio Deejay: “Belotti fa un affare se resta ancora un anno”

5 commenti

Ha parlato ai microfoni di Radio Deejay Urbano Cairo, presidente del Torino, contattato telefonicamente dal programa Deejay Football Club.Ha parlato del bilancio della stagione del Torino, di Belotti e di altro ancora: “La stagione del Torino? Ho detto già che credo che sia una buona stagione, poi se vogliamo adesso c’è rammarico, perché se avessimo realizzato un paio di rigori in più,e vinto qualche partita in cui meritavamo, ce la giocavamo con Milan e Inter. Questo mi spiace e mi fa abbassare il voto. Ma la stagione è buona, abbiamo fatto tanti gol, lanciato tanti giovani. Credo che Mihajlovic abbia dato una bella impronta, con un attacco forte e un centrocampo forte. Manca un uomo di sostanza? Baselli ha imparato ad aggiungere la quantità alla qualità. Poi abbiamo Acquah. Bisogna mischiare bene qualità e quantità”.

Si passa poi ai temi scottanti di mercato, tra cui Belotti: “Se ci sono state offerte per Belotti? Io non ne ho ricevuta nessuna, nemmeno Petrachi. Ci sono un sacco di osservatori, immagino vengano per il Gallo, oltre che per gli altri. Belotti, se resta un anno ancora, fa un bel affare per sé e per noi. Si sta confermando dopo una bella seconda parte della scorsa stagione. E’ un ragazzo straordinario, anche umanamente. E’ molto riconosciuto anche nello spogliatoio”.

Cosa riserva il futuro? “Noi abbiamo impostato la politica dei giovani con Ventura, e l’abbiamo proseguita con Miha. Penso che dobbiamo continuare con una politica mixata, fatta di giovani e meno giovani. Ad esemio, abbiamo già acquistato Lyanco, cercato anche da Juve e Atletico Madrid, e eMilinkovic-Savic. Hart? Ha fatto qualche errore, ma ci ha aiutato. Togliere un punto al Toro per darlo all’Alessandria? Peccato per questa stagione. Ci sono ancora i playoff, ma è dura”

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. granatadellabassa - 6 mesi fa

    Se mio nonno aveva i denti mangiava il torrone.
    Tutte le squadre hanno rimpianti ma quando sei così distante, hai poco da rimpiangere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. prawn - 6 mesi fa

    due rigori? 4 punti, e tutti i goals presi in difesa grazie ai vari Ajeti, Rossettini, Carlao?

    Quei tre giocherebbero benissimo in una difesa a 3 in lega Pro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. iuge_888 - 6 mesi fa

    Più che i rigori segnati è mancato un centrale difensivo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Andrea Valentino - 6 mesi fa

    Bastavano due soldini in più da parte sua e non c’era bisogno dei due tigori di cui parla, ma si la colpa è sempre degli altri……. la smetta di prendere in giro i tifosi…..respect. Grazie

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. paolo64 - 6 mesi fa

      Posso essere d’accordo che bisognava prendere un centrale di valore. Ma e’ anche vero che Castan fino a quando non si è infortunato stava giocando bene. Non penso che Cairo prenda in giro i tifosi ma che amministri il Toro in modo oculato. Con Cairo il Toro non fallisce, e se penso agl’ultimi 20 anni sono contento vedere la mia squadra entrare in campo e non partire battuta. Ci vogliono altri fatturati o qualche magnate arabo o cinese per una squadra di livello europeo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy